Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
  • Ready to go… Thailandia!

    Sanphet-Prasat

    Per un bel viaggetto “invernale” e cosa c’è di meglio che un salto nel sud est asiatico? Thailandia quest’anno è la meta, quella confusionaria di Bangkok, quella storica con i mille templi, quella naturalistica dell’estremo nord, quella brulicante dei mercatini e quella rilassante del Mare delle Andamane. Un mix di colori, suoni e sapori che Vlao e Martimarti non vedono l’ora di affrontare. Con il treno per Roma inizia il viaggio!

  • Random Post: Fotocontest: il mio 2° podio

    risveglio-terra---Islanda-2009-464-2

    Ero fuori e quasi quasi non me ne accorgevo! Saranno i concorsi a squadre che mi portano bene, infatti il mio secondo podio va di nuovo a favore del mio team I Sonnolenti! Il contest sta volta era dedicato al Risveglio della Terra, alla primavera, alla natura, alle piante e agli elementi che entrano nel loro pieno vigore. Sta volta ho portato a casa un bel bronzo 122 punti in scrutinio e 182 in finale tutto grazie ad uno spettacolare paesaggio […]

  • Arancini di carnevale all’anconetana

    arancini-anconetani-vlao

    Quando Vlao sente parlare di carnevale non pensa come la maggior parte delle persone alle maschere, ai coriandoli e ai carri allegorici… per lui la parola carnevale corrisponde esattamente ad un vassoio pieno di castagnole e di zeppole appena sfornate. Appena le sue orecchie captano nell’aria le sillabe car ne va le istantaneamente la sua mente genera l’odore del fritto, la sensazione dello zucchero in bocca e la soddisfazione del deglutimento tipico degli abbuffamenti carnevaleschi. L’effetto però, puramente psichico, ha la durata limitata di un nanosecondo e il repentino ritorno alla realtà diventa estremamente doloroso.

  • Il trenino del Bernina

    Tenino-del-Bernina-2017-088-big

    Per stemperare la snervante attesa che, come da copione, precede la formazione del gruppo per ogni viaggio in partenza con Avventure del Mondo, Vlao e Martimarti hanno deciso di sfruttare il generoso regalo natalizio di Lorilou e prenotare un weekend a Tirano a base di trenino rosso del Bernina. Una tre giorni in Valtellina alla scoperta dell’affascinante strada ferrata che dai confini italiani porta su su fino a St. Morriz. Un fine settimana fatto di binari che partono da Ancona e si […]

  • Top of the Rock ’16

    top-of-the-rock2016

    Il 2016 è stato ricco di uscite per gruppi e cantanti tra i preferiti di Vlao. Alcuni di loro hanno rispettato le attese e sono ormai delle garanzie, vedi Radiohead e Mogwai, altri hanno un po’ deluso, ma forse erano le aspettative ad essere troppo alte, vedi Bon Iver e in parte James Blake, altri ancora hanno steccato di brutto non meritandosi nemmeno la menzione nella top 10 e Vlao teme che abbiano imboccato irreversibilmente la via del declino, Dente su tutti. La classifica stilata qui sotto, come sempre, è insindacabile e definitiva, Vlao accetta consigli su eventuali sviste, ma non ammette ricorsi al TAR. Vi invita inoltre a non lamentarvi della mancanza di italiani nella chart…

  • Lenticchiamo in bisca

    bisca-clandenstina

    Che ne dite di una bella lenticchiata con bisca incorporata in onore della befana? Un’ottima idea, senza dubbio, basta infatti una rapida convocazione via whatsup sul gruppo “moscioliamo n’altra volta” per far arrivare una valanga di adesioni! Vlao sinceramente sperava in qualche defezione, ma a parte chi si trova dall’altra parte del mondo tutti gli altri danno l’ok e la schiera di commensali arriva in men che non si dica in doppia cifra.

Per Vlao non è facile, dopo un lungo viaggio intercontinentale, presentarsi ai compagni proponendo subito, brutalmente, senza pietà una partenza alle sette del mattino.

Tuttothai-0049

Maeklong railway market

Ma dalla sua ha valide ragioni e, per trasferirle agli altri, decide di avvalersi di una buona cena e di una capatina allo Sky Bar a due passi dall’albergo.

La tattica del bastone e della carota porta i suoi frutti e il golden mango che chiude il pasto abbinato alla vista dal terrazzo a picco sulla città fa digerire al Gruppothai la severa sveglia mattutina.

Con questa scelta Vlao si gioca gran parte della sua credibilità, arrivare dopo il treno al mercato sui binari di Maeklong nonostante l’alzataccia sarebbe un fallimento, ma come dice Ligabue, “chi si accontenta gode… così così” quindi è automatico che il programma del Gurppothai non può limitarsi al solo mercato galleggiante, ma deve osare di più!

Stipati a forza i bagagli nel pulmino si parte a palla di cannone affidandosi alla guida del buon Dio, così si chiama il nostro primo driver, che come obiettivo ha quello di anticipare il mitico treno, che secondo gli orari di TreniThai è dato in arrivo per le 8:30.

Per fortuna, nel tragitto, tutto fila liscio e c’è il tempo anche per una passeggiata tra le bancarelle prima che la comparsa del pendolino faccia ritirare in quattro e quattr’otto tutta la mercanzia agli scattanti ambulanti.

Tuttothai-0104

Floating market – Damneon Saudak

Ripristinate le bancarelle è ora di ripartire verso Damneon Saudak, il mercato galleggiante, tra i cui canali scorrazzeremo con due long boat dotate del tipico motore di derivazione stradale abbinato ad un lungo timone al cui termine rotea minacciosa una vorace elica.

Nel caos galleggiante, contrattiamo frutta fresca e scattiamo foto cercando di schivare la selva di turisti che popola i canali. Anche se con il tempo avrà sicuramente perso parte della sua autenticità questo luogo non lascia comunque indifferenti.

Andiamo con Dio verso la nuova tappa, il parco di Erawan dove c’è modo di rinfrescarsi a dovere con un bel bagnetto al 5° livello con tanto di pescetti affamati delle pellicine dei nostri piedi sudati. Il nostro cassiere sardo, Jean, si rivela un indemoniato bagnante e comincia a tuffarsi dai gradoni incurante degli scogli acuminati che si potrebbero nascondere sott’acqua.

Tuttothai-0163

Ayutthaya

Quando i guardaparco ci intimano di andare ci rivestiamo e proseguiamo il nostro itinerario che prevede la conquista dell’antica capitale del Siam: Ayutthaya.

Trovato per miracolo il nostro hotel ci abbuffiamo in un ristorante tipico della zona che propone ben quattro piatti: zuppa di pollo grande spicy, zuppa di pollo grande not spicy, zuppa di pollo piccola spicy e zuppa di pollo piccola not spicy. Purtroppo i ravioli al vapore raffigurati nel menù sono finiti.

Scegliamo i piatti tra l’indecisione generale e, dato che non si servono birre nel locale, il personale ci consiglia di rivolgerci all’immancabile Seven Eleven per il beverage alcolico.

L’irrisorio conto intacca in maniera minima la cassa comune, ma ha scarsi effetti anche sullo stomaco dei più voraci che optano, senza pensarci tanto su, per una seconda cena prima di raggiungere l’albergo.

Le rovine di Ayutthaya testimoniano il passato glorioso di questi luoghi e la visita mattutina tra i vari siti offre un ottimo set per il progetto che il nostro compare ravennate Davide vuole portare a termine entro la fine del viaggio, ritrarre la Laura in 10.000 location diverse.

Quando il sole comincia a farsi troppo cocente per i nostri visi pallidi significa che è giunta l’ora di andare, un’altra tappona ci aspetta, la prossima notte dormiremo a Sukothai!

Random Post: Il CD non ha senso di esistere

Postato da Vlao IL 5 giugno 2011 - 10:31 4 Commenti

CD

Il cd non ha senso di esistere. Il cd musicale si intende. L’mp3 gli ha totalmente tolto la ragione di essere. I file audio sono estremamente più comodi del supporto rotondo, occupano zero spazio, e costano meno, oppure niente…

Si, direte voi, ma vuoi mettere avere in mano l’oggetto, vedere la copertina, toccare il libretto? Certo, dico io, anche questo ha il suo fascino, ma se il vostro desiderio è quello di avere fra le mani un qualcosa di tangibile, allora la soluzione ideale è il vecchio vinile. Quelle si che sono copertine, non quelle miniature rinchiuse in quella scatolaccia di plexiglass.

Il CD perciò si trova a metà strada tra il pratico e un po’ freddo mp3, e il totem dei collezionisti vinile. Una nicchia che si sta stringendo sempre di più per via principalmente dei costi spropositati degli album, che impongono più di un ragionamento al momento dell’acquisto, che il più delle volte ce ne sconsigliano vivamente l’accaparramento.

Non vale lo stesso discorso per i libri, anche li stanno diffondendosi sempre di più gli e-book pratici, freddi e convenienti, una sorta di mp3 della letteratura,  ma il libro ha immutato il suo fascino: la copertina, la carta da sfogliare in mano, la puzza di cellulosa sono tutte cose inimitabili e insostituibili. Meglio del libro in carta e inchiostro non c’è niente, è una sorta di vinile della letteratura. Non esiste un CD della letteratura perchè non avrebbe ragione di esistere.

Ecco secondo me il CD musicale ha esaurito la sua utilità, a meno che non lo appendiate allo specchietto come strumento di elusione degli autovelox. Possiamo dire tranquillamente che la sua epoca è giunta al termine.

Nonostante ciò, rimango in febbrile attesa dell’arrivo del mio ordine da Amazon.it cinque album: Sigur Ros Agaetis Byrjun; Sigur Ros Takk…; Radiohead Amnesiac; The Flaming Lips Embryonic e Massive Attack 100th window per un totale di euro 24,49 spese di spedizione incluse.

ordine amazon

Ecco a questo prezzo il Cd ha ancora senso di esistere! Ma è solo un caso… perciò approfittatene!

 

Ready to go… Thailandia!

Postato da Vlao IL 2 marzo 2017 - 12:00 Aggiungi Commento
Sanphet-Prasat È giunta l'ora di inaugurare il passaporto nuovo, eh si son passati ben 10 anni e, dopo aver accolto una discreta serie di timbri, il vecchio passpartout è andato in pensione sostituito da uno fiammante pieno di pagine da riempire. Per l'inaugurazione quello che ci vuole è un bel viaggetto "invernale" e cosa c'è di meglio che un salto nel sud est asiatico? Thailandia quest'anno è la meta, quella confusionaria di Bangkok, quella storica con i mille templi, quella naturalistica dell'estremo nord, quella brulicante dei mercatini e quella rilassante del Mare delle Andamane. Un mix di colori, suoni e sapori che Vlao e ...

Arancini di carnevale all’anconetana

Postato da Vlao IL 24 febbraio 2017 - 12:48 Aggiungi Commento
arancini-anconetani-vlao Quando Vlao sente parlare di carnevale non pensa come la maggior parte delle persone alle maschere, ai coriandoli e ai carri allegorici... per lui la parola carnevale corrisponde esattamente ad un vassoio pieno di castagnole e di zeppole appena sfornate. Appena le sue orecchie captano nell'aria le sillabe car ne va le istantaneamente la sua mente genera l'odore del fritto, la sensazione dello zucchero in bocca e la soddisfazione del deglutimento tipico degli abbuffamenti carnevaleschi. L'effetto però, puramente psichico, ha la durata limitata di un nanosecondo e il repentino ritorno alla realtà diventa estremamente doloroso. Per evitare di affrontare questo trauma quest'anno in casaVlao si è deciso di azzardare ...

Il trenino del Bernina

Postato da Vlao IL 8 febbraio 2017 - 20:09 Aggiungi Commento
Tenino-del-Bernina-2017-088-big [caption id="attachment_6251" align="alignright" width="300"] Il trenino rosso spicca tra la neve[/caption] Per stemperare la snervante attesa che, come da copione, precede la formazione del gruppo per ogni viaggio in partenza con Avventure del Mondo, Vlao e Martimarti hanno deciso di sfruttare il generoso regalo natalizio di Lorilou e prenotare un weekend a Tirano a base di trenino rosso del Bernina. Una tre giorni in Valtellina alla scoperta dell'affascinante strada ferrata che dai confini italiani porta su su fino a St. Morriz. Un fine settimana fatto di binari che partono da Ancona e si snodano fino alla stazione centrale di Milano da dove, dopo una lieve ...

Top of the Rock ’16

Postato da Vlao IL 18 gennaio 2017 - 17:50 Aggiungi Commento
top-of-the-rock2016 Il 2016 è stato ricco di uscite per gruppi e cantanti tra i preferiti di Vlao. Alcuni di loro hanno rispettato le attese e sono ormai delle garanzie, vedi Radiohead e Mogwai, altri hanno un po' deluso, ma forse erano le aspettative ad essere troppo alte, vedi Bon Iver e in parte James Blake, altri ancora hanno steccato di brutto non meritandosi nemmeno la menzione nella top 10 e Vlao teme che abbiano imboccato irreversibilmente la via del declino, Dente su tutti. La classifica stilata qui sotto, come sempre, è insindacabile e definitiva, Vlao accetta consigli su eventuali sviste, ma non ammette ricorsi al ...

Lenticchiamo in bisca

Postato da Vlao IL 7 gennaio 2017 - 17:30 Aggiungi Commento
bisca-clandenstina Che ne dite di una bella lenticchiata con bisca incorporata per onorare come si deve la befana? Un'ottima idea, senza dubbio, basta infatti una rapida convocazione via whatsup al gruppo "moscioliamo n'altra volta" per far arrivare una valanga di adesioni! Vlao sinceramente sperava in qualche defezione, ma a parte chi si trova dall'altra parte del mondo tutti, ma proprio tutti, danno l'ok e la schiera di commensali arriva in men che non si dica alla doppia cifra. Ma non c'è problema, il pentolone king size c'è, la lenticchia pure e, con la consulenza della tutor Lorybeth, per Martimarti mettere insieme costolette, anzi spuntature, salsicce e gli altri ingredienti è una mera formalità. Nel frattempo Vlao ...

2016 l’anno in blog

Postato da Vlao IL 2 gennaio 2017 - 17:31 Aggiungi Commento
2016 Che bello il 2016... magari tutti gli anni fossero così! Se gli chiedete cosa si ricorderà tra vent'anni dell'anno trascorso, Vlao non ha dubbi. La data storica che entra di diritto negli annali è il 6 marzo 2016, giorno della lunga attraversata che ha portato definitivamente Martimarti ad Ancona.  Martimarti e la nuova residenza: 06.03.2016 sedili abbattuti, serbatoio a metà, Radio Italia a palla, Martimarti coast-to-coast. A quell'epoca il 2016 si prospettava un anno pieno di incognite, con la nuova vita a due da collaudare, con il futuro lavoro per Martimarti da trovare, e tutta una lunga serie di variabili che impedivano di fare pronostici ...

La mafia uccide solo d’estate

Postato da Vlao IL 21 dicembre 2016 - 17:10 Aggiungi Commento
la-mafia-uccide-solo-d-estate-serie-tv Vlao è sempre un po’ prevenuto, quando guarda un film e tra i titoli iniziali vede quel pannello blu con rai cinema scritto in bianco sa già che ha molte probabilità di trovarsi di fronte al solito film insulso italiano. Il 90% delle volte quel pannello porta direttamente alla solita commediuccia senza il minimo di spessore, con i soliti attori che si riciclano facendo la solita minestra. Ma a volte c'è anche la remota possibilità che nasconda una insperata sorpresa. Una sorpresa, come La mafia uccide solo d’estate, esordio in cellulosa di Pif, la iena che ha deciso di portare sul grande schermo la sua infanzia, ...

Christmas tree

Postato da Vlao IL 8 dicembre 2016 - 13:16 Aggiungi Commento
alberi_di_natale Come ogni anno è arrivato Natale ed è ora di fare l’albero. Il simbolo della festa per eccellenza, quello che non può mancare in ogni casa che si rispetti… dove mettete i regali se no??? Più o meno tutti lo fanno… c'è chi ricicla sempre il solito conservato in cantina sotto le pinne, la maschera e il materassino da mare, chi ogni anno compra quello mini già confezionato al supermercato, chi va a spasso al mare e cerca un legno che possa adattarsi allo scopo o chi addirittura va direttamente nel bosco ed estirpa un pino secolare da piazzare in salotto e appesantire con ...