Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
  • Plata o plomo? Narcos

    pablo-escobar-of-narcos

    I consigli audiovisivi di Leorol vanno presi con il beneficio d’inventario, dato il ritmo con cui si divora film, uno barra due al giorno, è facile che nel suo repertorio finiscano produzioni di dubbia qualità. Possiamo dire che negli anni i sui criteri di selezione si sono ammorbiditi e se prima si limitava ai film da tre pallini in su… ora è facile che si imbatta in lungometraggi da due, una o addirittura zero palline. Per ovviare a questa inesorabile perdita […]

  • Tuttothai – e per finire Bangkok!

    Corse sfrenate tra le vie di Bangkok

    Il taxiboat dei poveri ferma a pochi passi dal nostro hotel e ne approfittiamo per avvicinarci al palazzo reale. La pioggia caduta in mattinata, trasformata in vapore acqueo dal primo sole, rende la giornata ostica anche a turisti grintosi come noi. A complicare le cose ci pensa la security all’entrata del palazzo che applica la door selection in maniera inflessibile sbattendo la porta in faccia a Matach, Vlao e Davide ed ai loro osceni pantaloncini. Espulsi senza appello, i tre sono […]

  • La Vlao Super Hot Sauce

    spicy-logo@2x

    Quando l’anno scorso hanno assaggiato quel peperoncino giallo Leorol e Vlao non sapevano a cosa andavano in contro. Incuriositi dall’effetto atomico, con una rapida ricerca su internet si è poi scoperto che quello che avevano sulle papille gustative era un Trinidad Scorpion n° 3 nella classifica dei peperoncini più piccanti al mondo. Con 1.300.000 gradi di Scoville si piazzava appena sotto allo spray al peperoncino utilizzato come arma dalla polizia americana! Per rendervi l’idea i “normali” peperoncini calabresi arrivano a […]

  • 1905-2017 biancorossi eravamo noi

    vecchio-pallone-da-calcio-sgonfio

    Siamo abituati a tutto, fallimenti, retrocessioni, fusioni, ne abbiamo passate di cotte e di crude e, bene o male, siamo sempre ripartiti…. ma sta volta no, questa è la parola fine sul calcio ad Ancona, una città di 100.000 abitanti che si ritrova senza uno straccio di squadra e con uno stadio da 20.000 posti che farà la fine del Colosseo nel giro di qualche anno. Ancona è un buco nero per lo sport, inesistente a basket, a pallavolo e […]

  • Moscioli e Sardoncini… altro che Pad Thai

    mezza copertina

    Raduno a base di Moscioli e Sardoncini scottadito per i reduci del Tuttothai. Vlao e Martimarti si sono dati un bel po’da fare per organizzare al meglio il weekend alle falde del Monte Conero. Nonostante qualche assenza inevitabile le lusinghe anconetane hanno comunque attirato nelle Marche i ravennati, Davide&Laura ed gli ex-Brexit, ormai rimpatriati, Matach e Littlelaura. Per accogliere gli ospiti, per prima cosa, è stata predisposta una cena in terrazzo con gli invitati usati come cavie dai padroni di […]

Nuovo anno sulla neve

Postato da Vlao IL 6 gennaio 2015 - 18:27 4 Commenti

Una grossa dimestichezza con la neve Vlao non ce l’ha mai avuta.

Strada interrotta a forca di Presta

Strada interrotta a forca di Presta

Da anconetano puro sangue gliene basta un centimetro per gridare al nevò! (link) Per questo pensare al capodanno in montagna era un po’ strano per lui.

L’anno scorso si era parlato tanto di ciaspolata, ma alla fine, visto il zero sulla casella neve, era tutto saltato miseramente.

Il fine anno sui Sibillini perciò era partito un po’ così, in sordina, come alternativa al solito cenone capodannesco. La titubazione generale ha fatto si che alla fine solo Vlao e Martimarti azzardassero la prenotazione del bungalow alle falde del monte Vettore.

Le propizie condizioni meteo, con una provvidenziale nevicata il 30 Dicembre, hanno trasformato l’alternativa idea in una vera e propria tre giorni sulla neve, tanto che Vlao ha dovuto rispolverare i doposci dallo scatolone dove vivevano rinchiusi dal rigido inverno 2012.

Pantani di Accumuli

Pantani di Accumuli

Nonostante la neve fresca abbia reso necessario l’inevitabile montaggio delle catene, che Vlao ha eseguito degnamente facendo fruttare al massimo il diploma conseguito ad un corso e-learning prima di partire, la Ypsilon di Lorybeth, in comodato d’uso, si è inerpicata ovunque sia stata chiamata.

Dopo un cenone con tanto di trenino e karaoke, (voci di corridoio riportano che anche Vlao avrebbe cantato) dopo l’esplorazione di zone innevate incontaminate con tanto di fuoripista, dopo la bellezza della piana di Castelluccio con tanto di copioso strato di neve, per concludere la vacanza da cinque pallini su cinque era d’obbligo l’agognata ciaspolata!

E per il primo evento di spicco del 2015, si sono mossi anche i titubanti della prima ora! Cometa, Bratz, Puntoplus e Simo son venuti a rimpolpare la spedizione ai Pantani di Accumuli!

Dopo una rapida spiegazione della nostra encomiabile guida Verdavventura (che si consiglia per le escursioni in loco – link) si è partiti per ciabattare per chilometri sulle colline innevate.

Ciaspolando ciaspolando

Ciaspolando ciaspolando

Anche se Vlao ha lasciato a casa la macchina fotografica, si sono sprecati gli scatti simulati dai cellulari di ultima generazione e, dopo una foto di gruppo sul pilastro che contrassegna il confine tra UmbriaMarche e Lazio, si è scesi pimpanti verso la meta.

I laghetti gelati hanno fatto da sfondo alla pausa pranzo, e la loro circumnavigazione è stata l’ideale per una corretta digestione.

Anche se il ritorno si è presentato un po’ più ostico, chi con le scarpe aperte, chi con i calcagni doloranti, si è arrivati tutti sani e salvi al rifugio per un riscaldante thé che ha sancito la fine di una entusiasmante escursione!

Da ripetere… si… più in là però… ora Vlao ha le mani segnate, e le catene le ha tolte per l’ultima volta

per il 2015 la neve ci può bastare!

Derby di Natale

Postato da Vlao IL 22 dicembre 2014 - 19:06 2 Commenti

Vlao aveva detto che non sarebbe riandato alla stadio fino a quando non fosse stato esonerato Cornacchini.

Ma anche Vlao ne dice di catzate se è vero come è vero che ha subito risposto presente alla convocazione di Bartelt, coinvolgendo anche Rouge fuori dal gioco da un po’ di tempo.

Ancona - Ascoli 2-1: tutti pronti!

Ancona – Ascoli 2-1: tutti pronti!

Bè il derby di Natale era un’occasione immancabile per assistere ad una partita con la P maiuscola di quelle per le quali vale la pena di esultare per un goal come mai capitato da quattro anni a questa parte, eccezion fatta per la mitica partita di Fermo (link).

Inoltre per una insolita congiunzione astrale, l’anticipo del venerdì capitava a coccodipippa come perfetto passatempo in attesa del Regionale Veloce 2330.

Così muniti di sciarpe, giubbotto e biglietto nominativo i tre si recavano al Del Conero parcheggiando sapientemente al mulino Stacchiotti per bypassare l’assurda viabilità studiata per rendere inpenetrabile lo stadio ai tifosi.

Nonostante gli ostacoli posti sul percorso, i botteghini chiusi il giorno della partita, i controlli, i controcontrolli e i tornelli vari, una curva così gremita era da tempo che non si vedeva.

La coreografia degna della diretta su RaiSport impreziosiva una bella serata di calcio che vedeva come sparring partner dei dorici l’Ascoli Picchio capolista che si presentava accompagnato da 200 tifosi dato che gli altri, in segno di protesta per i 1.000 biglietti concessi, preferivano rimanere a casa sul divano a poltrire.

I biancorossi, carichi a molla, affrontavano la partita in maniera eccezionale, correndo su tutti i palloni con grinta e determinazione e passando in vantaggio con un bel autogol dei bianconeri! Il goal sotto la curva nord infiammava lo stadio che però, come spesso capita negli sport con la palla rotonda, cadeva nella depressione più totale a 1 secondo dalla fine del primo tempo quando gli odiati cugini pareggiavano con un goal viziato da un fuorigioco e in più si aggiudicavano un secondo tempo in superiorità numerica grazie all’espulsione, nel tragitto verso lo spogliatoio, del portiere dorico Aprea per proteste.

Ancona - Ascoli 2-1: è fatta!

Ancona – Ascoli 2-1: è fatta!

Il secondo tempo si prevedeva in salita, ma i dieci biancorossi andavano a mille e l’inferiorità si sentiva poco. Quando poi Tulli con un diagonale la metteva dentro era l’apoteosi. 2-1 in 10 contro 11!

Non c’era nemmeno bisogno di soffrire tanto per portare a casa il risultato, anzi allo scadere un rigore poteva regalare il 3-1, ma mai errore dal dischetto fu così indolore. Alla ribattuta del portiere corrispondeva il triplice fischio e la conseguente vittoria nel derby!

Vlao, Bartelt, Rouge, Danco, Baletta e gli altri 5.000 esultavano salutando la squadra sotto la curva. Che bel regalo sotto l’albero!

Irlandairlanda – Episodio 6: Irlanda del Nord

Postato da Vlao IL 10 dicembre 2014 - 17:31 4 Commenti
Irlanda 2014-1072 (Large) Pare strano, ma bastano cento metri di strada per capire che L'Irlanda del Nord è un'altra cosa rispetto all'Eire. Scordatevi i paesini minuti e gli spazi verdi pecoreggianti. Qua siamo in Regno Unito come ci fa capire la regina sulle banconote. Anche se il passato burrascoso e la lotta tra nazionalisti e unionisti è ormai alle spalle in realtà si notano ancora dei residui già dai nomi delle città... Derry o Londonderry? [caption id="attachment_6787" align="alignright" width="300"] Mussenden Temple[/caption] Con la viabilità granbretagnese Martimarti si sente a suo agio, prende il comando e imposta la rotta verso Mussenden Temple dimora romantica del... Vescovo di Derry. Il tempio a strapiombo ...

Deutschland weekend

Postato da Vlao IL 25 novembre 2014 - 16:54 1 Commento
Berlino-2014-026 (Large) A Vlao i tedeschi non sono mai andati troppo a genio, con quella lingua che sa proprio di nazista... non è che li digerisce troppo. Vlao insulta Claudia Schiffer ogni volta che dice “è tedesca” e per uscire dal parcheggio multipiano si affida alla tecnologia teutonica che, con un solo pulsante, le permette di discendere con la sua Mokka una rampa che si potrebbe fare comodamente a folle con un triciclo. Pensateci bene, le pubblicità del made in deutschland sono tra le più odiose... pensate agli slogan crauti... das auto... wir leben autos... oppure il massimo  “supremazia tecnologica tedesca”… secondo voi con questo motto Vlao comprerà mai pneumatici Continental? ...

Irlandairlanda – Episodio 5: Connemara e Donegal

Postato da Vlao IL 11 novembre 2014 - 17:47 Aggiungi Commento
Irlanda 2014-0891 (Large) [caption id="attachment_6796" align="alignright" width="300"] Slieve League - belvedere[/caption] Ed ecco a voi la shower. Dopo anomale giornate di sole è il momento per fare conoscenza con una delle piogge tipiche del paese del trifoglio. Come sanno bene Vlao e Martimarti bastano 200 metri di passeggiata sotto questa pioggerellina per diventare fradici dalla testa ai piedi. Caratterizzata da finissime quanto fitte goccioline a forma di ago, questa vera e propria doccia vaporosa, riesce ad inzuppare i vestiti in profondità andando ad intaccare persino gli indumenti intimi. rendendo necessario il cambio d’abito in corsa per evitare la probabile polmonite. L’unico modo per difendersi è chiudersi in ...

Castagnata alternativa

Postato da Vlao IL 3 novembre 2014 - 20:02 Aggiungi Commento
castagne L’intenzione era di quelle buone... non c’è che dire… una bella spedizione in cerca di castagne con tanto di partenza mattutina, guanti e sacchette al seguito. Punto Plus, tra i più intraprendenti, si era anche preoccupato di procurarsi pass speciali per il castagneto privato. Gli altri, più o meno motivati, non si sono tirati indietro ed hanno aderito di buon grado all’iniziativa allettati, più che altro, dal lauto pranzo promesso. Tutto bello sulla carta, ma le cose sono subito cominciate ad andare storte, già dall’appuntamento! Infatti, grazie al Cometa, che si presenta munito di bicicchie negli occhi e in colpevole ritardo, la partenza ...

Irlandairlanda – Episodio 4: Cliff of Moher, Isole Aran

Postato da Vlao IL 28 ottobre 2014 - 17:07 1 Commento
Irlanda 2014-0596 (Large) Con tanto di attraversamento fiordo in traghetto ci si sposta verso il nord. Già dalla visita a Loop Head, con il suo scenografico faro, si comincia a prendere confidenza con le prime scogliere a picco sul mare che, con loro grandiosità, iniziano gradualmente a richiamare attenzione. [caption id="attachment_6804" align="alignright" width="300"] Cliff of Moher - da sopra[/caption] Attenzione che raggiunge il culmine con la spettacolarità delle Cliff of Moher un luogo fantastico che si aggiudica prepotentemente una nomination come miglior posto d'Irlanda. Vlao e Martimarti si avvicinano alla agognata meta con la paura di trovarsi di fronte ringhiere antiprecipizio che tengano a debita distanza gli avventori dal vuoto. E ...
Irlanda 2014-0341 L’unica cosa di bello che offre Kinsale è la possibilità di una foto in posa con il cartello che insegna la Wild Atlantic Way la strada costiera che da sud raggiunge l’estremo nord dell’Irlanda costeggiando la sponda oceanica dell’isola. La linea zigzagante su sfondo blu e cartello marrone farà da leitmotiv a tutto il tragitto che da Cork porterà la Clio rubino in Donegal. Nel mezzo tanti chilometri tra torbiere e pascoli disseminati di pecore dai manti multicolore, su stradine perfettamente asfaltate con limiti di velocità inverosimili. Il primo approccio con la costa atlantica l’abbiamo con la penisola di Dingle che visitiamo ...
Irlanda 2014-0236 Specchietto crinato, sfregio laterale destro, sfregio laterale sinistro, abrasione posteriore. L'esperienza insegna, prima cosa quando si ritira una macchina a noleggio è... controllare i danni non riportati nel contratto! Poi si può passare alla seconda, girare la chiavetta... anzi ormai siamo moderni... ON/OFF... sarà questo il tasto per partire? Wrrooooom! [caption id="attachment_6812" align="alignright" width="300"] Glendalough[/caption] Ora il problema più urgente da risolvere è quello di appiccicare il Tomtom da qualche parte. Il vetro inclinato della Clio sembra declinare l'invito e l'unica posizione plausibile è ventosarlo sulla super radio mp3. "Cacchio... così però non possiamo navigare nella chiavetta della colonna sonora! Una soluzione potrebbe ...