Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
  • Birrificio Artigianale Il Doganiere

    Visto il momento attuale che prevede l’abolizione dei viaggi, Vlao si è trovato in difficoltà nello spendere il suo tempo libero, niente itinerari da pianificare, escursioni da organizzare, viaggi da capitanare… e così, approfittando di un azzeccato regalo per il suo quarantennio, si è buttato a capofitto sulla pratica dell’homebrewing, ovvero della birrificazione casalinga! Un hobby che in realtà nasconde un mondo in esponenziale sviluppo in cui Vlao si è addentrato in punta di piedi da perfetto niubbo. Ha vagato […]

  • Top of the Rock ’20

    Il 2020, anche non essendo un anno da annoverare tra i migliori, non può andare in pensione senza la classifica musicale di Vlao. Nonostante il nostro paladino abbia un po’ perso il vizio di aggiornare le pagine del blog, ci sono tradizioni che meritano di non essere abbandonate. Anche perché nei mesi di lockdown la musica non è mancata in casa Vlao ed anzi, proprio le lunghe sessioni di puzzle in compagnia di Martimarti, hanno influenzato pesantemente la classifica annuale, […]

  • Weekend in Chianti – Il Pagellone

    Passata la fase acuta dell’epidemia bisogna ricominciare a muoversi! E con il primo weekend fuori ritornano anche, a grande richiesta, le immarcescibili pagelle! Sede del ritiro spirituale, un agriturismo nella campagna toscana dotato di tutti i confort, con tanto di piscina e cene “fusion” servita in terrazza. Il Weekend in Chianti, ideato e diretto da Martimarti ha coinvolto una serie di personaggi che si sono distinti per indubbie qualità ed eterogenee abilità. Ma ora veniamo al dunque e analizziamo nel dettaglio […]

  • #Covid19: sette settimane di quarantena

    Buongiorno a tutti da Vlao.it, la reclusione continua, nonostante si vedano i primi spiragli di luce, ancora la vita normale è sostituita da quella sotto Covid19 (qui a destra in una foto di repertorio) Qui, nella casa, Martimarti ha ormai sfondato quota 50 giorni di “ferie forzate”, in pratica sta facendo un corso accelerato di pensionamento, mentre Vlao è diventato un esperto di smartworking e fa un salto al porto solo di tanto in tanto. Da questa situazione, quella che viene […]

  • Australia Pt.7 – Canguri e spese pazze l’ultimo giorno a Melbourne

    Chi l’avrebbe mai detto che il modo migliore per vedere i canguri sia recarsi ad un golf club? Invece è proprio così, la Lonely Planet non mente, ed è così che Vlao e Martimarti, a bordo di una macchinina elettrica, hanno provato l’emozione di avere un incontro ravvicinato con questi bipedi saltellanti. Vagando per le 18 buche, tra un green ed un bunker hanno potuto stalkerare una nutrita famiglia di canguri, avvistando anche la mamma col marsupio occupato. Ora si che […]

Lankamale: Sigirya, dal no-canfora e Kandy

Postato da Vlao IL 19 Aprile 2016 - 17:17 Aggiungi Commento
La caratteristica roccia di Sigiriya

La caratteristica roccia di Sigiriya

Continuiamo nel nostro itinerario express con Lalith che ci porta a Sigirya una imponente formazione rocciosa sulla quale sorgeva un palazzo a cui si entrava passando tra le fauci spalancate di un leone di pietra del quale ora non rimangono che le zampe.

Ci inerpichiamo sulla roccia sotto il sole cocente, Mrs Postamat rischia il sequestro dello smartphone per aver immortalato senza autorizzazione gli affreschi delle tettone. Purtroppo per noi il vigilante cancella solo le foto incriminate e restituisce lo strumento alla proprietaria che lo trasformerà, di li a poco, in un micidiale attrezzo di tortura.

Arrivati in cima, attraverso scale a chiocciola di epoca coloniale, ci godiamo l’agognato panorama. Nello stesso tempo cancelliamo, colpevolmente,  la quiete che regnava da decenni in quel luogo quando una stecca telescopica si unisce al telefono dissequestrato che comincia a selfare a destra e a manca.

I componenti del gruppo rimangono stupefatti dalla tecnologia a controllo vocale che permette autoscatti al grido di “scatta!“. Purtroppo lo smartphone non è in grado di riconoscere il timbro vocale della sua padrona… una falla software sfruttata da hacker buontemponi che con raffiche di “scatta! scatta! scatta!” in pochi minuti intasano la memoria del cell e, nello stesso tempo record, frantumano le scatole ai turisti presenti nel mitologico luogo.

Un campione dei buddha di Dambulla

Un campione dei buddha di Dambulla

Archiviata Sigirya non ci resta che procedere verso sud, prossima tappa Dambulla. Qui portiamo le nostre offerte floreali alle centinaia di statue del buddha che popolano le grotte. Martimarti e il Professore colgono anche l’occasione di bersi un cocco, nonostante gli esperimenti precedenti non avevano generato grande soddisfazione.

Per la strada verso Kandy ci concediamo un’ultima pausa presso il venditore di spezie, detto il no-canfora. Un tipo grottesco dall’italiano fatto di nomi e verbi all’infinito. Con il suo ampio vocabolario di termini tecnici ci elenca le proprietà curative delle mille spezie srilankesi che combinate tra loro promettono di risolvere qualsiasi disturbo.

Senti cannella? Vanillia… ecco sciroppo… no frigo… 10 anni. Per sinusite, cattarro… Limone, chiodi di garofano, pepe, aloe… mescolare bene… Vene varicose? Olio massaggio.. no canfora… 2 volte mese, 1 anno stop dolore. Conosce occhi secchi??? No??? Occhi secchi… prende cumino, sandalo, cardamomo…. Mescolare, applicare… 1 volte al giorno… 6 mesi… stop dolore.

Il gruppo scatta scatta (ormai sapete il perché del nome) segue attentamente le istruzioni per le pozioni magiche proposte durante la mezzora di monologo. Il picco di vendite all’erboristeria però si ha quando parte dello stinco di Vlao viene depilato al contatto con una sostanza non meglio identificata. In vista delle Maldive un’ottima ceretta naturale (?!?) è quello che ci vuole, le donne del gruppo si fiondano per lo shopping al negozio ufficiale, non prima però di aver scroccato un massaggio cervicale dai tirocinanti in ayurveda.

L'acquazzone monsonico che ci colpisce a Kandy

L’acquazzone monsonico che ci colpisce a Kandy

Acquisite scorte di miscugli curativi srilankesi sufficienti per il resto della vita, ci dirigiamo verso Kandy che raggiungiamo giusto in tempo per provare l’ebrezza di un acquazzone monsonico che colpisce il pulmino blumarine in transito per la principale via cittadina.

Con l’acqua a catinelle germoglia istantaneamente un traffico micidialePer percorrere gli ultimi fatidici 4 km che mancano al nostro albergo belvedere ci mettiamo più di un’ora. Un ritardo che ci fa oltrepassare l’orario della cena. Sta volta però non ci sono tedeschi a contenderci il pasto… per queste due notti saremo gli unici ospiti di quest’hotel inerpicato sulla collina.

Dal terrazzo ammiriamo una suggestiva vista delle luci della città, città che dovrebbe essere Kandy, secondo le indiscrezioni e, anche se del lago non c’è traccia, diamo la notizia come buona. Domani verificheremo più da vicino.

 

LANKAMALE 2016

Indice

Episodio 1 Uno-due-tre e via! Anuradhapura link
Episodio 2 Aukana, in carro coi buoi e Polonaruwa link
Episodio 3 Sigirya, dal no canfora e Kandy Sei qui
Episodio 4 Kandy le piantagioni di té e Nuwara Eliya link
Episodio 5 Adam’s Peak, l’impresa e l’orfanotrofio degli elefanti link
Episodio 6 Maldive e la barca Marina link
Episodio 7 Plastic Beach e le sfide serali link
Extra Photo Album link

Lankamale: Aukana, in carro coi buoi e Polonaruwa

Postato da Vlao IL 8 Aprile 2016 - 14:13 Aggiungi Commento

Dopo la giornatona di ieri… oggi ci andiamo più soft

Polonaruwa particolare

Polonaruwa particolare

Un programma blando ci attende, almeno sulla carta. Si parte con la visita al buddha scolpito nella roccia di Aukana, che Lalith voleva farci saltare sostituendolo con un fake costruito in cemento armato. Noi decidiamo di andare lo stesso e sperperare 750 rupie a testa… anche perché dobbiamo temporeggiare per poter arrivare a Pollonaruwa ad un orario accettabile per visitare il sito con un clima umano.

Dobbiamo investire il tempo rimanente in qualche maniera… le idee sono diverse… abolita la possibilità di una cavalcata a dorso di elefante, le opzioni in ballo rimangono un bel massaggio ayurvedico con tanto di sauna su sarcofago di paglia… o un giro su carri tirati da buoi con visita e, soprattutto, pranzo etnico in un paesino contadino.

Tutto il gruppo opta per la seconda ipotesi… solo due ragazze, Zuzzurellona e Topinambur cedono alle lusinghe ayurvediche. Scaricate le girls in spa, i restanti membri del gruppo scatta scatta vengono trascinati dai buoi fino all’imbarcadero dove, dopo aver pagato il dovuto in contanti, verranno trasbordati su due mosconi che condurranno loro, dopo una rilassante navigata su una placida distesa d’acqua stagnante, ad un insediamento umano tra la fitta vegetazione.

Menu srilankese

Menu srilankese

Qui, tra campi coltivati e alberi da frutta più o meno identificati, ci sarà modo di godersi il pranzo preparato dall’agriturismo srilankeseSu piatti fatti di foglie di ninfea ci si serve al bancone delle squisitezze preparate certosinamente per noi. Senza posate ci ingozziamo di riso, pollo, pesce e condimenti vari.

Nella pausa postprandiale impariamo a setacciare il riso, a fare la farina e scopriamo usanze e attività di chi vive in questi suggestivi luoghi.

Archiviata la bella esperienza recuperiamo il duo ayurvedico e proseguiamo verso Pollonaruwa che raggiungiamo non prima di aver ammirato il fake-buddha di Aukana.

Dedichiamo non più di venti secondi alla cosa e ci dirigiamo rapidi verso i resti dell’antica città dove gironzoliamo fino al tramonto tra le rovine e i buddha scolpiti. Il sito è custodito da delle scimmie inquietanti che divorano scoiattoli vivi e che aspettano il nostro passaggio per sganciarci escrementi dagli alberi.

Polonaruwa - Buddha scolpiti nella roccia

Polonaruwa – Buddha scolpiti nella roccia

Sans, il terzo uomo, si dimostra paladino degli animali e guadagna la stima del Professore, vegetariano del gruppo, salvando un topino dalla coda paffuta dalle grinfie dei primati dai lunghi artigli. Con una rapida azione agguanta il roditore e lo schiaffa nel taschino della sua camicia con l’intenzione di portarselo a casa… qualcuno ipotizza per utilizzarlo come cena… alla faccia del prof.

Il sole cade nel lago senza permetterci di immortalarlo a dovere. Stanchi e affamati arriviamo in hotel dove ci troviamo a combattere al buffet con un manico di tedeschi. Mettiamo inevitabilmente sotto stress il personale che comincia a servire omelette liquide e pollo crudo… ma noi ingurgitiamo tutto senza problemi, anche il cream caramel, e ci facciamo la nostra tipica passeggiata digestiva sul lungo lago, al buio anche questa volta.

Percorriamo un bel pezzo di strada sperando di arrivare in “centro”. Facciamo retro front solo quando incontriamo una babygang a sbarrarci la via… facciamo una rapida simulazione del risultato di un ipotetico scontro, ma non siamo in vena di colluttazioni sta sera, meglio girare e andare tutti a nanna.

 

LANKAMALE 2016

Indice

Episodio 1 Uno-due-tre e via! Anuradhapura link
Episodio 2 Aukana, in carro coi buoi e Polonaruwa Sei qui
Episodio 3  Sigirya, dal no-canfora e Kandy link
Episodio 4 Kandy le piantagioni di té e Nuwara Eliya link
Episodio 5 Adam’s Peak, l’impresa e l’orfanotrofio degli elefanti link
Episodio 6 Maldive e la barca Marina link
Episodio 7 Plastic Beach e le sfide serali link
Extra Photo Album link

Lankamale: uno-due-tre e via! Anuradhapura

Postato da Vlao IL 1 Aprile 2016 - 15:03 Aggiungi Commento
Un gruppo poliedrico come nel migliore stile Avventure. Netta la predominanza dei nordisti con Vlao e Martimarti (ex laziale neo marchigiana) a detenere il titolo dei più meridionali dello stivale. [caption id="attachment_6581" align="alignright" width="300"] Sri Lanka - Anuradhapura[/caption] Una ingente concentrazione emilioromagnola, una enclave friulana e la solita spruzzata di milanesi. Alcuni al primo viaggio con AnM, altri convertiti solo da qualche tempo e diversi con una lunga militanza alle spalle. A Vlao non è dato sapere, al momento della partenza, con quali aspettative ognuno dei partecipanti approccerà il viaggio, ma la scelta dell’itinerario con tanto di scalata notturna all’Adam’s Peak, opzione in realtà obbligatoria per ...

Martimarti e la nuova residenza

Postato da Vlao IL 9 Marzo 2016 - 15:53 3 Commenti
Sedili abbattuti per far posto agli scatoloni pieni di robe da riporre negli armadi della nuova dimora. Serbatoio a metà come non si vedeva da anni. Radio Italia solo musica italiana a tutto volume. E’ così che la Martimicra ha affrontato la lunga attraversata che l’ha portata nelle Marche. Un coast to coast sotto una pioggia torrenziale che ha condotto Martimarti, con il suo carico a seguito, alla sua nuova residenza. Il primo bastimento carico di… è arrivato al porticciolo di Torrette in data 06.03.2016. Vlao, in fremente attesa del fatidico giorno, ha provveduto anticipatamente a svuotare una quota di armadio e ...

Repetita Iuvant: Diritto Commerciale

Postato da Vlao IL 24 Febbraio 2016 - 17:29 4 Commenti
Vlao ha riportato alla luce, dallo strato di polvere che lo ricopriva nello scantinato, il mitico bigliettone. Un manoscritto dei tempi dell'università che racchiude tutto il sapere necessario per diventare dottori in economia. [caption id="attachment_6588" align="alignright" width="280"] Il cervello di Nicorouge in funzione[/caption] Un libro sacro ad anelli che raccoglie il sunto dei volumi essenziali da conoscere a menadito per superare i più temibili esami economico giuridici. Sono passati anni, ma Vlao sfogliando queste pagine, ben conservate ancora oggi, ricorda chiaramente i giorni passati a trasportare il sapere dai libri sistematicamente fotocopiati dal mafioso (link) a questi delicati fogli rigorosamente a quadretti, riempiti in un carattere stampatello degno dei migliori amanuensi. Su ...

Stepchild Adoption Paralization Program

Postato da Vlao IL 18 Febbraio 2016 - 19:09 Aggiungi Commento
A Vlao non va di entrare in ambito politico, anche se gli piacerebbe sapere quanti casi ci siano in Italia di persone che utilizzerebbero sta benedetta Stepchild Adoption. [caption id="attachment_6592" align="alignright" width="300"] L'onorevole Malan: il simpaticone[/caption] In pratica dovrebbe manifestarsi la situazione nella quale un/una omosessuale voglia adottare il figlio che il/la propria compagno/a ha avuto con qualcun altro quando ancora non gli pizzicavano le recchie. Ad occhio e croce non si direbbe siano in molti ad essere in questa situazione e alla fine della storia si tratterebbe solo di garantire maggiori diritti ad un bambino che si trova in una situazione particolare… quindi perché no ci ...

Occhio alla bolletta Infostrada t’inchiappetta!

Postato da Vlao IL 8 Febbraio 2016 - 18:58 Aggiungi Commento
Mi era già capitato di accorgermi che a Infostrada facessero i furbi… o meglio gli gnorri. Un paio di anni fa, quando in tv pubblicizzavano l’ADSL vera 20 mega per tutti i nuovi abbonati, mi era venuto un dubbio… “non è che anche io, vecchio abbonato, posso usufruire dello stesso trattamento riservato ai nuovi?". Cercando in rete tra i forum di settore avevo scoperto che in realtà era previsto il passaggio gratuito dal piano 8 mega al piano 20 mega per tutti i clienti adsl, ma che questo passaggio non era automatico, ma bensì a richiesta. Se infatti non ci si attivava ...

All we can eat – Dad Wok edition

Postato da Vlao IL 26 Gennaio 2016 - 15:55 Aggiungi Commento
Sti cinesi ne sanno una più del diavolo. Hanno capito che per prendere per la gola gli italiani non basta più il pollo alle mandorle e gli involtini plimavela. I vecchi ristoranti con tanto di tavolino girevole e pietanze cinesi europeizzate sono ormai superati. Per sfondare nel mondo della ristorazione italica, ormai saturo di ristoranti casarecci, bistrot di tendenza e classiche pizzerie, si sono inventati un nuovo vincente metodo di abbuffamento. Soddisfando la mitica locuzione, se magna bè e se spende pogo, portata alla ribalta dallo storico ristorante “i cavalli” di spaccaossiana memoria, si sono ritagliati una buona quota di ...

Top of the Rock ’15

Postato da Vlao IL 20 Gennaio 2016 - 16:56 1 Commento
Ed ecco a voi la tanto attesa classifica dei migliori dischi dell'anno passato secondo le raffinate orecchie di Vlao. Una classifica con diversi nomi nuovi che quest'anno si sono presi la ribalta inaspettatamente, anche stante la mancanza di pubblicazioni da parte dei gruppi più amati da Vlao che sarebbero finiti tra i primi dieci di diritto, anche solo per meriti sportivi. Una classifica che comprende cantautori, stranieri e italiani, tracce di post rock, spruzzi di elettronica nonché, addirittura, alcune derive danzerecce di solito avulse da queste pagine. Sperando di aprire gli orizzonti a qualcuno di voi o perlomeno di incuriosirvi quel tanto ...