Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
Vlao il 9 Luglio 2020 - 14:53

Passata la fase acuta dell’epidemia bisogna ricominciare a muoversi!

E con il primo weekend fuori ritornano anche, a grande richiesta, le immarcescibili pagelle!

Sede del ritiro spirituale, un agriturismo nella campagna toscana dotato di tutti i confort, con tanto di piscina e cene “fusion” servita in terrazzaIl Weekend in Chianti, ideato e diretto da Martimarti ha coinvolto una serie di personaggi che si sono distinti per indubbie qualità ed eterogenee abilità.

Ma ora veniamo al dunque e analizziamo nel dettaglio chi si è espresso nel migliore dei modi e chi invece ha deluso le aspettative proprio sul più bello.

Martimarti 8,5: Capogruppo della spedizione è lei a proporre il meeting, a trovare la location, ad anticipare la caparra pur di concretizzare questo weekend di cui si parlava dal 2019. Assume subito il ruolo di capo fotografa, immortalando i momenti più significativi del weekend, e viene osannata dai bambini che lottano per una sedia al suo fianco. Dona il nome al Gruppo Martina, inserito ad honorem nella black list di tutti gli agriturismi italiani.

Segni distintivi: Compra santini ai bambini.

Bartelt 5-: Guida con maestria la famiglia nelle terre del Chianti, ma arriva già stressato a seguito della coda nei pressi di Perugia. All’ingresso dell’agriturismo viene folgorato dalla visione di Samira, la locandiera, che gli fa perdere la lucidità. Si dimentica, infatti, di fare metano e viaggia in perenne riserva con l’assillo del serbatoio da 5 litri della sua Touran. Se non fosse per la settimana extra di ferie che lo attende al ritorno, rientrerebbe a casa dopo la prima mezza giornata.

Segni distintivi: Odia i crostini al fegato.

Cometa 5,5: Ci mette del suo a peggiorare la situazione clinica di Bartelt, assillandolo con cadenza giornaliera con richieste di info su mutui e spread. Si vede da un miglio che, le mille cose che ha in testa, non gli consentono di rilassarsi. Sembrano lontani i momenti in cui si addormentava spensierato sull’autobus a due piani vagando per le vie di Londra. La vita da imprenditore deve essere dura.

Segni distintivi: Mangia 3 croissant ogni mattina… ma dice di no.

Benben 7: la più piccola del gruppo è, al contrario di ogni pronostico, la meno casinara. Con il ciuccio e l’inseparabile Pino, un curioso paio di pantaloni che sniffa prima di andare a dormire, è inevitabilmente la nostra mascotte.

Segni distintivi: Palla al piede è imprendibile.

Tuttapanna 7,5: Lei è super curiosa e non è contenta fino a che non ha visitato tutte le stanze assegnate al gruppo Martina. Il motivo per cui la stanza Bartlet sia la più grande le resta ignoto. Manda giù il rospo solo dopo aver fatto shopping a Radda in Chianti.

Segni distintivi: Non esce mai senza domino.

Juju 7+: Lo spauracchio degli abitanti della piscina. Spruzza acqua a metri di distanza e con i suoi caratteristici tuffi di panza provoca onde anomale, per fortuna la sua stazza non è tale da generare tsunami. Nonostante una tendinite ne limiti il raggio di azione la sua presenza si fa sentire, stoico.

Segni distintivi: Imbattibile a Minecraft.

Bratz 7+: Assolda il Cometa per effettuare il rodaggio della sua nuova auto fiammante e si gode il weekend dal sedile del passeggeroSi scorda l’Autan a casa e combatte contro le zanzare, sarà per questo che approfitta dei piccoli compagni di viaggio per saggiare i divani della reception dove passa le ore finali delle cene in relax.

Segni distintivi: Amante della trippa

Puntoplus 7,5: Partenza in quarta per lui che, già dalla prima sera, si fa conoscere dagli altri ospiti dell’agriturismo. Il suo tono di voce e il suo ritmo di parlata aumenta mano a mano che le bottiglie di vino si susseguono sul tavolo. Chiude in bellezza con una tripla grappa piena fino all’orlo che lo mette ko. Non è più quello di una volta, ma per fortuna non tutti se ne accorgono, i suoi rantoli notturni vengono scambiati per i lamenti della cavalla gravida.

Segni distintivi: Beve solo caffé… macchiato… freddo.

Vlao 7-: Si sta ormai abituando al ruolo di partecipante che dà la disponibilità alla guida. Lascia tutte le responsabilità a Martimarti ed esegue diligentemente gli ordini. Si inalbera solo quando vogliono negargli il gusto delle pappardelle al cinghiale, lì proprio non transige.

Segni distintivi: Ordina crostini al fegato per far dispetto a Bartelt.

Zander 7+: E’ il più attento quando Samira spiega i piatti, prende nota di tutte le spezie, timo, zafferano, cumino, zenzero e potrebbe riproporre lo stesso menu degustato ad occhi chiusi. Fa da spalla a Puntoplus e ha il merito di accompagnarlo a letto quando è ora.

Segni distintiviOttimo come babysitter

Nico 7,5: con il suo costume intero e gli occhiali da olandese si gode la piscina in relax usufruendo di Martimarti per un personale book fotografico. Gradirebbe un soggiorno più lungo, l’aperitivo a bordo piscina e una seduta di massaggi… per il resto tutto bene.

Segni distintivi: Vacanziera nata

Manu 7: Si trova subito a suo agio quando capisce che l’agriturismo è gestito da un viaggiatore, addocchia i molteplici soprammobili e cerca di capire quali siano i 53 paesi che il cuoco albergatore dice di aver visitato. I conti non gli portano, impossibile che qualcuno abbia viaggiato più di lui!

Segni distintivi: Beve birra e assaggia vino… solo bianco.

Simo 8-: i 10 mesi di convento del frate che ci accompagna nella visita del monastero sono niente in confronto allo smart working che ti costringe a sopportare 24 ore al giorno Puntoplus. Per questo Simo merita tutta la nostra stima e anche un’adeguata mancia. In questo weekend condivide il suo fardello con gli altri e si ritaglia un agognato riposo.

Segni distintivi: Si spaccia per anconetana, ma in realtà e di Macerata

Potrebbero interessarti:

Share |

Lascia un commento