Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
  • Tuttothai – Il mare delle Andamane, Ko Lanta e Phi Phi

    Tuttothai-09401080

    Finalmente il mare… il mare delle Andamane! Facciamo subito a prendere confidenza con Klong Nin Beach la nostra lunga spiaggia. Ci facciamo immediatamente un tuffo e poi pensiamo alla cena. Di pad thai non ne vogliamo più sentir parlare, abbiamo imparato la ricetta nel corso da masterchef e lo riproporremo a casa a suo tempo, ora siamo più attratti dal pesce! Vlao e Fernet vanno in avanscoperta e si prendono la responsabilità di negoziare per il gruppo. Cercando tra i vari ristoranti scelgono […]

  • Random Post: Vino di visciole

    visciola

    E’ fatto acclarato che nella pubblica amministrazione gli sprechi non mancano… gli enti inutili si contano col pallottoliere e ci sarebbero mille modi per risparmiare qualche soldo… se solo si volesse. Dimezziamo i parlamentari? riduciamo le autoblu? cancelliamo le provincie??? facciamo lo stretto di Messina??? queste sono solo alcune delle tante proposte per raggiungere il pareggio di bilancio. E’ con questo spirito che qualche hanno fa, per risparmiare qualche poltrona, si è deciso di unire le vecchie Circoscrizioni Doganali con gli […]

  • Passo del Lupo for dummies

    Passo-del-lupo-for-dummies-cover

    Scendere alla spiaggia delle Due Sorelle passando per il monte è tutta un’altra storia rispetto ad attraccarvi col “barcone” estivo. Anche se ancora è troppo presto per farsi un tuffo, godersi in relax la spiaggia semi-deserta dopo aver percorso il bellissimo sentiero, è un’esperienza da non perdere che gareggia alla pari con un bagno estivo tra i faraglioni.
    E’ a questo che serve questa guida for dummies, per mettervi voglia di raggiungere l’agognata meta semplicemente emulando passo passo le mosse di Vlao e Martimarti che, in una calda mattinata di Aprile, hanno affrontano il sentiero numero due di buona lena, muniti di scarpe da trekking, pranzo al sacco, macchina fotografica e spirito avventuriero

  • Tuttothai – Chiang Rai, il White Temple e tutti al mare

    Tuttothai-0716-white-temple

    Vorrei sapere chi sparge in giro la voce che i galli cantano all’alba… saranno strani quelli di questo paesino, ma qui alle tre di notte è già un caos. Chi si preoccupava dei russatori molesti ora ha questi galli da pelare. Non serve il sole quindi per svegliarci e ci gustiamo la colazione alle prime luci dell’alba. Prima di scendere a valle passeggiamo nel paesino e interagiamo con i timidi abitanti che, sta volta disarmati, ci regalano qualche sorriso. La discesa è scoscesa nonché un po’ accidentata e ci conduce ad una piccola cascata, niente in confronto al cascatone di Vlao che rischia l’incolumità fisica scivolando tra due scogli.

  • Tuttothai – Doi Suthep, Masterchef Thailandia e il trekk

    Tuttothai-0630

    Il viaggiatore di avventure è abituato ad essere itinerante, ed è a suo agio con la migrazione giornaliera da un alberghetto all’altro. Una volta preso possesso della camera posa il bagaglio in un angolo ed estrae solamente la mise per la notte e l’eventuale cambio per il giorno dopo e lascia tutto il resto intatto.
    Dormire due notti nello stesso posto però lo manda in crisi. La smania di fare ordine, di dividere le magliette sporche da quelle pulite, le mutande usate da quelle nuove, i calzetti puzzolenti da quelli profumati, fa si che, per una strana legge della fisica, il volume dei panni lievita inesorabilmente tanto da rendere lo zaino insufficiente per contenere di nuovo il tutto.

  • Tuttothai – In bici a Sukothai e poi rotta verso Chiang Mai

    Tuttothai-0360

    Lasciata alle spalle Ayutthaya viaggiamo verso la tappa intermedia di Lopburi con il nostro pulmino full optional munito di sedili in pelle, aria condizionata, connessione bluetooth, impianto surround da 2.000 watt e illuminazione psichedelica. Approfittiamo della sosta al tempio invaso dalle scimmie di Prang Sam Yod per far spulciare per bene Jean e per consentire ai nostri amici Brexit, Matach e LittleLaura, di cambiare le loro sterline in una banca del luogo.

Una tre giorni di relax enogastronomico

Postato da Vlao IL 8 giugno 2017 - 18:47 Aggiungi Commento
La campagna marchigiana

La campagna marchigiana

Passare un weekend tra le colline marchigiane significa anche entrare a contatto con sapori, odori e colori che molto spesso dimentichiamo nelle nostre città.

E’ una buona scusa per visitare splendidi borghi e assaporare prodotti caratteristici nei luoghi stessi da cui provengono, un fantastico modo per unire in una sola gita natura, cultura e tipicità.

In questo periodo poi, l’avanzato stato di primavera rende tutto più colorato e, passare un paio di giorni spensierati in un B&B disperso nella campagna, è l’ideale per staccare un po’ dalla solita routine.

Vlao e Martimarti hanno perciò pensato bene di concedersi una vacanzetta nelle marche del sud soggiornando per qualche notte nei dintorni di Offida. Programma che ha convinto anche Fabris, Zia May ed i piccoli Grilloparlante e Pinocchietta che hanno raggiunto le Marche nientepopodimeno che dalla capitale.

La piazza di Offida

La piazza di Offida

Tutti quanti, in pochi giorni, si sono fatti una cultura sui vini tipici della zona… vitigni come Pecorino e Passerina non hanno più segreti… e dato che il weekend non era solo eno, ma anche gastronomico, hanno acquisito anche una profonda conoscenza dei salumi e dei formaggi da abbinare ai calici.

Hanno girato le locande in lungo ed in largo e se volete consigli su dove degustare… sentite loro, saranno sicuramente in grado di darvi preziose informazioni.

Anche di cartoccetti se ne intendono oramai, quelli pieni di olive chiaramente, che dalle parti di Ascoli si trovano ovunque ci sia un po’ d’olio per friggere. La scorta takeaway che i romani hanno acquistato prima di tornare a casa, ad oggi, risulta già esaurita ed ha creato una dipendenza tale che si stanno già cercando possibili canali per approvvigionamenti futuri.

Piazza del popolo Ascoli

Piazza del popolo Ascoli

Salutata l’allegra famiglia, Vlao e Martimarti sono rimasti in solitaria per un ulteriore giorno ed hanno concluso il tour facendo un salto nel vicino Abruzzo, a Civitella del Tronto, dove hanno visitato la spettacolare roccaforte che ha fatto poi da scenario alla debacle della Juve in Champions.

Infine, per chiudere in bellezza, prima di tornare all’abituale dimora di Ancona i due si sono concessi una giornata all’Abazia di Fiastra dove, con un picnic abbinato ad una sgambata, hanno chiuso in bellezza aggiungendo il relax alla tre giorni enogarstronomica.

Random Post: Toro Rosso

Postato da Vlao IL 14 settembre 2008 - 20:44 4 Commenti

Accade raramente, ma accade…

 

 

Nemmeno La Bagala avrebbe scommesso un euro sulla vittoria di un gran premio di F1 da parte della Toro Rosso… la ex Minardi che in vent’anni e passa di storia al massimo si era piazzata quarta… anche quando nel Granpremio di Indianapolis del 2005 si presentarono al via solo 6 vetture e i “nostri” arrivarono 5° e 6°!

 

Ma lo sport è bello per questo, perchè ci regala avvenimenti inaspettati, e cosi il giovane Vettel, al termine di una sessione di prova caratterizzata da “meteo avverso” si ritrova in Pole Position… già a questo punto lui e tutto il team festeggiano come forsennati… ma non sanno ancora, e nemmeno lo immaginano, che la gara andrà anche meglio con il tedeschino che riesce ad imporre il suo ritmo e portare a casa quella coppa tanto inaspettata quanto meritata.

 

Peccato che il 99% delle volte vincono sempre gli stessi… è un discorso a 2 massimo 3… Ferrari o McLaren Juve (a parte qualche problemino), Milan (anche se è ultimo in serie A), Inter (lo so… strano… ma gli ultimi anni dicono così…), Nadal o Federer, o addirittura non c’è proprio il “discorso” vedi Bolt e Phelps alle ultime Olimpiadi.

E’ una gioia quando la Grecia vince l’Europeo… il Verona lo scudetto… l’Ancona va in Serie A… la Mongolia vince la medaglia d’oro… la Toro Rosso vince un GP!

 

Vincere ogni tanto dà più gusto che vincere sempre…

…fermo restando che perdere sempre non è il massimo!

Tuttothai-09401080 Finalmente il mare… il mare delle Andamane! [caption id="attachment_6435" align="alignright" width="200"] La sciarpa multicolor[/caption] Facciamo subito a prendere confidenza con Klong Nin Beach la nostra lunga spiaggia. Ci facciamo immediatamente un tuffo e poi pensiamo alla cena. Di pad thai non ne vogliamo più sentir parlare, abbiamo imparato la ricetta nel corso da masterchef e lo riproporremo a casa a suo tempo, ora siamo più attratti dal pesce! Vlao e Fernet vanno in avanscoperta e si prendono la responsabilità di negoziare per il gruppo. Cercando tra i vari ristoranti scelgono quello il cui banco ittico ha meno mosche degli altri. Dopo una lunga trattativa con il ...

Passo del Lupo for dummies

Postato da Vlao IL 9 maggio 2017 - 17:15 Aggiungi Commento
Passo-del-lupo-for-dummies-cover Il Passo del Lupo è il nome di uno dei tanti sentieri che solcano il monte Conero, per la precisione il sentiero n. 2 che dal cimitero di Sirolo porta alla spiaggia delle Due Sorelle attraverso un percorso panoramico veramente spettacolare. Un anconetano doc che non lo ha mai percorso (come Vlao prima del 25 Aprile) deve fare solo ammenda, è come un romano che non è mai entrato al Colosseo (ogni riferimento è puramente casuale...), è proprio un’onta che va obbligatoriamente cancellata. Scendere alla Spiaggia delle Due Sorelle passando per il monte è tutta un’altra storia rispetto ad attraccarvi col “barcone” estivo. Anche se ...
Tuttothai-0716-white-temple [caption id="attachment_6371" align="alignright" width="300"] Uno dei galli incriminati[/caption] Vorrei sapere chi sparge in giro la voce che i galli cantano all’alba… saranno strani quelli di questo sperduto paesino, ma qui alle tre di notte è già un caos. Chi si preoccupava dei russatori molesti ora, invece, ha questi galli da pelare. Per svegliarci, quindi, non serve il sole e ci gustiamo la colazione alle luci dell’alba. Prima di scendere a valle passeggiamo nel paesino e interagiamo con i timidi abitanti che, sta volta disarmati, ci regalano anche qualche sorriso. La discesa è scoscesa nonché un po’ accidentata e ci conduce ad una piccola cascata, ...
Tuttothai-0630 Il viaggiatore di avventure è abituato ad essere itinerante, ed è a suo agio con la migrazione giornaliera da un alberghetto all’altro. Una volta preso possesso della camera posa il bagaglio in un angolo ed estrae solamente la mise per la notte e l’eventuale cambio per il giorno dopo mentre lascia tutto il resto intatto. [caption id="attachment_6348" align="alignright" width="200"] Chiang Mai - Doi Suthep[/caption] Dormire due notti nello stesso posto però lo manda in crisi. La smania di fare ordine, di dividere le magliette sporche da quelle pulite, le mutande usate da quelle nuove, i calzetti puzzolenti da quelli profumati, fa si che, per ...
Tuttothai-0360 Lasciata alle spalle Ayutthaya viaggiamo verso la tappa intermedia di Lopburi con il nostro pulmino full optional munito di sedili in pelle, aria condizionata, connessione bluetooth, impianto surround da 2.000 watt e illuminazione psichedelica. [caption id="attachment_6319" align="alignright" width="190"] Lopburi - Prang Sam Yod[/caption] Approfittiamo della sosta al tempio invaso dalle scimmie di Prang Sam Yod per far spulciare per bene Jean e per consentire ai nostri amici Brexit, Matach e LittleLaura, di cambiare le loro sterline in una banca del luogo. Gli impiegati sono un po’ spaesati di fronte a questa arcana valuta, tant’è che per classificarla correttamente confrontano le banconote con quelle fotocopiate nel grande manuale del ...
Tuttothai-damneon-saudak Per Vlao non è facile, dopo un lungo viaggio intercontinentale, presentarsi ai compagni proponendo subito, brutalmente, senza pietà una partenza alle sette del mattino. [caption id="attachment_6298" align="alignright" width="213"] Maeklong railway market[/caption] Ma dalla sua ha valide ragioni e, per trasferirle agli altri, decide di avvalersi di una buona cena e di una capatina allo Sky Bar a due passi dall'albergo. La tattica del bastone e della carota porta i suoi frutti e il golden mango che chiude il pasto abbinato alla vista dal terrazzo a picco sulla città fa digerire al Gruppothai la severa sveglia mattutina. Con questa scelta Vlao si gioca gran parte della sua credibilità, arrivare dopo ...

Ready to go… Thailandia!

Postato da Vlao IL 2 marzo 2017 - 12:00 Aggiungi Commento
Sanphet-Prasat È giunta l'ora di inaugurare il passaporto nuovo, eh si son passati ben 10 anni e, dopo aver accolto una discreta serie di timbri, il vecchio passpartout è andato in pensione sostituito da uno fiammante pieno di pagine da riempire. Per l'inaugurazione quello che ci vuole è un bel viaggetto "invernale" e cosa c'è di meglio che un salto nel sud est asiatico? Thailandia quest'anno è la meta, quella confusionaria di Bangkok, quella storica con i mille templi, quella naturalistica dell'estremo nord, quella brulicante dei mercatini e quella rilassante del Mare delle Andamane. Un mix di colori, suoni e sapori che Vlao e ...

Arancini di carnevale all’anconetana

Postato da Vlao IL 24 febbraio 2017 - 12:48 Aggiungi Commento
arancini-anconetani-vlao Quando Vlao sente parlare di carnevale non pensa come la maggior parte delle persone alle maschere, ai coriandoli e ai carri allegorici... per lui la parola carnevale corrisponde esattamente ad un vassoio pieno di castagnole e di zeppole appena sfornate. Appena le sue orecchie captano nell'aria le sillabe car ne va le istantaneamente la sua mente genera l'odore del fritto, la sensazione dello zucchero in bocca e la soddisfazione del deglutimento tipico degli abbuffamenti carnevaleschi. L'effetto però, puramente psichico, ha la durata limitata di un nanosecondo e il repentino ritorno alla realtà diventa estremamente doloroso. Per evitare di affrontare questo trauma quest'anno in casaVlao si è deciso di azzardare ...