Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
  • La stagione fantacalcistica 2018-2019

    Impresa storica in Masterleague (link) per la Dinamo Erceg di Vlao che vince lo SCUDETTO da neopromossa con una stagione record. In testa alla classifica da Ottobre vince il campionato con quattro giornate di anticipo e con la fantamedia più alta della lega 72,507. Una cavalcata sotto il segno dei gol del pistolero Piatek vero e proprio jolly pescato nel mercato estivo che, insieme a Pavoletti e al fedelissimo Inglese, ha composto il tridente “retrocessione” che ha trascinato la squadra per tutte le […]

  • Random Post: Guarda un po’ #5

    In DIVX —> Cella 211 Alla vigilia del primo giorno di lavoro da guardia carceraria Juan Olivier decide di conoscere i colleghi e fare un primo giro nel penitenziario. E’ proprio un giorno sfortunato per Juan perchè mentre è a passeggio per gli androni gli casca un pezzo di intonaco in piena testa… i suoi futuri compari secondini lo appoggiano sanguinante in una cella vuota… la 211. Nel frattempo, ad avvalorare la tesi della giornata sfigata scoppia la rivolta nel braccio di detenzione. Juan si risveglia […]

  • Australia Pt.5 – Red Center, Melbourne e la penguin parade

    Ad Alice Spring Vlao e Martimarti cambiano compagni, ma non cambiano stile di viaggio, anzi… La nuova guida è un pazzo scatenato che sveglia la ciurma alle 5 di mattina a suon di rock and roll, che cucina sulla brace code di canguro, e che inchioda per strada se vede una bella lucertola da fotografare. Tutto questo rende il soggiorno ancor più interessante non bastassero i paesaggi super spettacolari che regalano Uluru e Kata Tjuta. Tra trekking, albe e tramonti […]

  • Il Belgio dalla A alla Zeta

    Dopo una lunga attesa, finalmente ecco a voi il riassunto alfabetico del nostro breve viaggetto in Belgio, 21 lettere per esprimere quello che ci hanno lasciato questi 7 giorni in giro per il paradiso dei birraioli.   IL BELGIO DALLA A ALLA ZETA   ➡ A come Atomium monumento simbolo dell’Expo del ’58 che regala ancora oggi quel retrogusto spaziale tanto anni 60. ➡ B come Bicchieri, da birra, bellissimi e uno diverso dall’altro, che solo grazie all’opera persuasiva di Mr.Linux non sono stati oggetto di razzia, […]

  • Australia Pt.4 – Territori del nord, swag e crazy animals

    Il volo Airnorth verso Darwin prevede un folkloristico scalo in uno sperduto aeroporto in mezzo alla vegetazione con ben due gate, uno per scendere e uno per risalire poco dopo. Giusto il tempo di una sosta toilet per battezzare la penisola di Gove e via. Espletate le necessità fisiologiche Vlao e Martimarti giungono a Darwin dove, in attesa di aggregarsi ad un tour organizzato per la visita dei parchi Kakadu e Litchfield, alloggiano in un lussuoso hotel a gestione cinese con […]

  • Orinatoi, boccali truccati ed altre amenità

    Sicuramente capiterà anche a voi di vedere, mentre navigate su internet o su Facebook, pubblicità calibrate in base ai vostri gusti, o meglio in base alle vostre ricerche. A volte capita che questi consigli per gli acquisti si spingano un po’ oltre fino a segnalarvi articoli dei quali non conoscevate nemmeno l’esistenza. Vlao, per esempio, si imbatte spesso nel banner pubblicitario di Aliexpress, sito cinese dal quale è possibile acquistare una moltitudine di gadget alcuni dei quali indubbiamente geniali. Tra le proposte […]

La Great Ocean Road è un tratto panoramico di strada costiera che si trova a sud est tra Melborune e Adelaide.

Graet Ocean Road

Viaggiare su questa tratta è un vero piacere, la mitica Hunday Accent accarezza l’asfalto e Vlao e Martimarti, alternandosi alla guida, pennellano dolci traiettorie.

Grazie alla dettagliata mappa recuperata all’info point i due pianificano in tempo reale il da farsi e possono scegliere d’istinto.

Se hanno fame optano per una sosta culinaria come quella ad Apollo Bay rinomata cittadina del litorale dove è nata la mitologica Scallop Pie. Una sorta di torta salata ripiena di carne che si merita la promozione a pieni voti.

Se devono digerire scelgono di sgranchirsi le gambe passeggiando sulle alte scogliere che regalano belvederi con i fiocchi come quelli sulla mitica Bells Beach scenario del film surfistico Point Break, punto di rottura.

Non disdegnano nemmeno le soste zoologiche come quella al Kennet River dove si narra sia possibile fare incontri ravvicinati con koala e altre creature autoctone.

Vlao e Martimarti incuriositi dalla possibilità di trovarsi di fronte l’orsetto paffutello si incamminano lungo una strada contorniata da eucalipti. All’inizio a colpire la loro attenzione però sono i pappagalli che, con piumature dai colori rifrangenti, planano loro direttamente in testa.

Poco dopo però l’attrattiva numero uno diventa un’altra, c’è un koala su di un albero intento a passare la giornata a brucare le foglie di eucalipto. Un gruppetto di gente intenta a ritrarlo nel suo passatempo preferito non lo disturba più di tanto, la concentrazione è totale nello scegliere le foglie più succulente. Bella deve essere la vita del koala.

I 12 Apostoli

Accantonata la parentesi animalista il fuoco ritorna sull’obiettivo principale di giornata, raggiungere i mitici 12 apostoli. Si tratta di una serie di scogli che frastagliano un tratto di costa particolarmente scenografico.

I nostri, come da tabella di marcia, vi arrivano al tramonto e possono pertanto godersi il panorama sotto una luce che rende questo posto ancor più unico.

Percorrendo la passerella semi-naturale, che permette di guardare il sito da una fantastica angolazione, sembra di stare davanti ad una cartolina. Ma il bello è anche cercare angolazioni diverse e per questo Martimarti suggerisce giustamente di scendere le Gibson Steps, un lunga scalinata che porta in spiaggia in modo da apprezzare dal basso questo luogo magnifico. Prima che il sole cali definitivamente i due risalgono la china e si portano in posizione per un lungo timelapse con il sole che attraversa le nuvole per poi affondare tra le onde dell’Oceano.

A Port Campbell Martimarti si accorge che prenotare un alloggio con la Postpay vuota non è una grande idea, la padrona di casa dubitando della bontà della garanzia offerta, se ne è andata prima del check-in ed ha lasciato un biglietto per Martina con l’invito di chiamare un numero di cell. Solo dopo l’anomala richiesta di comunicare una nuova carta di credito by phone la mitica gestrice ha rivelato che la camera era la 7 e la chiave era già sotto lo zerbino! Chiaramente l’indomani la tipa non si è presentata neanche al check-out e ha beccato il “dinero” senza nemmeno presidiare la zona! Che mitica!

L’achidna!

La visita a Cape Otaway ha spezzato il viaggio di ritorno verso Melbourne. La salita sul faro con tanto di tempo uggioso e pioggia battente ha regalato una ulteriore sfumatura ai panorami mozzafiato della Great Ocean Road. Inoltre l’escursione ha permesso di incontrare per strada un altro curioso animale, l’achidna, una sorta di incrocio tra un formichiere e un riccio, un tipo davvero strano che vive solo in Australia! L’animale più caratteristico di questo continente isola insieme al koala e ai canguri. A Proposito di canguri… proprio bene non si sono mica visti… bisogna rimediare al più presto.

AUSTRALIA 2018

Indice

Pt.1 Airport Security e le attrattive di Sydney link
Pt.2 Dal fish market alla barriera corallina link
Pt.3 Coccodrilli, casuari e corciere Vip link
Pt.4 Territori del nord, swag e crazy animals link
Pt.5 Red Center, Melbourne e la penguin parade link
Pt.6 Great Ocean Road, koala, achidna e animali vari Sei qui

Random Post: Laos-raduno

Postato da Vlao IL 2 Maggio 2012 - 12:53 Aggiungi Commento

Dopo aver saltato il primo Laosraduno per cause a lui non imputabili, Vlao si è fatto perdonare durante il ponte del primo Maggio. Cogliendo al volo l’auto invito di Mr.Linux e Mrs.Postamat, Vlao ha organizzato una tre giorni marchigiana a cui hanno partecipato, oltre ai già citati milanesi, l’autoctono Zander e i toscani FulvioAbbestia e la sua ragazza denominata per gli amici La Zecca.

Monte Conero

Monte Conero

Vlao ha scarrozzato parecchio in questi giorni per mostrare ai laotiani il meglio che offre il Conero ed i suoi dintorni in questa stagione di mezzo tra l’inverno e l’estate.

I milanesi, giunti per primi, hanno potuto godersi un tour guidato nel capoluogo regionale con visita al Passetto, alle grotte, all’ascensore, passeggiata per il corso con tanto di birrozza nel bar più odioso del centro e pellegrinaggio al duomo con vista sul porto e sulle rovine della Fincantieri.

Per cena il gruppetto al completo ha consumato i prodotti tipici provenienti dalle diverse regioni in una cena a base di cannelloni alle erbe, finocchiona, baccelli e pecorino, salsiccia normale e superpiccante… il tutto inondato da prosecco e buon vino toscano e un goccio di laolao per concludere il pasto. Proprio un buon preambolo prima di iniziare il tour.

La Domenica, baciata dal sole, è stata spesa quasi interamente nel litorale con gita a Portonovo, dove Mrs.Postamat ha potuto soddisfare la sua voglia di bagno mentre Mr.Linux esplorava la macchia mediterranea. Spuntino al Monte Conero con la prima insalata di frutta per FulvioAbbestia, e pomeriggio a Sirolo con discesa in spiaggia, poltrita e gelato in piazza. Per completare la visita costiera cena a Senigallia con menu a base di pesce obbligatorio per tutti, anche a chi non piace.

Grotte di Frasassi

Grotte di Frasassi

Lunedi, come da richiesta specifica di FulvioAbbestia, gita alle Grotte di Frasassi e pranzo a Serra San Quirico con  la mitica insalata di frutta tagliata fina e l’ormai storico tagliere delle copertelle. Da li i primi saluti per i toscani attesi al lavoro il giorno successivo.

Ritorno alla base e cena a casa dove Leorol, Loribeth, Lorilou e Maumor erano curiosi di conoscere che elementi sia possibile incontrare in Laos. Mr.Linux oltre a papparsi il possibile sfrutta l’occasione per intessere relazioni con la capogruppo presente provando, facendo leva sulle sue conoscenze di Castle, ad estorcerle una relazione sulla Birmania viaggio in cantiere per Gennaio/Febbraio 2013.

Il primo maggio trascorre veloce con una passeggiata per la fiera di San Ciriaco e una super mangiata da Rosina in compagnia di personaggi di eccezione quali Bartelt, Nico+1, Puntoplus, Sasù, Cometa, Bratz, Baletta… insomma un completo panorama della popolazione anconetana.

Alle ore 16.30 Mr.Linux e Mrs.Postamat, una volta satolli, salutano la compagnia dirigendosi verso nord accodandosi alla lenta migrazione dei milanesi che, che come gli gnu nella savana, si dirigono in fila verso i loro abituali territori.

Tanti saluti e appuntamento alla prossima edizione… 1° Giugno??? 8 Dicembre??? Capodanno??? Vedremo… al limite ci si becca direttamente in Myanmar!

La stagione fantacalcistica 2018-2019

Postato da Vlao IL 22 Maggio 2019 - 14:10 Aggiungi Commento
Impresa storica in Masterleague (link) per la Dinamo Erceg di Vlao che vince lo SCUDETTO da neopromossa con una stagione record. In testa alla classifica da Ottobre vince il campionato con quattro giornate di anticipo e con la fantamedia più alta della lega 72,507. Una cavalcata sotto il segno dei gol del pistolero Piatek vero e proprio jolly pescato nel mercato estivo che, insieme a Pavoletti e al fedelissimo Inglese, ha composto il tridente “retrocessione” che ha trascinato la squadra per tutte le 33 giornate. Un’impresa ancora più titanica se si tiene conto che in rosa non ci sono giocatori di Juve e Napoli (prima ...
Ad Alice Spring Vlao e Martimarti cambiano compagni, ma non cambiano stile di viaggio, anzi… [caption id="attachment_8253" align="alignright" width="300"] Alba all'Ayers Rock o meglio Uluru[/caption] La nuova guida è un pazzo scatenato che sveglia la ciurma alle 5 di mattina a suon di rock and roll, che cucina sulla brace code di canguro, e che inchioda per strada se vede una bella lucertola da fotografare. Tutto questo rende il soggiorno ancor più interessante non bastassero i paesaggi super spettacolari che regalano Uluru e Kata Tjuta. Tra trekking, albe e tramonti Vlao e Martimarti portano la loro batteria a livelli di guardia e quando ...

Il Belgio dalla A alla Zeta

Postato da Vlao IL 9 Aprile 2019 - 14:02 Aggiungi Commento
Dopo una lunga attesa, finalmente ecco a voi il riassunto alfabetico del nostro breve viaggetto in Belgio, 21 lettere per esprimere quello che ci hanno lasciato questi 7 giorni in giro per il paradiso dei birraioli.   IL BELGIO DALLA A ALLA ZETA   [caption id="attachment_8230" align="alignright" width="226"] L'Atomium[/caption] :arrow: A come Atomium monumento simbolo dell’Expo del ’58 che regala ancora oggi quel retrogusto spaziale tanto anni 60. :arrow: B come Bicchieri, da birra, bellissimi e uno diverso dall’altro, che solo grazie all’opera persuasiva di Mr.Linux non sono stati oggetto di razzia, se non rigorosamente a pagamento… :arrow: C come Cioccolata prodotto tipico del Belgio insieme alle birre e alle patatine take away. ...
Il volo Airnorth verso Darwin prevede un folkloristico scalo in uno sperduto aeroporto in mezzo alla vegetazione con ben due gate, uno per scendere e uno per risalire poco dopo. Giusto il tempo di una sosta toilet per battezzare la penisola di Gove e via. [caption id="attachment_8197" align="alignright" width="300"] Kakadu National Park[/caption] Espletate le necessità fisiologiche Vlao e Martimarti giungono a Darwin dove, in attesa di aggregarsi ad un tour organizzato per la visita dei parchi Kakadu e Litchfield, alloggiano in un lussuoso hotel a gestione cinese con tanto di gattino che saluta con la mano sul bancone della hall. Il tour parte all’alba ...

Orinatoi, boccali truccati ed altre amenità

Postato da Vlao IL 12 Febbraio 2019 - 15:25 Aggiungi Commento
Sicuramente capiterà anche a voi di vedere, mentre navigate su internet o su Facebook, pubblicità calibrate in base ai vostri gusti, o meglio in base alle vostre ricerche. A volte capita che questi consigli per gli acquisti si spingano un po’ oltre fino a segnalarvi articoli dei quali non conoscevate nemmeno l’esistenza. Vlao, per esempio, si imbatte spesso nel banner pubblicitario di Aliexpress, sito cinese dal quale è possibile acquistare una moltitudine di gadget alcuni dei quali indubbiamente geniali. Tra le proposte di cui Vlao prende sistematicamente nota, oggi, vi vuole segnalare queste 3 chicche che sicuramente entreranno di diritto nelle vostre wishlist.   IDEE PER ...
E’ giunta l’ora di ripartire, direzione Cape Tribulation. A bordo di una scattante Hyundai Accent, l’auto più brutta del pianeta dopo la Fiat Duna, la strada che si addentra nella foresta pluviale scorre via veloce. Perlomeno fino ad incontrare il fiume Daintree dove è inevitabile la sosta chiatta per attraversarlo da una sponda all’altra. [caption id="attachment_8153" align="alignright" width="300"] Beccato![/caption] Vlao e Martimarti approfittano della pausa per godersi una rilassante crociera alla ricerca dei coccodrilli che proliferano in zona. Così, a bordo di un avveniristico natante elettrico, accompagnati dal capitano, dal suo cane e da una sgargiante ranocchia verde e gialla, si addentrano tra le mangrovie dove, a conferma della pericolosità ...

Vlao e la Google Maps Timeline

Postato da Vlao IL 15 Gennaio 2019 - 15:46 Aggiungi Commento
Non so se è arrivata anche a voi una mail da Google Maps Timeline con la cronologia del 2018... in pratica il gigante di Mountain View ha pedinato per tutto l'anno il vostro cellulare e quindi, di conseguenza, voi stessi e ha riassunto quello che avete fatto negli ultimi 365 giorni. Chiaramente tutto a seguito di un vostro più o meno esplicito consenso. I dati raccolti sono interessanti, io ho scoperto di aver visitato 105 luoghi, 39 città e 3 paesi e di aver viaggiato per 46.937 km, la distanza pari quasi al giro del mondo! Chiaramente il viaggio in Australia ...

Top of the Rock ’18

Postato da Vlao IL 8 Gennaio 2019 - 15:42 Aggiungi Commento
Mentre il panorama musicale italiano è invaso dalla musica trap Vlao rimane fedele alla sua linea rock e non si fa contagiare dalle mode (orribili) del momento. Mode alle quali si sono conformati esperti musicali del calibro di Danco e Danske che, nonostante la loro veneranda età, non si rendono ancora conto di essere scaduti qualitativamente a livelli pattumieristici, ma perlomeno, saggiamente aggiungo io, evitano ormai da anni di postare le loro classifiche di fine anno per non correre il rischio di lasciare traccie sul web dei loro gusti preadolescenziali di cui tra qualche anno, inevitabilmente, non potranno che vergognarsi. Vlao invece come sempre si ...