Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
Vlao il 5 Aprile 2020 - 09:33

Chi l’avrebbe mai detto che il modo migliore per vedere i canguri sia recarsi ad un golf club? Invece è proprio così, la Lonely Planet non mente, ed è così che Vlao e Martimarti, a bordo di una macchinina elettrica, hanno provato l’emozione di avere un incontro ravvicinato con questi bipedi saltellanti.

I marsupiali per eccellenza

Vagando per le 18 buche, tra un green ed un bunker hanno potuto stalkerare una nutrita famiglia di canguri, avvistando anche la mamma col marsupio occupato. Ora si che i nostri possono considerarsi soddisfatti.

Ormai il viaggio sta giungendo alla fine ed elencando tutto quello che hanno visto in queste settimane australiane Vlao e Martimarti sono in difficoltà, sicuri al cento per cento di dimenticarsi inevitabilmente qualcosa.

Ed in effetti qualcosa rischiavano proprio di dimenticarselo, ma c’è ancora un giorno per rimediare. Bisogna fare incetta di souvenir, era proprio a questo a cui si riferiva la lista nozze quando parlava di “spese pazze dell’ultimo giorno a Melbourne“?

Un ultimo giorno che ha il sapore di una maratona, chilometri e chilometri tra gli isolati rigorosamente squadrati del centro città, passando al setaccio ogni negozio dove poter comprare qualsiasi cosa che possa valere come ricordo. Calamite di ogni tipo, boomerang di ogni forma, calzini, magliette e chi più ne ha più ne metta. Due buste piene di roba… inutile.

Melbourne by day

A conclusione del tutto, sfiniti dallo shopping sfrenato, Vlao e Martimarti decidono di sfruttare la linea tram gratuita e di dirigersi con le ultime forze rimaste al parco, per una meritata stravaccata, con tanto di birra da asporto vietatissima.

Ma ormai il rischio è il loro mestiere e non c’è niente che possa fermarli dopo aver acquistato un tappetino del mouse in un negozio ed averlo scambiato lestamente in un altro con invidiabile nonchalance.

Ma la fortuna non è sempre dalla loro, l’ultima cena a Melbourne si rivela una delusione, chiuso il sushi segnalato sulla guida, i due si affidano alla scelta alla ceca di Martimarti che opta per un ristorante coreano che serve zuppe di verdure e noodles freddi in brodo. Un abominio che non è possibile deglutire.

Per dimenticare il tutto non resta che un cocktail su un locale galleggiante amato dalla movida, un mai tai col peperoncino che non riesce a ribaltare il voto della serata.

Siamo agli sgoccioli, non resta che lasciare la caratteristica Hunday Accent al noleggio, non prima di aver beccato qualche toll roads a tradimento, e abbandonarsi sui sedili del volo che con 24 ore riporterà in patria i due piccioncini dopo una luna di miele ricca di relax e avventura.

 

AUSTRALIA 2018

Indice

Pt.1 Airport Security e le attrattive di Sydney link
Pt.2 Dal fish market alla barriera corallina link
Pt.3 Coccodrilli, casuari e corciere Vip link
Pt.4 Territori del nord, swag e crazy animals link
Pt.5 Red Center, Melbourne e la penguin parade link
Pt.6 Great Ocean Road, koala, achidna e animali vari link
Pt.7 Canguri e spese pazze l’ultimo giorno a Melbourne Sei qui
Share |
Categorie: novità, sciapate, viaggi

Lascia un commento