Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
Vlao il 30 luglio 2013 - 19:06

kveikurEra il 24 Novembre del 2005 quando Vlao e Danske inauguravamo quella che poi sarebbe stata una lunga serie di trasferte concertistiche.

Meta era il Teatro Saschall a Firenze dove suonavano quella che era la più grande scoperta musicale su cui si fosse mai imbattuto Vlao… i Sigur Ros. Rimasto folgorato dal suono inusuale di Agaetis Byrjun, Vlao non poteva fare a meno di ascoltare a ruota libera (  ), il secondo disco degli islandesi. Il terzo disco Takk… usciva proprio in quell’anno e sdoganava definitivamente Jonsi & C. per un pubblico più ampio. Danske curioso per natura non poteva non appoggiare Vlao in questa prima trasferta anche se nutriva forti dubbi sui testi in hopelandic.

Sigur-Ros-Italia-2013-300_zps7f562362

A quell’epoca non c’era questo blog e non esiste quindi una recensione ufficiale dell’evento, ma la memoria dei due non fa fatica a riportare alla luce lo scenario in cui i 4 si esibirono. Il tendone da circo del teatro, il palco coperto da una tenda e le sole ombre ad accompagnare le arrampicate sonore. Indimenticabile.

Da quel giorno l’amore di Vlao per i Sigur è sempre cresciuto e non a caso questo blog si chiama Vidrar Vel Til Loftarasa. Era il 13 Luglio del 2008 quando Vlao trascinava ai Giardini di Boboli (FI) anche i genitori, Lorybeth e Leorol, per farli assistere alla performance degli islandesi. Location particolare per un concerto rock con posti a sedere che, però, si addicono perfettamente alla musica cinematografica dei Sigur Ros, almeno fino all’apice del concerto, il finale con Untitled #8 che Vlao e Leorol non possono non seguire da sotto il palco (link).

borraccia-valtari-300_zps90650a36

Untitled #8, o Popplagið per gli amici, è la classica chiusura per tutti i loro concerti ed è stato così anche questa volta 28 Luglio 2013. A quasi otto anni dalla prima spedizione, Vlao e Danske non ci hanno pensato 2 volte a sobbarcarsi gli ormai classici km che li separano dal Ferrara Sotto le Stelle. Peccato per le defezioni di Danco e Petrus, sarebbe stato bello condividere anche con loro 1 ora e 3/4 di spettacolo, con gli undici elementi sul palco che spaziavano tra i vari album compresi gli ultimi nati Valtari e Kveikur.

Purtroppo per Vlao, niente Vidrar Vel Til Loftarasa in scaletta… poco male… sarà per la prossima volta, intanto però è contento lo stesso portandosi a casa la borraccia di Valtari.

Non posso che chiudere il post come il concerto, con le emozioni dei 14 minuti di Popplagið… per chi ha la voglia e la pazienza di arrivare fino in fondo.

Share |

4 commenti

  1. danske ha detto:

    …un po’ deluso, di Popplagið hanno fatto la ‘radio edit’, infatti è durata solo 12 minuti!

  2. Vlao ha detto:

    Sicuro che hai cronometrato bene??? Mi pare strano…

  1. […] Sigur Ros live @ Ferrara sotto le stelle 2013: E sono tre: Saschal 2005, Giardini di Boboli 2008, Ferrara 2013. […]

Lascia un commento