Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
  • Weekend in Chianti – Il Pagellone

    Passata la fase acuta dell’epidemia bisogna ricominciare a muoversi! E con il primo weekend fuori ritornano anche, a grande richiesta, le immarcescibili pagelle! Sede del ritiro spirituale, un agriturismo nella campagna toscana dotato di tutti i confort, con tanto di piscina e cene “fusion” servita in terrazza. Il Weekend in Chianti, ideato e diretto da Martimarti ha coinvolto una serie di personaggi che si sono distinti per indubbie qualità ed eterogenee abilità. Ma ora veniamo al dunque e analizziamo nel dettaglio […]

  • #Covid19: sette settimane di quarantena

    Buongiorno a tutti da Vlao.it, la reclusione continua, nonostante si vedano i primi spiragli di luce, ancora la vita normale è sostituita da quella sotto Covid19 (qui a destra in una foto di repertorio) Qui, nella casa, Martimarti ha ormai sfondato quota 50 giorni di “ferie forzate”, in pratica sta facendo un corso accelerato di pensionamento, mentre Vlao è diventato un esperto di smartworking e fa un salto al porto solo di tanto in tanto. Da questa situazione, quella che viene […]

  • Australia Pt.7 – Canguri e spese pazze l’ultimo giorno a Melbourne

    Chi l’avrebbe mai detto che il modo migliore per vedere i canguri sia recarsi ad un golf club? Invece è proprio così, la Lonely Planet non mente, ed è così che Vlao e Martimarti, a bordo di una macchinina elettrica, hanno provato l’emozione di avere un incontro ravvicinato con questi bipedi saltellanti. Vagando per le 18 buche, tra un green ed un bunker hanno potuto stalkerare una nutrita famiglia di canguri, avvistando anche la mamma col marsupio occupato. Ora si che […]

  • #Covid19: due settimane di quarantena

    Far passare due settimane di quarantena non è poi così facile, qualcosa bisogna inventarsi… Vlao e Martimarti, rinchiusi tra le quattro mura domestiche insieme a Nespola, si sono impegnati in vari campi con alterne soddisfazioni SERIE TV finalmente c’è tempo in abbondanza per una full immersion che consenta di non perdere il filo del racconto The Man in the High Castle. Archiviata anche la stagione 2 di questa serie tratta da un romanzo di P.K.Dick, scrittore tra i più presenti […]

  • Cronache del Coronavirus

    Saranno stati i primi di febbraio quando Vlao coglie la notizia di un virus che sta mietendo vittime in una città sperduta della Cina, Wuan. Città per modo di dire, in realtà è una metropoli di 11 milioni di abitanti, che i cinesi stanno mettendo in quarantena per arginare il rischio contagio. Video di strade deserte, posti di blocco per entrare ed uscire dalla zona, ospedali in costruzione con decine di ruspe in movimento sincronizzato. Sembra un film. Alcuni ipotizzano […]

Le Lofoten insieme alle Vesteralen sono delle isole sperdute nel nord della Norvegia, si trovano ampiamente entro il circolo polare artico e sono meta rinomata per gli amanti della natura e degli sport.

Noi abbiamo scelto di andarci d’estate per ammirare appieno gli splendidi paesaggi e i pittoreschi paesini, ma ci riserviamo di tornarci in inverno quando regna la neve, il buio e l’aurora boreale.

Dalla nostra esperienza estiva intanto vi possiamo segnalare 10 dritte per affrontare il vostro soggiorno polare nel migliore dei modi. Cinque cose da fare e cinque cosa da non fare per rendere la vostra vacanza un successo e minimizzare i rischi inutili

5 Cose da Fare

1. La colazione norvegese è assolutamente da non perdere, anche se il suo costo equivale più a quello di un pranzo, una volta almeno, ve la dovete concedere. Partire con brio la mattina a suon di pane tostato, burro e salmone è un’esperienza da provare. Per ammortizzare il costo proibitivo è poi lecito saccheggiare il buffet, senza paura di mischiare yogurt e frutti di bosco con bresaola di balena e merluzzo marinato.

2. Ricordarsi sempre che chi fa da se fa per tre. I paesi scandinavi sono rinomati per la loro efficienza, ma noi italiani abbiamo una marcia in più. Se perdete inspiegabilmente il bagaglio in una tratta senza scali tipo Milano Oslo, non limitatevi ad affidarvi ai solerti e volenterosi impiegati SAS, compilate si la denuncia di smarrimento, fregatevi pure tutte le penne e la sacchettina con i beni di cortesia, ma continuate a lottare in prima persona. Mentre aspettate l’aereo per Tromso, ad esempio, provate, attraverso cunicoli nascosti, a scendere nell’area ritiro bagagli, non si sa mai che li possiate trovare la vostra valigia ammassata da qualche parte o che un gentile stuart possa aprirvi il magazzino delle valigie disperse dove, se non trovate la vostra, potrete sceglierne una a caso come ricompensa del disagio.

3. Per abbattere i costi della vita scandinava è buona cosa portarsi un po’ di viveri dall’Italia. Una buona scorta da poter sfruttare nelle super attrezzate strutture che fungeranno da rifugio per le vostre notti. Sarebbe consigliabile una divisione scientifica dei carichi prima di partire, dato che 10kg di Spaghetti Barilla n. 5 potrebbero essere eccessivi per il vostro soggiorno, ma anche una iniqua distribuzione delle calorie non è da considerarsi un problema insormontabile, la fame, infatti, consente abbinamenti opinabili come Piadella, salsa kaviar non meglio identificata, sardoncini al pomodoro in scatola, e pesto Tigullio.

4. Non andate in Scandinavia senza essere muniti di sacco lenzuolo e federa. Questo piccolo accorgimento vi permetterà di abbattere la metà del costo del soggiorno e di non foraggiare il mercato parallelo della biancheria da letto che frutta il 10% del PIL della Norvegia. Pensate se da noi, dopo avervi spillato 50 euro per dormire, ve ne chiedessero 20 per le lenzuola, ci sarebbe la rivoluzione, invece qua… sacco lenzuolo della Decathlon e via

5. Partecipate almeno una volta ad una serata Karaoke. I norvegesi sono un popolo silenzioso, andando in giro per i paesini vi accorgerete che regna una pace straordinaria, tutti sembrano sussurrare tra loro ed anche i bambini non emettono suoni, se sentite del vociare e risate sguaiate proverranno sicuramente da un gruppo di italiani in vacanza. Alla serata Karaoke però tutto cambia, complici forse le proprietà occulte delle birre da 9 euro l’una, la gente si mette a cantare a squarcia gola scimmiottando Celin Dion e Whitney Houston come se non ci fosse un domani. Uno spettacolo da ammirare e da contrastare con qualche perla italiana, irresistibile anche per il pubblico locale. Baila Baila Morena… sotto questa luna piena…

5 Cose da Non Fare

1. Provare a far infrangere una regola ai norvegesi. Non ci tentate nemmeno, anche se comprate 15 hamburger, 15 polsen, 15 pannocchie, la carbonella e la diavolina state sicuri che non riuscirete a commuovere il cassiere implorandolo di far passare anche le 15 birre. Se la vendita dell’alcol è vietata dalle 18:00 in poi e sono le otto passate… lasciate ogni speranza o voi che entrate… non avete alcuna possibilità. Il telo di cellophane che ricopriva il reparto birre aveva una sua funzione e avrebbe dovuto essere sufficiente a farvi desistere dal tentato acquisto.

2. Noi italiani siamo ancora nell’era del diesel e non ci possiamo improvvisare green solo perché l’AVIS ci affida macchine ibride. E’ inutile scopiazzare i possessori delle Tesla, che qui impazzano sulle strade, non siamo formati in materia e rischiamo di combinare guai. Se la vostra Golf GTE funziona anche solo a benzina, accontentatevi di questo e non badate all’inquinamento di queste lande desolate. Per risparmiare 50km di autonomia non vale la pena rischiare di rimanere incastrati col plug-in inserito in un’isola sperduta delle Vesteralen. Trovare lo sblocco di emergenza su Google potrebbe rivelarsi un’impresa molto ardua

3. La privacy in questi paesi nordici è più sacra del divieto di alcool la domenica. Perciò se vi capiterà di recarvi in gruppo a ritirare le macchine a noleggio, vi invito caldamente a rispettare la linea rossa che tiene a distanza il cliente servito da quello successivo. Tentare di sbirciare il contratto del vostro amico al desk potrebbe essere preso dall’addetto come una inaccettabile violazione dei diritti dell’uomo, punibile con sanzioni disciplinari e con riduzione della classe della vostra auto noleggiata. Se non volete girare in cinque su una Yaris Hybrid restate sempre a distanza di sicurezza!

4. Dobbiamo ammettere che loro tecnologicamente sono più avanti di noi. Pagano tutto con un tap di carta di credito, mentre noi armeggiamo ancora con i centesimi di euro. Purtroppo dobbiamo accettare questo gap ed evitare di avvicinarci ai loro livelli. Se per pagare un parcheggio dobbiamo scaricare l’app, indicare la targa, mettere l’orario, abbinare una carta di credito, lasciamo perdere da subito, parcheggiamo in divieto di sosta e speriamo in bene. Se per scroccare un 25% di sconto sui biglietti del ferry dobbiamo passare ore al cellulare per capire come diavolo si acquistano, per poi scoprire di averne comprati il doppio del necessario, lasciamo stare, imbarchiamoci e paghiamo in contanti a prezzo pieno… solo se qualcuno ce lo chiede esplicitamente.

5. Un’altra cosa da non fare è calcolare i tempi di spostamento come da noi. Non provate nemmeno a smentire il vostro navigatore anche se vi dice che per fare 50 km impiegherete due ore. Lui sa già che vi perderete nonostante la strada sia una sola, sa già che vi troverete a doppiare camper e ciclisti ad ogni tornante e sa già che vi fermerete a scattare foto ad ogni belvedere. Prendetevela con calma, ma non troppa, soprattutto se dovete prendere il traghetto, assicuratevi le prime corsie… circumnavigare via terra potrebbe essere un grosso problema, meglio ingannare il tempo creando panini gourmet con quel che resta della cambusa.

Nespola… Nespolina per gli amici

Postato da Vlao IL 23 Agosto 2019 - 08:55 Aggiungi Commento

I’m Nespolina

Un uragano si è battuto a casa di Vlao e Martimarti.

Il suo nome è Nespola la gattina che è entrata a far parte della famiglia e che da subito ha preso possesso dell’appartamento.

Con i suoi 900 grammi di giocosità ha fatto ingresso dalla porta principale e dopo una breve fase di esplorazione ha cominciato ad abituarsi agli ampi spazi messi a sua disposizione.

In paragone con la stanza della casa colonica, nella quale viveva con i suoi fratellini trovatelli, Nespola si è trovata di fronte un mondo nuovo tutto da esplorare.

Nespola un secondo prima di fare qualche danno

Tende, tappeti, divani, sedie da colonizzare, un’infinità di location da sondare, per non parlare del terrazzo pieno di vasi e piante da devastare. Il giardino è stato per un po’ off-limits, ma è diventato ormai una frontiera libera

Nel frattempo, a forza di croccantini e ciccetta selezionata, Nespolina è arrivata a pesare 2 kg e, adesso, quando ti si arrampica per gioco sugli stinchi, comincia a lasciare cicatrici indelebili.

In compenso però è anche molto affettuosa e quando accende il motorino è impossibile resisterle, almeno per noi umani.

Se infatti chiedete a Birba come è andata la forzata convivenza estiva siamo sicuri che non vi rilascerà una recensione positiva.

Non c’è soffiata che sia capace di disinnescare un assalto di Nespola, la coda di Birba è troppo irresistibile per lei e pur di acchiapparla vale la pena rischiare qualche “amichevole” scappellotto.

Nespola in un raro momento in cui sta ferma

Ma la stessa Birba si dovrebbe ricordare i sorci verdi che ha fatto vedere a Kitty quando a sua volta le è piombata in casa senza autorizzazione.

Alla fine la storia si ripete, la vita è una ruota che gira, e noi speriamo che giri alla svelta, così magari Nespolina si calmerà un po’ e comincerà a dormire tutto il giorno come ogni gatto che si rispetti!

 

La Great Ocean Road è un tratto panoramico di strada costiera che si trova a sud est tra Melborune e Adelaide. [caption id="attachment_8327" align="alignright" width="300"] Graet Ocean Road[/caption] Viaggiare su questa tratta è un vero piacere, la mitica Hunday Accent accarezza l’asfalto e Vlao e Martimarti, alternandosi alla guida, pennellano dolci traiettorie. Grazie alla dettagliata mappa recuperata all’info point i due pianificano in tempo reale il da farsi e possono scegliere d'istinto. Se hanno fame optano per una sosta culinaria come quella ad Apollo Bay rinomata cittadina del litorale dove è nata la mitologica Scallop Pie. Una sorta di torta salata ripiena di carne che ...

La stagione fantacalcistica 2018-2019

Postato da Vlao IL 22 Maggio 2019 - 14:10 Aggiungi Commento
Impresa storica in Masterleague (link) per la Dinamo Erceg di Vlao che vince lo SCUDETTO da neopromossa con una stagione record. In testa alla classifica da Ottobre vince il campionato con quattro giornate di anticipo e con la fantamedia più alta della lega 72,507. Una cavalcata sotto il segno dei gol del pistolero Piatek vero e proprio jolly pescato nel mercato estivo che, insieme a Pavoletti e al fedelissimo Inglese, ha composto il tridente “retrocessione” che ha trascinato la squadra per tutte le 33 giornate. Un’impresa ancora più titanica se si tiene conto che in rosa non ci sono giocatori di Juve e Napoli (prima ...
Ad Alice Spring Vlao e Martimarti cambiano compagni, ma non cambiano stile di viaggio, anzi… [caption id="attachment_8253" align="alignright" width="300"] Alba all'Ayers Rock o meglio Uluru[/caption] La nuova guida è un pazzo scatenato che sveglia la ciurma alle 5 di mattina a suon di rock and roll, che cucina sulla brace code di canguro, e che inchioda per strada se vede una bella lucertola da fotografare. Tutto questo rende il soggiorno ancor più interessante non bastassero i paesaggi super spettacolari che regalano Uluru e Kata Tjuta. Tra trekking, albe e tramonti Vlao e Martimarti portano la loro batteria a livelli di guardia e quando ...

Il Belgio dalla A alla Zeta

Postato da Vlao IL 9 Aprile 2019 - 14:02 Aggiungi Commento
Dopo una lunga attesa, finalmente ecco a voi il riassunto alfabetico del nostro breve viaggetto in Belgio, 21 lettere per esprimere quello che ci hanno lasciato questi 7 giorni in giro per il paradiso dei birraioli.   IL BELGIO DALLA A ALLA ZETA   [caption id="attachment_8230" align="alignright" width="226"] L'Atomium[/caption] :arrow: A come Atomium monumento simbolo dell’Expo del ’58 che regala ancora oggi quel retrogusto spaziale tanto anni 60. :arrow: B come Bicchieri, da birra, bellissimi e uno diverso dall’altro, che solo grazie all’opera persuasiva di Mr.Linux non sono stati oggetto di razzia, se non rigorosamente a pagamento… :arrow: C come Cioccolata prodotto tipico del Belgio insieme alle birre e alle patatine take away. ...
Il volo Airnorth verso Darwin prevede un folkloristico scalo in uno sperduto aeroporto in mezzo alla vegetazione con ben due gate, uno per scendere e uno per risalire poco dopo. Giusto il tempo di una sosta toilet per battezzare la penisola di Gove e via. [caption id="attachment_8197" align="alignright" width="300"] Kakadu National Park[/caption] Espletate le necessità fisiologiche Vlao e Martimarti giungono a Darwin dove, in attesa di aggregarsi ad un tour organizzato per la visita dei parchi Kakadu e Litchfield, alloggiano in un lussuoso hotel a gestione cinese con tanto di gattino che saluta con la mano sul bancone della hall. Il tour parte all’alba ...

Orinatoi, boccali truccati ed altre amenità

Postato da Vlao IL 12 Febbraio 2019 - 15:25 Aggiungi Commento
Sicuramente capiterà anche a voi di vedere, mentre navigate su internet o su Facebook, pubblicità calibrate in base ai vostri gusti, o meglio in base alle vostre ricerche. A volte capita che questi consigli per gli acquisti si spingano un po’ oltre fino a segnalarvi articoli dei quali non conoscevate nemmeno l’esistenza. Vlao, per esempio, si imbatte spesso nel banner pubblicitario di Aliexpress, sito cinese dal quale è possibile acquistare una moltitudine di gadget alcuni dei quali indubbiamente geniali. Tra le proposte di cui Vlao prende sistematicamente nota, oggi, vi vuole segnalare queste 3 chicche che sicuramente entreranno di diritto nelle vostre wishlist.   IDEE PER ...
E’ giunta l’ora di ripartire, direzione Cape Tribulation. A bordo di una scattante Hyundai Accent, l’auto più brutta del pianeta dopo la Fiat Duna, la strada che si addentra nella foresta pluviale scorre via veloce. Perlomeno fino ad incontrare il fiume Daintree dove è inevitabile la sosta chiatta per attraversarlo da una sponda all’altra. [caption id="attachment_8153" align="alignright" width="300"] Beccato![/caption] Vlao e Martimarti approfittano della pausa per godersi una rilassante crociera alla ricerca dei coccodrilli che proliferano in zona. Così, a bordo di un avveniristico natante elettrico, accompagnati dal capitano, dal suo cane e da una sgargiante ranocchia verde e gialla, si addentrano tra le mangrovie dove, a conferma della pericolosità ...