Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
  • Australia Pt.4 – Territori del nord, swag e crazy animals

    Il volo Airnorth verso Darwin prevede un folkloristico scalo in uno sperduto aeroporto in mezzo alla vegetazione con ben due gate, uno per scendere e uno per risalire poco dopo. Giusto il tempo di una sosta toilet per battezzare la penisola di Gove e via. Espletate le necessità fisiologiche Vlao e Martimarti giungono a Darwin dove, in attesa di aggregarsi ad un tour organizzato per la visita dei parchi Kakadu e Litchfield, alloggiano in un lussuoso hotel a gestione cinese con […]

  • Random Post: Perù: dagli Appennini alle Ande

    Per Vlao il Perù era essenzialmente Machu Picchu… uno di quei posti che avrai visto 1.000 volte in foto e che una volta che te lo trovi davanti non può che suscitarti un’emozione. Per il resto aveva le idee un po’ confuse, anche grazie, anzi, sopratutto grazie alla proiezione del nostro amico Eros (link), che con i suoi fotogrammi schizofrenici ha lasciato la mente di Vlao nel panico totale e gli ha permesso, tuttavia, di partire praticamente incontaminato senza avere una […]

  • Orinatoi, boccali truccati ed altre amenità

    Sicuramente capiterà anche a voi di vedere, mentre navigate su internet o su Facebook, pubblicità calibrate in base ai vostri gusti, o meglio in base alle vostre ricerche. A volte capita che questi consigli per gli acquisti si spingano un po’ oltre fino a segnalarvi articoli dei quali non conoscevate nemmeno l’esistenza. Vlao, per esempio, si imbatte spesso nel banner pubblicitario di Aliexpress, sito cinese dal quale è possibile acquistare una moltitudine di gadget alcuni dei quali indubbiamente geniali. Tra le proposte […]

  • Australia Pt.3 – Coccodrilli, casuari e crociere Vip

    E’ giunta l’ora di ripartire, direzione Cape Tribulation. A bordo di una scattante Hyundai Accent, l’auto più brutta del pianeta dopo la Fiat Duna, la strada che si addentra nella foresta pluviale scorre via veloce. Perlomeno fino ad incontrare il fiume Daintree dove è inevitabile la sosta chiatta per attraversarlo da una sponda all’altra. Vlao e Martimarti approfittano della pausa per godersi una rilassante crociera alla ricerca dei coccodrilli che proliferano in zona. Così, a bordo di un avveniristico natante elettrico, accompagnati dal capitano, dal […]

  • Vlao e la Google Maps Timeline

    Non so se è arrivata anche a voi una mail da Google Maps Timeline con la cronologia del 2018… in pratica il gigante di Mountain View ha pedinato per tutto l’anno il vostro cellulare e quindi, di conseguenza, voi stessi e ha riassunto quello che avete fatto negli ultimi 365 giorni. Chiaramente tutto a seguito di un vostro più o meno esplicito consenso. I dati raccolti sono interessanti, io ho scoperto di aver visitato 105 luoghi, 39 città e 3 […]

  • Top of the Rock ’18

    Mentre il panorama musicale italiano è invaso dalla musica trap Vlao rimane fedele alla sua linea rock e non si fa contagiare dalle mode (orribili) del momento. Mode alle quali si sono conformati esperti musicali del calibro di Danco e Danske che, nonostante la loro veneranda età, non si rendono ancora conto di essere scaduti qualitativamente a livelli pattumieristici, ma perlomeno, saggiamente aggiungo io, evitano ormai da anni di postare le loro classifiche di fine anno per non correre il rischio […]

Il Belgio dalla A alla Zeta

Postato da Vlao IL 9 Aprile 2019 - 14:02 Aggiungi Commento

Dopo una lunga attesa, finalmente ecco a voi il riassunto alfabetico del nostro breve viaggetto in Belgio, 21 lettere per esprimere quello che ci hanno lasciato questi 7 giorni in giro per il paradiso dei birraioli.

 

IL BELGIO DALLA A ALLA ZETA

 

L’Atomium

A come Atomium monumento simbolo dell’Expo del ’58 che regala ancora oggi quel retrogusto spaziale tanto anni 60.

B come Bicchieri, da birra, bellissimi e uno diverso dall’altro, che solo grazie all’opera persuasiva di Mr.Linux non sono stati oggetto di razzia, se non rigorosamente a pagamento…

C come Cioccolata prodotto tipico del Belgio insieme alle birre e alle patatine take away. Ogni tre negozi uno vende praline, come confermato dalle casette calamita per i turisti.

D come Delirium, famoso pub di Bruxelles, che serve 2.400 birre riportate su un papier simile al catalogo dell’Ikea.

E come Ecologica, come la scelta di spargere per le città monopattini elettrici, ideali per spostarsi rapidamente da un posto all’altro, ma sempre con la speranza di non incontrare una salita…

Dinant

F come Fame, ovvero colei che dettava i tempi del programma giornaliero, a partire dall’abbuffata a colazione, passando per il pranzo rigorosamente seduti, per la birretta con stuzzichino del pomeriggio, per la cena fino a concludere il tutto con il dolcetto serale.

G come Gastronomia con i piatti tipici assaggiati che variano dalle cozze, patate e birra fino alla mitica mitraillette ingurgitata con coraggio da Martimarti in un locale etnico delle banlieue di Bruxelles.

H come Hotel, in particolare gli Ibis, main sponsor del viaggio, di cui ci siamo spesso serviti, quasi sempre in versione Blu (budget), ma anche con qualche sgarro di colore Rosso;

I come Imbevibile, la pregiata qualità di birra chiamata Lambic, paragonabile ad un incrocio tra vino e birra del quale i nostri hanno fatto fatica anche a finire l’assaggio;

Bruxelles – La Grand Place

L come Lapin, ovvero coniglio, come il piatto preferito da Vlao o come il souvenir cioccolatoso made by Pierre Marcolini che ci è stato tra i piedi per tutto il viaggio.

M come Monsieur, o meglio Corque Monsieur come i toast che ci sparavamo in accompagno alle impegnative degustazioni di birra.

➡ N come Noleggio, la nostra Scenic full optional ci ha viziato con tanto di parcheggio assistito, una chicca che manda in visibilio Vlao ogniqualvolta parcheggia in retromarcia con mani alte sul volante.

➡ O come Ombrello immancabilmente a portata di mano nelle nostre lunghe passeggiate sotto la pioggia.

➡ P come Piscia, quella che fa la statua del Manneken-Pis diventato famoso in Italia come testimonial della pubblicità del Prostamol.  

Bruges

Q come…. questa è proprio difficile… la salto.

➡ R come Ridicola, riferita all’usanza di mettere il sigillo antitaccheggio sui bicchieri della birra, ma per chi ci avete preso?

➡ S come gli immancabili Selfie, sta volta senza lo scattascatta di Mrs.Postamat, ma con una Martimarti in grande spolvero per la gioia di quel timidone di Mr.Linux

➡ T come Trappiste, le birre prodotte dai monaci da non confondere con le semplici e commerciali birre d’abazia.

➡ U come Unico, come il bicchiere di Orval rubato l’ultima sera… l’eccezione che conferma la regola.

➡ V come Variabile, che altro dire del tempo primaverile da queste parti?

➡ Z come Zaventem l’aeroporto di Bruxelles per i saluti con i milanesi prima dell’ultimo parcheggio assistito a Charleroi che ha chiuso la nostra “settimana alternativa“.

Random Post: La frase del mese

Postato da Vlao IL 17 Settembre 2008 - 20:28 Aggiungi Commento

“Cosa fai se al porto vedi un container pieno di merce contraffatta???”

“…lo sequestro.” 

“E se per strada vedi una bancarella con merce contraffatta???”

        “…la compro!

Vlao, 17.09.2008  “AD – Direzione Regionale per l’Abruzzo, le Marche ed il Molise”

Il volo Airnorth verso Darwin prevede un folkloristico scalo in uno sperduto aeroporto in mezzo alla vegetazione con ben due gate, uno per scendere e uno per risalire poco dopo. Giusto il tempo di una sosta toilet per battezzare la penisola di Gove e via. [caption id="attachment_8197" align="alignright" width="300"] Kakadu National Park[/caption] Espletate le necessità fisiologiche Vlao e Martimarti giungono a Darwin dove, in attesa di aggregarsi ad un tour organizzato per la visita dei parchi Kakadu e Litchfield, alloggiano in un lussuoso hotel a gestione cinese con tanto di gattino che saluta con la mano sul bancone della hall. Il tour parte all’alba ...

Orinatoi, boccali truccati ed altre amenità

Postato da Vlao IL 12 Febbraio 2019 - 15:25 Aggiungi Commento
Sicuramente capiterà anche a voi di vedere, mentre navigate su internet o su Facebook, pubblicità calibrate in base ai vostri gusti, o meglio in base alle vostre ricerche. A volte capita che questi consigli per gli acquisti si spingano un po’ oltre fino a segnalarvi articoli dei quali non conoscevate nemmeno l’esistenza. Vlao, per esempio, si imbatte spesso nel banner pubblicitario di Aliexpress, sito cinese dal quale è possibile acquistare una moltitudine di gadget alcuni dei quali indubbiamente geniali. Tra le proposte di cui Vlao prende sistematicamente nota, oggi, vi vuole segnalare queste 3 chicche che sicuramente entreranno di diritto nelle vostre wishlist.   IDEE PER ...
E’ giunta l’ora di ripartire, direzione Cape Tribulation. A bordo di una scattante Hyundai Accent, l’auto più brutta del pianeta dopo la Fiat Duna, la strada che si addentra nella foresta pluviale scorre via veloce. Perlomeno fino ad incontrare il fiume Daintree dove è inevitabile la sosta chiatta per attraversarlo da una sponda all’altra. [caption id="attachment_8153" align="alignright" width="300"] Beccato![/caption] Vlao e Martimarti approfittano della pausa per godersi una rilassante crociera alla ricerca dei coccodrilli che proliferano in zona. Così, a bordo di un avveniristico natante elettrico, accompagnati dal capitano, dal suo cane e da una sgargiante ranocchia verde e gialla, si addentrano tra le mangrovie dove, a conferma della pericolosità ...

Vlao e la Google Maps Timeline

Postato da Vlao IL 15 Gennaio 2019 - 15:46 Aggiungi Commento
Non so se è arrivata anche a voi una mail da Google Maps Timeline con la cronologia del 2018... in pratica il gigante di Mountain View ha pedinato per tutto l'anno il vostro cellulare e quindi, di conseguenza, voi stessi e ha riassunto quello che avete fatto negli ultimi 365 giorni. Chiaramente tutto a seguito di un vostro più o meno esplicito consenso. I dati raccolti sono interessanti, io ho scoperto di aver visitato 105 luoghi, 39 città e 3 paesi e di aver viaggiato per 46.937 km, la distanza pari quasi al giro del mondo! Chiaramente il viaggio in Australia ...

Top of the Rock ’18

Postato da Vlao IL 8 Gennaio 2019 - 15:42 Aggiungi Commento
Mentre il panorama musicale italiano è invaso dalla musica trap Vlao rimane fedele alla sua linea rock e non si fa contagiare dalle mode (orribili) del momento. Mode alle quali si sono conformati esperti musicali del calibro di Danco e Danske che, nonostante la loro veneranda età, non si rendono ancora conto di essere scaduti qualitativamente a livelli pattumieristici, ma perlomeno, saggiamente aggiungo io, evitano ormai da anni di postare le loro classifiche di fine anno per non correre il rischio di lasciare traccie sul web dei loro gusti preadolescenziali di cui tra qualche anno, inevitabilmente, non potranno che vergognarsi. Vlao invece come sempre si ...

2018 l’anno in blog

Postato da Vlao IL 3 Gennaio 2019 - 18:16 Aggiungi Commento
Anno "particolare" questo 2018 che ci ha appena salutato. Per Vlao rimarrà senz'altro tra quelli più importanti della vita in quanto contenitore di un giorno speciale e irripetibile, quel 29 Settembre che ha riunito in un solo luogo tutti gli amici e i parenti per festeggiare le nozze con Martimarti. 29 Settembre 2018 - Un giorno memorabile Una festa coi contro fiocchi che ha portato a cascata il viaggio di nozze in Australia del quale, su queste pagine, potete leggere il resoconto semiserio che, alla data attuale è fermo alla seconda puntata, ma che nei mesi prossimi Vlao si promette di terminare. ...
[caption id="attachment_8044" align="alignright" width="300"] Opera House e Harbour Bridge Sydney[/caption] Il terzo giorno di Sydney inizia con la pioggia che fortunatamente cessa dopo la, ormai classica, sontuosa colazione nel baretto accanto all'hotel. La visita al botanic garden rivela gradevoli sorprese come la mostra delle piante carnivore e l'avvistamento del Kokaburra lo strano uccello di cui prima solo Bratz e il Cometa conoscevano l'esistenza. Dal parco la vista sull'Opera House con lo sfondo dell'Harbour Bridge è mozzafiato e, solo dopo una serie interminabile di scatti e autoscatti, Vlao e Martimarti decidono di abbandonare il paradiso dei jogginisti e di recarsi al fish market per ...

London ’18 – Turchiaraduno

Postato da Vlao IL 28 Novembre 2018 - 15:12 Aggiungi Commento
Porca vacca sono passati dieci anni dalla trasferta londinese del 2008 (link)! Della vecchia guardia solo Vlao e il Cometa sono rimasti, tutta la restante formazione è stata rivoluzionata, ma quello che non è cambiato è il risultato, sempre positivo, con i tre punti in trasferta. Oggi come allora… eccovi la pagella ufficiale:   Le PAGELLE del TURCHIARADUNO LONDINESE Italian Sister 8+: La vera mente pensante della squadra. E’ da lei che partono gran parte delle azioni. E’ lei che prende l’iniziativa, è lei che propone insistentemente la reunion, è lei che si preoccupa della scelta del sontuoso Luxury apartament, è lei che convince gli ...