Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
  • Bolivia Cile – Alieni a Tiwanaku e la Carretera de la Muerte

    Dopo tanta natura è giunto il momento di un po’ di cultura… storia, anzi scienza, ma che dico scienza, fantascienza! La visita a Tiwanaku e Puma Punko è tutto questo. Le strane storie collegate al sito archeologico più importante della Bolivia, sono molto affascinanti e le nubi cariche di pioggia che incombono durante la nostra visita danno ancora più enfasi a questo luogo arcano e pieno di misteri. La statua dell’uomo barbuto, per esempio, che dato il suo taglio di barba […]

  • Regali di Natale #1: Venezia

    Sono arrivati a fine Giugno, ma in realtà sono i regali di Natale. La slitta di Santa Claus quest’anno è passata in ritardo portando in dono i biglietti per il concerto dei Pearl Jam a Padova e l’abbinato weekend a Venezia il tutto condito con altri 3gg extra in panciolle che, visto il clima avverso sulle Dolomiti, sono stati trascorsi, come i pensionati, alle terme di Abano. Per quanto riguarda i giorni a Venezia, a cura di Vlao, è stato opzionato […]

  • Bolivia Cile – Addio jeep, in pullman verso La Paz e Titicaca

    E dopo il tramonto non può mancare l’alba, ci svegliamo nella notte e, nel freddo più assoluto, ci rechiamo al centro del salar. Mentre il sole sale, ci godiamo i giochi di ombre che le nostre sagome disegnano mano a mano che si accorciano sulla distesa bianca. Il nostro staff ci prepara la colazione più in là, all’isola delle bandiere dove Gian aggiunge quella della pace che mancava colpevolmente. Sotto il grande monumento alla Dakar, che da qualche tempo passa da […]

  • MegaMosciolata

    In un primo momento il piano prevedeva una sessione di pesca al Passetto con la sapiente coordinazione del provetto apneista Cometa che, dall’alto della sua esperienza subacquea, avrebbe diretto con maestria la squadra cerca cozze in modo da portare a casa un bottino degno di una grande mosciolata.

  • Vasco, Bibione e la scommessa vinta

    Per partecipare alla data zero del tour di Vasco a Lignano Sabbiadoro, Vlao e Martimarti sono stati “costretti” a inventarsi un weekend di relax per ammortizzare i km che separano Ancona dal Friuli Venezia Giulia. Per prima cosa, per spezzare il viaggio di andata, hanno deciso di inserire una tappa a Ferrara, la città della Spal, dove sotto il primo vero caldo estivo si sono girati tutto il centro storico già in fermento per l’incombente e attesissimo palio. Dopo essere passati […]

Perù: passo Patapampa, Sillustani, Puno

Postato da Vlao IL 12 dicembre 2012 - 21:14 Aggiungi Commento

La salita verso il passo Patapampa (4.910 m slm) cresce di proporzionalmente all’incubo Soroche. C’è tra di noi chi si è premunito per tempo impasticcandosi da giorni, chi se ne è altamente sbattuto e chi sperimenta medicine alternative, una pasticca di Tachipirina al posto del Diamox e passa la paura…

Passo Patapampa

Passo Patapampa

Visto la necessità indotta dai farmaci di fare tanta plin plin… sempre più frequentemente occorrono soste urinatorie… e visto che la strada che porta ai condor del canyon del Colca, la dovremo fare per due volte, andata e ritorno, è altamente consigliabile segnare il territorio!

Giunti a destinazione trivelliamo i poveri pennuti di foto e stanchi dopo il piccolo trekking a 4.000 metri di altezza decidiamo di dedicarci al relax usufruendo delle calde acque termali di Chivay.

Dalla vasca a 38° centigradi insultiamo i babbei che si esibiscono sopra le nostre teste fiondandosi appesi ad una carrucola sulla teleferica che va da un lato all’altro della vallata. A qualcuno balena in mente la malsana idea di provare l’esperienza no-limits, ma la proposta viene sapientemente bypassata con la promessa di chiedere informazioni per l’indomani mattina.

Gregge di alpaca

Gregge di alpaca

Le nostre raggrinzite falangi ci dicono che del bagno ne hanno abbastanza, decidiamo di asciugarci ed andarcene ma solo dopo aver attaccato un phon da 10.000 watt alla rete e aver causato un black out a tutte le regioni limitrofe.

La mattina seguente il gruppo, capitanato dal Vigilevercellese, decide di indire uno sciopero generale facendo fermare il pulmino nel bel mezzo della strada quando l’autista, a seguito di ordini ricevuti dall’alto, si oppone alla nostra idea di fermarci a Sillustani, ridente sito funebre preinca che troveremo sulla nostra strada per il lago Titicaca. Si rischia seriamente un incidente diplomatico e la sosta rischia di durare tutta la giornata. A peggiorare il tutto riviene a galla l’idea della teleferica fantastica soluzione per passare il tempo nell’attesa che si sblocchi la situazione. E’ l’ambito territoriale della gita che è conteso tra due agenzie e solo dopo una lunga triangolazione telefonica riusciamo ad avere la meglio! Niente teleferica!

Sillustani

Sillustani

Ci dirigiamo quindi a Sillustani dove facciamo il nostro bel giro tra le tombe, mentre l’autista sorveglia il pulmino con la paura che una squadra di sicari faccia secche tutte e quattro le gomme! Alla fine usciamo indenni, a parte qualche sputo di alpaca, e il driver può portare il pulmino sano e salvo a Puno evitando la perdita del lavoro. Ci saluta rinfrancato e ci dà appuntamento a Lima, adesso ci aspetta il Titicaca, ma li andremo per mare non avremo bisogno di lui!

PERU’ 2012

Indice

Puntata n.1 Dagli Appennini alle Ande link
Puntata n.2 Ballestas, Huacachina, Nazca link
Puntata n.3 Arequipa link
Puntata n.4 Passo Patapampa, Sillustani, Puno sei qui
Puntata n.5 Lago Titicaca, Taquile, Amantani, Uros link
Puntata n.6 Chinchero, Moray, Maras, Ollantaytambo link
Puntata n.7 Machu Picchu link
Puntata n.8 Ollantaytambo, Pisaq, Cuzco, Lima link
     
Speciale Album fotografico link

Da aggiungere ai preferiti #2

Postato da Vlao IL 8 dicembre 2012 - 10:02 3 Commenti

Come sapete una delle fondamentali mission di Vidrar Vel Til Loftarasa è diffondere conoscenza e cultura tra i suoi lettori. E’ per questo motivo che era stata inaugurata una rubrica dedicata ai siti “da aggiungere ai preferiti” studiata per elevare la qualità della navigazione del lettore medio Vlaoviano. In realtà il progetto ha visto fino ad ora una sola uscita (link) e adesso, a distanza di un anno e mezzo, è ora di rintuzzare la lista dei segnalibri.

Anche perché ogni tanto è consigliabile dare una ripulita ai siti prediletti… è inutile tenere ancora il Corriere Adriatico che da quando è a pagamento non ha più motivo di esistere… oppure il sito di danskesplinder che si è trasformato in un redirect a siti poco raccomandabili (ai quali avrete dedicato sicuramente una categoria ad hoc)… quindi date un’occhiata ai vostri link, eliminate i superflui e aggiungete questi due fondamentali:

 

Marinetraffic.com

Marinetraffic3Sarà una deformazione professionale, ma quando dalla finestra dell’ufficio vedo una nave non identificata entrare in porto ho sempre il terrore che la Croazia abbia deciso di attaccarci! Per calmare il mio stato d’animo, prima telefonavo immediatamente a Cinallo, sempre informato su imbarchi e sbarchi, ora mi viene in aiuto la tecnologia. Grazie al GPS e al database di Marinetraffic.com posso identificare immediatamente la nave all’orizzonte e carpirne la rotta, la bandiera e le caratteristiche tecniche. Fantastico, ora posso dormire sonni più tranquilli! Certo, il sistema non è esente da qualche bug… infatti non vedo nessuna nave incagliata all’Isola del Giglio, ma non si può mica avere tutto dalla vita!

 

Flightradar24.com

flightradar24

Certo, capisco che per chi non abita nella costa, conoscere in tempo reale il ritardo che soffre la Jadrolinija nel solcare il Mar Adriatico sia di poca utilità… bè in verità anche chi abita a Palombina se ne sbatte altamente di questi dati sensibili. Ecco perché, come secondo consiglio, vi suggerisco Flightradar24.com. Chi di voi nell’anno 2012 dopo cristo non prende un volo aereo almeno una volta alla settimana? A chi non è mai capitato di aspettare 4 ore all’aeroporto senza sapere dove sia di preciso il vostro aeroplano??? Ecco, con questo sito potete individuarlo in tempo reale e capire se è il caso di aspettare ancora o scegliere mezzi alternativi. E poi comunque, anche se prendete l’aereo ogni morte di papa, potete trastullarvi lo stesso scrutando i celi come da una torre radar e identificare immediatamente il veivolo che passa sopra la vostra testa cercando di indovinarne marca, modello e ritardo sulla tabella di marcia e magari avvertire i pompieri per tempo se notate una sinistra scia nera…

Perù: Arequipa

Postato da Vlao IL 28 novembre 2012 - 16:54 Aggiungi Commento
Ci lasciamo alle spalle l’Oceano pacifico, il deserto e le linee di Nazca e cominciamo a salire verso le Ande. [caption id="attachment_7076" align="alignright" width="300"] Arequipa - Plaza de armas[/caption] La strada verso Arequipa è caratterizzata da una fitta nebbia che copre l'asfalto e da un sinistro cigolio che minaccioso sembra seguirci come un ombra. Il terrore ci insegue e la paura di essere raggiunti da un Tir, stile Duel, spinge il nostro driver con il suo falso Toyota ad effettuare azzardati sorpassi alla cieca sfruttando l’entusiasmante accelerazione regalata dalla quinta marcia perennemente ingranata, anche in salita. Arrivati sani e salvi ad Arequipa tutti ...

Il quinquennale 2007-2012

Postato da Vlao IL 18 novembre 2012 - 19:37 2 Commenti
Oggi è un giorno importante... sono passati 5 anni da quando ho aperto il blog... era una domenica uggiosa come questa e scrivevo sciocchezze del genere (the beginning)... sono passati 1.825 giorni, anzi forse di più con qualche anno bisestile, e ancora sono qua... e questo è il 328° articolo! Ogni tanto rileggo i vecchi post... anzi quasi sempre do un'occhiata al "random post" il secondo sulla pagina iniziale, che rispolvera dal magazzino vecchi pezzi di repertorio e vi confesso che ogni tanto mi faccio grasse risate... l'ultima proprio ieri rileggendo le imprese del melonaro (link). E' un po' come rivangare ...

Perù: Ballestas, Huacachina, Nazca

Postato da Vlao IL 14 novembre 2012 - 19:12 2 Commenti
Dopo esserci allenati a dovere nell’antica arte inca del limbo facendo i nostri bisogni fisiologici in una toilette sapientemente ricavata in un sottoscala, siamo pronti per imbarcarci nel motoscafo che ci porterà alle Isole Ballestas, le Galapagos dei poveri. [caption id="attachment_7080" align="alignright" width="300"] Isole Ballestas - Leone marino[/caption] Prima di salire veniamo assaliti da una massa di venditori di cappelli orribili, che ci consigliano l’acquisto onde evitare di ricevere in testa spruzzate di cacca di uccello. Terrorizzati dall’eventualità di sperimentare uno shampoo al guano decidiamo di procedere all’acquisto. Già qui si distinguono Vlao e Dzichegnì che con l'arte della contrattazione, strappano due cappelli ...

Perù: dagli Appennini alle Ande

Postato da Vlao IL 6 novembre 2012 - 23:49 3 Commenti
Per Vlao il Perù era essenzialmente Machu Picchu... uno di quei posti che avrai visto 1.000 volte in foto e che una volta che te lo trovi davanti non può che suscitarti un'emozione. Per il resto aveva le idee un po' confuse, anche grazie, anzi, sopratutto grazie alla proiezione del nostro amico Eros (link), che con i suoi fotogrammi schizofrenici ha lasciato la mente di Vlao nel panico totale e gli ha permesso, tuttavia, di partire praticamente incontaminato senza avere una idea certa di quello che avrebbe visto. Sta volta Vlao torna dall'altra parte della barricata e dopo l'esperienza da capitano del Marocco ...

Dente concerto di fine tour

Postato da Vlao IL 4 novembre 2012 - 13:32 2 Commenti
Dente ormai lo conosciamo a menadito, in cinque a bordo (Vlao, Danco e il trittico pesarourbinate capitanato da Petrus) abbiamo quasi 20 presenze ai suoi concerti... e non possiamo che considerarci fan accaniti... non si spiegherebbe altrimenti il motivo per muoversi con 2 biglietti di scorta! Ma l'occasione è unica quanto rara... il concerto di chiusura del tour è tutto particolare. Innanzitutto è a teatro... in secondo luogo è interattivo... infatti nelle settimane precedenti alla data era possibile votare 5 canzoni che si sarebbero volute sentire live. Così è stata la democrazia a determinare la scaletta con i brani a susseguirsi in crescendo ...

Blackout forzato

Postato da Vlao IL 31 ottobre 2012 - 19:11 Aggiungi Commento
Mi scuso con gli assidui frequentatori di questo locale per l'inattesa chiusura forzata durata 15 giorni. Purtroppo dal Perù, nonostante la solerte segnalazione di Danske, non avevo tempi e mezzi per far valere i mie diritti. Solo una volta tornato a casa ho potuto affrontare la spinosa questione che mi è costata la sospensione: Payment Overdue! Si payment... perché ho pagato ben 9,99 dollari annuali per tenere in piedi questo ambaradan! E' da poco tempo che Sixserve non offre più hosting gratuito, e visto che mi sono trovato abbastanza bene con loro, ho deciso di investirvi l'ingente somma. Payment si quindi, overdue ...

Roma-Madrid-Lima

Postato da Vlao IL 10 ottobre 2012 - 15:06 1 Commento
Sta volta la foto in anteprima non la metto mica. Eh si perché non è che porti molto bene visti i precedenti. Quando sono stato in Islanda avevo scelto la foto dell’unica cascata che non abbiamo visto (Prenotato!), in Cambogia avevo messo la foto di Angkor Wat che si rifletteva su una pozza che poi non abbiamo trovato (V-Laos e Cambogia), in India avevo messo il Taj Mahal che si specchiava sulla fontana che quando siamo andati noi era prosciugata (Destinazione Rajasthan), in Marocco un panorama del deserto scintillante al sole e non sotto le nuvole come ce lo siamo poi ...