Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
  • Il podio acquisti memorabili 2019

    E’ tempo di classifiche e, mentre ancora dovete attendere qualche giorno per l’immancabile chart musicale, in quest’epoca di consumismo sfrenato ho deciso di rendere ufficiale il podio degli acquisti memorabili dell’anno trascorso. Non c’è un criterio univoco per l’assegnazione dell’agognato premio, infatti alcuni oggetti si sono meritati la menzione per il loro incomparabile rapporto qualità/prezzo, altri per la loro innegabile utilità e altri ancora per il loro fantasmatico costo, ma ognuno dei tre eletti ha il merito di aver segnato indelebilmente […]

  • Vlao mercante in fiera

    Ultimamente Vlao si è dato alle compravendite. Da un lato è un fedele seguace del gruppo telegram Sconticina che offre dritte per gli acquisti a buon prezzo o addirittura ad errore di prezzo e, dall’altro, è diventato un attivo utente Ebay piazzando sul mercato web pezzi archiviati in cantina da anni. Il suo primo exploit da venditore provetto è stato un gioco da tavola anni 90, conservato perfettamente fino ai giorni nostri, uno scatolone con su scritto Starquest che è giaciuto impolverato […]

  • NORVEGIA: Cinque cose da fare e cinque cose da non fare alle Lofoten

    Le Lofoten insieme alle Vesteralen sono delle isole sperdute nel nord della Norvegia, si trovano ampiamente entro il circolo polare artico e sono meta rinomata per gli amanti della natura e degli sport. Noi abbiamo scelto di andarci d’estate per ammirare appieno gli splendidi paesaggi e i pittoreschi paesini, ma ci riserviamo di tornarci in inverno quando regna la neve, il buio e l’aurora boreale. Dalla nostra esperienza estiva intanto vi possiamo segnalare 10 dritte per affrontare il vostro soggiorno […]

  • Nespola… Nespolina per gli amici

    Un uragano si è battuto a casa di Vlao e Martimarti. Il suo nome è Nespola la gattina che è entrata a far parte della famiglia e che da subito ha preso possesso dell’appartamento. Con i suoi 900 grammi di giocosità ha fatto ingresso dalla porta principale e dopo una breve fase di esplorazione ha cominciato ad abituarsi agli ampi spazi messi a sua disposizione. In paragone con la stanza della casa colonica, nella quale viveva con i suoi fratellini trovatelli, Nespola […]

  • Australia PT.6 – Great Ocean Road, koala, achidna e animali vari

    La Great Ocean Road è un tratto panoramico di strada costiera che si trova a sud est tra Melborune e Adelaide. Viaggiare su questa tratta è un vero piacere, la mitica Hunday Accent accarezza l’asfalto e Vlao e Martimarti, alternandosi alla guida, pennellano dolci traiettorie. Grazie alla dettagliata mappa recuperata all’info point i due pianificano in tempo reale il da farsi e possono scegliere d’istinto. Se hanno fame optano per una sosta culinaria come quella ad Apollo Bay rinomata cittadina del […]

Guarda un po #6

Postato da Vlao IL 12 Settembre 2011 - 18:37 Aggiungi Commento

Remember Me

Remember-me-300Probabilmente il fatto che non sapessi che Robert Pattinson fosse l’idolo delle teenager di tutto il mondo per il suo ruolo da vampiro in Twilight, mi rendeva un po’ fuori dal mondo, ma devo confessarvi che questi esseri dentati, non li digerisco, non li voglio digerire proprio. La mia ignoranza però mi ha permesso di vedere Remember Me senza pregiudizi di sorta, valutandolo per quello che è, indipendentemente dalle star amate/odiate presenti nel cast. Una storia d’amore che come tale sa di già visto, ma nel suo complesso il film funziona e si accapparra tutto il mio apprezzamento nonostante non mi ritenga un amante del genere. Il finale spiazzante da quel tocco, di tristezza, in più che fa fare il salto di qualità alla pellicola.

Black Swan 100x140 (no gglobe)_bassaIl Cigno Nero

Cosa manca a Darren Aronofsky per essere uno dei miei registi preferiti? Niente, infatti gli sarebbe bastato quel pugno allo stomaco di Requiem for a Dream per esserlo ad-honorem, ma i lavori successivi tra bassi, l’Albero della Vita e alti The Wrestler, non mi davano garanzie sulla sua effettiva bravura. Con questo Black Swan però ritorna ad altissimi livelli e mette la firma su un vero filmone togliendomi qualsiasi dubbio. Una “rivisitazione” del Lago dei Cigni in chiave moderna attraverso la storia di una ballerina (interpretata da Natalie Portman giustamente premiata con l’Oscar 2011 come migliore attrice) e della sua metamorfosi interiore.

la-vita-facile-300

La Vita Facile

Ogni tanto un film italiano da non buttare si trova, bisogna cercare a fondo però! Ero indeciso tra segnalarvi l’ultimo di Checco Zalone, Che bella giornata, che comunque vi consiglio per farvi qualche risata, e questo la Vita Facile di Lucio Pellegrini. Alla fine ho optato per il secondo se non altro per la bella ambientazione africana che sa tanto di Avventure nel Mondo. La storia non c’è bisogno che ve la racconto, tanto la capite da soli anche senza il mio sostegno 🙂 , vi garantisco però che, se mi date retta, passerete un paio d’ore di svago e relax senza dovervi impegnare troppo.

Sciopero

Postato da Vlao IL 6 Settembre 2011 - 13:25 5 Commenti

Oggi Vlao fa sciopero… è il suo primo sciopero da lavoratore… Ne ha fatti anche altri da studente, ma quelli del sabato alle superiori non valgono mica per le statistiche…

sciopero-6-settembre

Sta volta è diverso… Vlao rinuncia ben volentieri al suo giorno di paga… sperando di dare un minimo contributo ad un segnale forte e chiaro…

 

avete rotto le palle!

 

E’ da un mese che si parla di manovra, ed ogni giorno se ne sente una nuova… prima le feste nazionali, poi le pensioni, poi l’IVA, il contributo di solidarietà, la Robin tax, l’abrogazione delle province, quella dei piccoli comuni, il riscatto della laurea, la tassa sulle rimesse degli immigrati, la lotta all’evasione, i licenziamenti…

Un giorno si dice… quello dopo si smentisce. Vlao è indignato davanti a tutto questo e come lui parecchi italiani… ma probabilmente i problemi reali sono altri e tali che la crisi, il default del paese non sono niente in confronto alla preoccupazione di perdere prima del tempo le comode poltrone che si hanno sotto il sedere!

 

Fantacalciamo

Postato da Vlao IL 3 Settembre 2011 - 10:05 Aggiungi Commento
Sedotto e abbandonato dal fantacalcio della fettina... brutta storia quella di Vlao e del fantacalcio bene di Ancona. In estate viene ingaggiato dopo un lungo corteggiamento, viene investito del titolo di allenatore rivelazione 2012 o di pollo da spennare 2012 a seconda delle versioni. Poi, a due giorni dall'asta, si ritrova esonerato come Pioli... il patron Zizza-Zamparini è stato perentorio... con un breve comunicato stampa... ha liquidato il guru torrettano... "serve un nuovo progetto e nuovi stimoli, ringraziamo il tecnico per quello che ha fatto e gli facciamo i nostri migliori auguri, per lui c'è sempre un posto in società". Il magnate dell'energia fotovoltaica gli propone un contratto Co.co.co da banditore ...

Giorno 8 – La poltrita, Erice bis e la cenozza finale

Postato da Vlao IL 30 Agosto 2011 - 14:02 2 Commenti
Siamo arrivati alla fine… non abbiamo più energie… per noi è l'ottavo giorno quello dedicato al riposo. La sveglia è volontaria… oggi niente mare! Abbiamo però ancora due sfizi da toglierci prima di tornare alla base: 1- Vedere Erice con clima consono. 2- Mangiare finalmente il tonno! [caption id="attachment_7526" align="alignright" width="300"] Veduta da Erice[/caption] Erice senza nuvole è tutta un'altra cosa... pensate che oggi Anto80 non ha nemmeno bisogno della tuta del Ponterosso! Facciamo il giro del paese per le stradine che l'altra volta nemmeno si vedevano e ci godiamo ill panorama davvero notevole! Ci trasferiamo a valle e chiudiamo la vacanza in bellezza con la ...

Giorno 7 – Zingaro bis, le api e il WC

Postato da Vlao IL 27 Agosto 2011 - 09:11 1 Commento
Oggi non sappiamo che fare… in sei giorni abbiamo scandagliato tutto… non ci rimane più niente! Occorre fare un bis. All'unanimità decidiamo di optare per la riserva dello Zingaro entrando da San Vito lo Capo però, e concentrandoci su una sola caletta… Torre dell'Uzzo! [caption id="attachment_7529" align="alignleft" width="300"] Cala tonnarella dell'Uzzo[/caption] Con tattiche ormai consolidate conquistiamo mano a mano territori e già verso metà mattinata il nostro piano di espansione ci rende padroni della spiaggia. All'ora di pranzo veniamo attaccati da uno sciame di insetti attirati da Faith e Anto80 e dall'aroma del loro prosciutto cotto, che inebria api e vespe così tanto da ...
Il sole di San Vito lo Capo ci scalda ancora da dentro e quando ci svegliamo la mattina abbiamo una temperatura corporea pari a quella di un pannello fotovoltaico... Vlao e Valvola soprattutto dato che non hanno potuto usufruire dell'ombra rinfrescante dell'ombrellone da diesceuro di Anto80 e Faith. Il programma giornaliero quest'oggi prevede una doppia escursione, mattinata dedicata al mare, che ci manca tanto, a Scopello e pomeriggio tutto cultura con la visita delle rovine dell'antica città di Segesta. [caption id="attachment_2317" align="alignright" width="300"] Tonnara di Scopello[/caption] La tonnara di Scopello è uno dei posti più belli che abbiamo visitato, se non fosse per i parcheggi ...
Partiamo belligeranti alla solita ora… assaltiamo il panettiere sotto casa… e ci dirigiamo verso San Vito lo Capo muniti di pranzo fritto al sacco. Parcheggiamo e ci accomodiamo nello stabilimento che ci ispira di più, quello con la bandiera pirata. [caption id="attachment_2319" align="alignleft" width="300"] San Vito lo Capo - senza ombrelloni[/caption] Ci lettinizziamo come fossimo a Rimini e ci rosoliamo al sole con il ronzio perenne dell'infermiera palermitana emigrata a Milano che racconta vita morte e miracoli ai suoi amici e parenti entro il terzo grado. Ci informa su tutte le feste in programma fino a fine Agosto, lauree, schiuma party e ...

Giorno 4 – Mothia, la salina, il marsala e la nebbia

Postato da Vlao IL 19 Agosto 2011 - 17:25 2 Commenti
Al quarto giorno arriva l'inghippo. La visita di Mothia, consigliataci da una autoctona a Cornino, si trasforma nel punto più basso della vacanza… un furto legalizzato che ci costa 5 euro per il traghetto di Caronte e 9 per l'ingresso, il tutto per visitare un'isola di ruderi in avanzato stato di decomposizione e abbandono. Completiamo il percorso perchè dobbiamo farlo, ci dedichiamo anche dell'offroad, certificato dalle spine conficcate negli infradito di Valvola (euro 3,90 all'OVS n.d.r.). Il museo si salverebbe anche, se non altro per l'auto ritratto di Anto80, qui ribattezzato il giovane di Mozia, ma il resto è veramente ...
Il terzo giorno è quello ideale per mettere la spunta sulla Riserva dello Zingaro, un parco naurale, percorribile esclusivamente a piedi, che occupa ben 7 Km di costa da Scopello a San Vito lo Capo. [caption id="attachment_7540" align="alignright" width="300"] Riserva dello Zingaro - entrata[/caption] Entriamo dalla parte di Scopello... andiamo in macchina fin dove è possibile arrivare, ma quando uno stuart ci dice che da un certo punto in poi può proseguire solo il direttore, ci fermiamo e parcheggiamo. Proseguiamo a piedi verso l'ingresso, e scopriamo che il direttore ha a disposizione un parcheggio da 600 posti e altrettante autoblu di servizio... ...