Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
  • Bye bye summer???

    Namibia-Discovery-2015

    Giugno e Luglio sono stati mesi da depliant, il sole e il caldo non sono mancati e non a caso non ho ancora sentito le solite proteste dei bagnini nostrani… perennemente in crisi. In questi due mesi tra, Sirolo, Numana, Mezzavalle, Palombina per non dimenticare i Cancelli romani, Vlao ha incamerato la sua dose annuale di mare e di sole. Tra vecchi compagni rispolverati, vedi Regginball, e nuovi amici saliti alla ribalta e repentinamente caduti in disgrazia, l’ombrellone Tribord, è possibile ritenersi soddisfatti di […]

  • Random Post: Guarda un po’ #1

    sunshine

    Al Cinema —> Burn After Reading Devo dire che avevo un po’ di timore… c’è sempre il rischio di rimanere delusi quando le aspettative sono elevate, e come non potrebbero esserlo visto i precedenti dei fratelli registi (di cui ho già tessuto le lodi qua)… sapete quell’amaro in bocca che rimane sui titoli di coda??? No… questo non è il caso… ulteriore conferma che i Coen non ne sbagliano una… e passano da un genere all’altro con disinvoltura… non aspettatevi una […]

  • Ready for Namibia Discovery

    namibia dedvley

    Ormai si può dire… è ufficiale… abbiamo i voli e tutto il resto… Un piccolo scalo nella familiare Istanbul e poi giu fino in fondo, fino al Sud Africa… Johannesburg e poi su verso Windhoek la capitale della Namibia. La nazione con la minore densità abitativa al mondo, seconda solo alla Mongolia, che può offrirci di bello? Non poco direi… l’itinerario è quasi fatto e va dal parco Etosha con i suoi animali, alla natura verdeggiante delle Epupa Falls, ai villaggi Himba, alla Skeleton Coast, […]

  • Jovanotti live @ Stadio Del Conero

    Jovanotti-2015cc90 (Large)

    Come ben sapete i gusti di Vlao in ambito musicale non sono dei più commerciali. La radio non è la sua fonte di ispirazione e nel corso della sua carriera da musicascoltatore si è sempre più allontanato dalla madre patria. E’ proprio difficile trovare tra i suoi ascolti preferiti  cantanti italiani, se si escludono curiose parentesi di nicchia tipo Dente, Colapesce e Le Luci della Centrale Elettrica. E’ invece più facile trovarne tra i suoi nemici giurati tra i quali domina incontrastato l’innominabile TZNFRR. Nei […]

  • Vlao e l’innovazione tecnologica

    Innovation and creativity concept related words in tag cloud

    Vlao è un appassionato di innovazione e si tiene sempre informato sugli ultimi ritrovati tecnologici. Avrete sicuramente letto su queste pagine le sue disquisizioni sulle trovate tecnologiche presenti e passate. La sua folgorazione per la tecnologia ciclonica (Vlao e la tecnologia ciclonica), il suo saluto accorato alle lampadine al tungsteno (Tungsteno libero), il suo apprezzamento riguardo allo sviluppo della fotografia (L’evoluzione della specie), i suoi pensieri sull’utilità degli e-book (From books to e-book), la sua ammirazione verso le invenzioni intramontabili (L’ombrello) o il […]

  • Lame Rosse in autostop

    Lame Rosse-27

    Lo so, è un po’ che non scrivo più… sarà il caldo… sarà che Leorol e Lorybeth sono in vacanza e tocca a me occuparmi del sostentamento mio e di quello di Birba… sarà che ogni tanto devo occuparmi del giardinaccio… fatto stà… che è da metà Maggio che non produco scritti. Ne avrei tante da raccontare… devo dirvi dei sette nani… devo raccontarvi di nuove tecnologie… ma per adesso accontentatevi dell’ultima sgambata prima della stagione estiva. Tutto è partito grazie […]

Namibia Discovery – Il prologo

Postato da Vlao IL 20 agosto 2015 - 18:07 Aggiungi Commento

Fa un po’ strano partire il 2 Agosto per l’Africa e in una giornata da 38° mettere in valigia sacco a pelo pesante e pile spesso rigorosamente Quechua. Però si narra che in Namibia faccia freddo e Vlao, dopo aver fatto una rapida ricerca su internet, ha consigliato a tutti i partecipanti di attrezzarsi per le rigide notti africane.

Viaggio tosto quest’anno, tenda, cucina da campo, tanti chilometri da percorrere, forte escursione termica tra giorno e notte, un bel banco di prova per tutti non c’è che dire.

Vlao ha studiato tutto per bene, le variabili in gioco sono molte e oltre a stendere l’itinerario, c’è anche da organizzarsi per le derrate alimentari. Il gruppo però sembra reattivo, il file online con la suddivisione delle libagioni da portare dall’Italia viene compilato gradualmente e tutti danno il loro contributo alla base culinaria che garantirà la sussistenza perlomeno per i primi giorni. Meglio mettere in cambusa pasta, sughi e parmigiano già da adesso… piuttosto che affidarsi esclusivamente ai supermercati locali…

La partenza alle 19:00 non si augura a nessuno, l’attesa logora e quando Martimarti e Vlao raggiungono i “romani” a Fiumicino… sono già cotti. In più poi ci si mette l’imprevisto… cominciamo bene…

L’imbarco viene negato alla partecipante extracomunitaria del gruppo… una bella tegola… lo scalo in Sud Africa e il relativo visto sono ostacoli insormontabili… e così il Namibia Discovery perde in una botta sola un membro, 2 walkie tolkie e 10 buste Knorr!!!

Facendo buon viso a cattivo gioco il resto dei romani procede verso Istanbul dove incontrerà al check-in del volo per Johannesburg i compagni milanesi.

Nessuna altra defezione fino a Windhoek dove i 15 avventurieri superstiti vengono accolti da quelli che saranno gli autisti delle Toyota Hilux che li scarrozzeranno in giro per gli sterrati namibiani per i prossimi 15 giorni.

Il primo approccio con le tempistiche africane è significativo e la gara tra chi impiega più tempo, tra gli incaricati al ritiro auto e quelli al cambio moneta, viene vinta da questi ultimi, rimasti appostati per ore davanti al desk del change fino all’arrivo dal centro città di qualche mazzetta di namibiandollars.

All’imbrunire le operazioni preliminari possono dirsi concluse e la carovana parte in direzione Chameleon Backpackers, vale a dire l’ultima notte su un letto prima di una lunga serie di campeggiamenti in tenda.

Prima di dare inizio ufficiale alla campagna di Namibia però è bene riempirsi la pancia… ed il gruppo non si tira indietro ingozzandosi subito di zebra, kudu, orix, springbok e qualsiasi altra specie protetta della savana. Non sono ammessi obiettori di coscienza… ed anche i più titubanti si lasciano andare al grido di “minchia quanto è buona la zebra”.

E’ così che inizia il Namibia Discovery 2015!

Random Post: Piadine & Zanzare

Postato da Vlao IL 6 settembre 2009 - 19:31 Aggiungi Commento

Trivellati dai pizzicotti di zanzare subiti nei tre minuti di sosta necessari per trangugiare un bocconotto ripieno, ci inbarchiamo sul bus navetta… L’affluenza non è da alta stagione, ma c’è quello che ci basta per passare una piacevole serata…

Esordiamo subito con un happy-hour… di piadine… due al prezzo di una… l’unico problema è che in offerta ci sono solo quelle al prosciutto cotto… Piadina al prosciutto cotto??? Mai mangiata… e adesso che ne ho mangiate due… posso dirvi che mai più la mangerò!

Finisco comunque la mia penitenza scartando una sola foglia di lattuga… e adoperando la tattica dei mangiatori di hot-dog… piadina arrotolata e inzuppata nella birra per facilitare ll deglutimento. Mi piazzo comunque in seconda posizione alle spalle di Zander che vince in scioltezza… mentre il Cometa che smezza e Sasù che ha optato per il prosciutto crudo… sono squalificati.

Raggiungiamo gli altri, con un groppone sullo stomaco, giusto in tempo per non perdere lo show di Vinsent che incontenibile imperversa con la mossa del granchio… e con il lancio dell’infradito… cosa che peraltro riproporrà fino alla fine.

La svolta arriva quando un venditore ambulante dall’alito malefico ci fa un’offerta a cui è difficile resistere… Pollo sgancia 10 euri (anche se secondo me 9 sarebbero bastati) e si aggiudica: n.7 paia di occhiali da eclissisolare, n.12 braccialetti luminescenti semifunzionanti, n.1 anello psichedelico, n.2 cerchietti cornomuniti e lampeggianti.

Con questi ornamenti possiamo vagare anonimi tra i vari chalet… il Vinsent riesce a dare sempre il massimo e il Cometa ci regala la chicca finale… sullo scadere della mezzanotte…rinverdendo i fasti del Barfly si lancia nella sua coreografica versione di Urlando contro il cielo, tra gli applausi generali.

Con i primi sintomi della sciatica lo accompagnamo di forza al navetto che ci riporta al parcheggio… altri 4-5 pizzicotti di zanzara e via verso casa… anche quest’anno abbiamo espugnato Marina di Ravenna.

Bye bye summer???

Postato da Vlao IL 29 luglio 2015 - 15:19 Aggiungi Commento
Namibia-Discovery-2015 Giugno e Luglio sono stati mesi da depliant, il sole e il caldo non sono mancati e non a caso non ho ancora sentito le solite proteste dei bagnini nostrani… perennemente in crisi. In questi due mesi tra, Sirolo, Numana, Mezzavalle, Palombina per non dimenticare i Cancelli romani, Vlao ha incamerato la sua dose annuale di mare e di sole. Tra vecchi compagni rispolverati, vedi Regginball, e nuovi amici saliti alla ribalta e repentinamente caduti in disgrazia, l’ombrellone Tribord, è possibile ritenersi soddisfatti di questa prima parte di estate. Ora però è tempo di fare basta… è ora di preparare la valigia… tra qualche giorno si va ...

Ready for Namibia Discovery

Postato da Vlao IL 9 luglio 2015 - 17:53 Aggiungi Commento
namibia dedvley Ormai si può dire... è ufficiale... abbiamo i voli e tutto il resto... Un piccolo scalo nella familiare Istanbul e poi giu fino in fondo, fino al Sud Africa... Johannesburg e poi su verso Windhoek la capitale della Namibia. La nazione con la minore densità abitativa al mondo, seconda solo alla Mongolia, che può offrirci di bello? Non poco direi... l'itinerario è quasi fatto e va dal parco Etosha con i suoi animali, alla natura verdeggiante delle Epupa Falls, ai villaggi Himba, alla Skeleton Coast, al massiccio dello Spitzkoppe, alle dune rosse di Sossusvlei... Tutto questo in tenda... e con cucina da campo. Speriamo che nel gruppo ci sia ...

Jovanotti live @ Stadio Del Conero

Postato da Vlao IL 24 giugno 2015 - 16:54 2 Commenti
Jovanotti-2015cc90 (Large) Come ben sapete i gusti di Vlao in ambito musicale non sono dei più commerciali. La radio non è la sua fonte di ispirazione e nel corso della sua carriera da musicascoltatore si è sempre più allontanato dalla madre patria. [caption id="" align="alignright" width="300"] Jovanotti live @ Stadio del Conero 20.06.15[/caption] E' proprio difficile trovare tra i suoi ascolti preferiti  cantanti italiani, se si escludono curiose parentesi di nicchia tipo Dente, Colapesce e Le Luci della Centrale Elettrica. E' invece più facile trovarne tra i suoi nemici giurati tra i quali domina incontrastato l'innominabile TZNFRR. Nei confronti di Jovanotti, però, ha avuto sempre una sorta di rispetto perché, perlomeno ...

Vlao e l’innovazione tecnologica

Postato da Vlao IL 17 giugno 2015 - 16:25 Aggiungi Commento
Innovation and creativity concept related words in tag cloud [caption id="" align="alignright" width="197"] Lo smartwatch di Michael Knight[/caption] Vlao è un appassionato di innovazione e si tiene sempre informato sugli ultimi ritrovati tecnologici. Avrete sicuramente letto su queste pagine le sue disquisizioni sulle trovate tecnologiche presenti e passate. La sua folgorazione per la tecnologia ciclonica (Vlao e la tecnologia ciclonica), il suo saluto accorato alle lampadine al tungsteno (Tungsteno libero), il suo apprezzamento riguardo allo sviluppo della fotografia (L'evoluzione della specie), i suoi pensieri sull'utilità degli e-book (From books to e-book), la sua ammirazione verso le invenzioni intramontabili (L'ombrello) o il suo compiacimento verso la caduta in disgrazia di altre (Il cd non ha senso ...

Lame Rosse in autostop

Postato da Vlao IL 9 giugno 2015 - 16:21 Aggiungi Commento
Lame Rosse-27 Lo so, è un po’ che non scrivo più… sarà il caldo… sarà che Leorol e Lorybeth sono in vacanza e tocca a me occuparmi del sostentamento mio e di quello di Birba… sarà che ogni tanto devo occuparmi del giardinaccio… fatto stà… che è da metà Maggio che non produco scritti. Ne avrei tante da raccontare… devo dirvi dei sette nani… devo raccontarvi di nuove tecnologie… ma per adesso accontentatevi dell’ultima sgambata prima della stagione estiva. [caption id="" align="alignright" width="200"] Lame Rosse[/caption] Tutto è partito grazie alla intraprendenza del Cometa che, posata sul tavolo la sua super cartina dei Sibillini, ha cominciato ad ...

100 modi per sbarcare il lunario

Postato da Vlao IL 14 maggio 2015 - 18:32 Aggiungi Commento
euri (Large) [caption id="" align="alignright" width="300"] Sbarcare il lunario[/caption] Capita anche ad Ancona di imbattersi nell'omino che ti chiede di portare a posto il carrello in cambio del soldo, di incrociare il neretto che ti vende un libro insulso di uno scrittore africano in cambio di qualche spiccio... già, per dire, beccare il tizio al semaforo che vuole assolutamente lavarti il vetro in cambio di un'offertina è più difficile... ma questi espedienti risalgono al medioevo dell'arte di arrangiarsi... E' proprio vero che la necessità aguzza l'ingegno e in una città grande e cosmopolita come Roma se ne vedono di tutti i colori. Non occorrono grossi studi di settore per capire che ...

Io tifo Nepal!

Postato da Vlao IL 28 aprile 2015 - 16:51 Aggiungi Commento
Flag-map-of-nepal Che tristezza vedere certe immagini, e pensare che due anni fa precisi eravamo li a godere di quegli splendidi posti a contatto con quella gente stupenda. Il Nepal già di suo era uno dei paesi più poveri al mondo, niente industrie, solo turismo e poco altro, purtroppo ora dopo questa catastrofe il paese è davvero in ginocchio. Penso alle vittime, 10.000 un'enormità... penso a come saranno adesso quei villaggi sperduti in cui arrivava a singhiozzo la luce... immagino in quale stato si possano trovare le durbar square di Kathmandu, Patan e Bhaktapur gravemente colpite... e sono sicuro che senza un grande aiuto internazionale per questo paese ...

La Selva de Gallignà

Postato da Vlao IL 23 aprile 2015 - 18:28 Aggiungi Commento
Selva di Gallignano-07 (Large) A volte esistono luoghi che anche essendo a noi vicini rimangono sconosciuti. Posti dimenticati o sottovalutati che invece possono riservare belle sorprese. Vlao nella continua opera di esplorazione delle strade sterrate da fare in mountain bike, ogni tanto si imbatte in vere e proprie scoperte. Ieri, per evitare il solito tour delle Casine o la ciclabile Falconara-Chiaravalle ha avuto la bella idea di provare a battere a tappeto la Selva di Gallignano. A seguito delle numerose preparazioni calcistiche estive alle Casine di Paterno, sotto la guida di Spaccaossi, aveva un bel ricordo di questo boschetto attraversato da sentieri ad un tiro di ...