Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
  • Birrificio Artigianale Il Doganiere

    Visto il momento attuale che prevede l’abolizione dei viaggi, Vlao si è trovato in difficoltà nello spendere il suo tempo libero, niente itinerari da pianificare, escursioni da organizzare, viaggi da capitanare… e così, approfittando di un azzeccato regalo per il suo quarantennio, si è buttato a capofitto sulla pratica dell’homebrewing, ovvero della birrificazione casalinga! Un hobby che in realtà nasconde un mondo in esponenziale sviluppo in cui Vlao si è addentrato in punta di piedi da perfetto niubbo. Ha vagato […]

  • Top of the Rock ’20

    Il 2020, anche non essendo un anno da annoverare tra i migliori, non può andare in pensione senza la classifica musicale di Vlao. Nonostante il nostro paladino abbia un po’ perso il vizio di aggiornare le pagine del blog, ci sono tradizioni che meritano di non essere abbandonate. Anche perché nei mesi di lockdown la musica non è mancata in casa Vlao ed anzi, proprio le lunghe sessioni di puzzle in compagnia di Martimarti, hanno influenzato pesantemente la classifica annuale, […]

  • Weekend in Chianti – Il Pagellone

    Passata la fase acuta dell’epidemia bisogna ricominciare a muoversi! E con il primo weekend fuori ritornano anche, a grande richiesta, le immarcescibili pagelle! Sede del ritiro spirituale, un agriturismo nella campagna toscana dotato di tutti i confort, con tanto di piscina e cene “fusion” servita in terrazza. Il Weekend in Chianti, ideato e diretto da Martimarti ha coinvolto una serie di personaggi che si sono distinti per indubbie qualità ed eterogenee abilità. Ma ora veniamo al dunque e analizziamo nel dettaglio […]

  • #Covid19: sette settimane di quarantena

    Buongiorno a tutti da Vlao.it, la reclusione continua, nonostante si vedano i primi spiragli di luce, ancora la vita normale è sostituita da quella sotto Covid19 (qui a destra in una foto di repertorio) Qui, nella casa, Martimarti ha ormai sfondato quota 50 giorni di “ferie forzate”, in pratica sta facendo un corso accelerato di pensionamento, mentre Vlao è diventato un esperto di smartworking e fa un salto al porto solo di tanto in tanto. Da questa situazione, quella che viene […]

  • Australia Pt.7 – Canguri e spese pazze l’ultimo giorno a Melbourne

    Chi l’avrebbe mai detto che il modo migliore per vedere i canguri sia recarsi ad un golf club? Invece è proprio così, la Lonely Planet non mente, ed è così che Vlao e Martimarti, a bordo di una macchinina elettrica, hanno provato l’emozione di avere un incontro ravvicinato con questi bipedi saltellanti. Vagando per le 18 buche, tra un green ed un bunker hanno potuto stalkerare una nutrita famiglia di canguri, avvistando anche la mamma col marsupio occupato. Ora si che […]

Tutti al macello

Postato da Vlao IL 10 Gennaio 2016 - 19:02 Aggiungi Commento

Vlao non ha un rapporto molto regolare con il teatro… diciamo che l’ultima volta che ha visto un palcoscenico da vicino risale alla recita della quinta elementare… ma, con l’imperdibile occasione di assistere allo spettacolo Tutti al Macello messo in scena da Ali Baba mitico compagno avventuriero dello storico Gruppo Imodium (link), ha deciso di riavvicinarsi con curiosità a questa arte.

Tutti al macello - La locandina

Tutti al macello – La locandina

In realtà, secondo noi, l’ha fatto per fare il figo con Martimarti… “Amorino ti porto a teatro a vedere lo spettacolo di un mio partecipante“… Vlao ha così provveduto a far opzionare alla sua dolce metà due posti per lo spettacolo evento al Brancaccino.

Martimarti, con sommo stupore della tipa del ticket officeAoo… c’è una che vuole prenotare per il Brancaccino!“, ha selezionato con congruo anticipo 2 ottime poltrone in platea…. in seconda fila… in prima è sempre troppo alto il rischio di interrogazione.

Ieri Vlao e Martimarti sono stati i primi a fare irruzione nella sala e hanno avuto l’occasione di scambiare due parole con Ali in persona che, seduto al banco di regia, secerneva nervosismo come se fosse di fronte alla secchiata gelata di un hammam pubblico di Marrakech (link). Non c’è stato tempo per rinverdire i ricordi dello scrub marocchino, mancava poco alla prima, giusto il tempo per un saluto, un sorriso e un abbraccio. Vlao era tentato di augurare un “in bocca al lupo“, ma poi, conscio delle strane ritualità dei teatranti ha preferito sorvolare lasciando Ali al suo fantomatico mestiere con una semplice pacca sulla spalla.

Vlao e Martimarti hanno poi recuperato i propri posti vip e, come da depliant, lo spauracchio interrogazione si è materializzato immediatamente nelle vesti di un soldato ss che, passeggiando austero davanti al sipario, scandagliava con occhi di ghiaccio gli sguardi spauriti degli spettatori…

Tutti al macello - Il Cast

Tutti al macello – Il Cast

Appena lo spettacolo è iniziato l’intero teatro è stato catapultato in Normandia nel 1944 in casa dello scorticatore, un piallatore di cavalli che si guadagna da vivere nella sua umile e flatulente stamberga di Arromanches. Il 6 Giugno del 1944, per la precisione, giorno in cui l’amabile cittadina a 160 km a ovest di Parigi diveniva famosa per lo storico “sbarco”.

Un’avvenimento epocale che va ad incidere con pari forza sulla geopolitica mondiale e sulla giornata tipo dello scorticatore. Tra visite più o meno gradite, riunioni familiari, matrimoni da organizzare, soldati crucchi e americani, il pubblico entra in contatto con questa stralunata famiglia che, tra gli echi della guerra, è impegnata a risolvere, o a complicare, gli intricati legami sentimentali che uniscono i vari personaggi.

Tra dialoghi grotteschi, intermezzi musicali e divertenti gag, dopo due ore e passa di coinvolgente performance lo spettacolo si chiude egregiamente quando, tra la nebbia della battaglia dal caratteristico odore di borotalco, spunta Ali che, in un cameo finale nelle vesti di Fidel Castro, raccoglie i meritati applausi dai presenti in vistoso visibilio.

Grande AliCarmelo è fiero di te! E anche Vlao e Martimarti che hanno passato una serata memorabile a teatro come non se ne vedeva da parecchio tempo.

 

2015 l’anno in blog

Postato da Vlao IL 7 Gennaio 2016 - 16:12 Aggiungi Commento

Anno nuovo, vita nuova… dice il detto… che potrebbe anche essere valido parlando del 2016 appena iniziato.

year-2015-300Ma per adesso limitiamoci a seguire le sane tradizioni ormai consolidate. E da quando anno è anno il primo post di Gennaio è dedicato all’anno in blog, il consueto best of degli ultimi 365 giorni, una sorta di compilation dei post migliori registrati indelebilmente nelle pagine wordpress di questo blog.

Come al solito, il rileggere gli avvenimenti capitati, le innumerevoli scoperte avvenute e le diverse imprese portate a termine, lascia un sorriso stampato sulla faccia di Vlao che si tramuta però repentinamente in uno sguardo serio quando si cala nel ruolo di selezionatore

Come un commissario tecnico di una fantomatica nazionale Vlao si trova nella privilegiata e nello stesso tempo scomoda situazione di dover stendere la lista dei convocati in vista dei mondiali… dispiace lasciare a casa qualcuno, ma purtroppo non è possibile accontentare tutti.

Così, per aiutarsi nella scelta, ha organizzato quattro categorie, in base ai differenti argomenti trattati, tra le quali ha diviso gli articoli. All’interno di ogni raggruppamento ha poi selezionato i tre articoli migliori tra i quali gli innumerevoli lettori, rispondendo gratuitamente al sondaggio posto a fondo pagina, potranno decidere quello che sarà il vincitore del premio per miglior Vlaopost del 2015.

Le categorie in competizione per l’assegnazione del titolo sono: Anniversari e avvenimenti storici; Viaggi vacanze ed escursioni; Umorismo e sciapate; Consigli e scoperte.

Ed ecco infine la lista completa dei convocati tra i quali potrete scegliere quello a voi più gradito…

Anniversari e Avvenimenti Storici

  • La cena giapponeseun primo ed ultimo approccio al sushi in occasione dell’anniversario di matrimonio di Leorol e Loribeth.
  • EXPO 2015non capita tutti gli anni di avere una esposizione universale sotto casa… un avvenimento da non mancare.
  • Trentacinque per 3: E’ giusto festeggiare con una cena rifocillante il passaggio di lustro dei tre prodi Vlao, Bartelt e Nico.

Viaggi, vacanze ed escursioni

Umorismo e sciapate

Consigli e scoperte

  • Breaking BadDopo 5 stagioni e 62 episodi… Vlao ha deciso di consigliarvi questa serie cult.
  • Limonite acuta: Istruzioni per lo smaltimento di quattro cassette di limoni.
  • La Selva de Gallignà: Una perla sconosciuta del nostro territorio.

 

Vlao editore: Collana viaggi nel mondo – Irlanda

Postato da Vlao IL 30 Dicembre 2015 - 15:08 Aggiungi Commento
E’ da un po’ in silezio stampa… ma Vlao non è rimasto mani in mano, anzi. Risale alle ultime settimane la sua ultima produzione cartacea… il fotolibro dell’Irlanda infatti è uscito dalle stampanti Blurb proprio nel mese di dicembre. Un anno e passa di distanza dal giorno del ritorno dalle avventure nell’isola smeraldo. Tutto questo tempo passato, forse eccessivo diranno in molti, è comunque stato fondamentale per l’ottima riuscita del progetto. Vlao non si è limitato a sistemare, selezionare e impaginare le foto ma, come nelle sue ultime creazioni in cellulosa, ha incluso anche l'ormai tradizionale resoconto di viaggio, un simpatico accorgimento che rende ancora più ...

Reunion lariana

Postato da Vlao IL 11 Dicembre 2015 - 16:52 Aggiungi Commento
[caption id="attachment_6627" align="alignright" width="195"] Como natalizia[/caption] Supponendo che una fotografia stampata possa pesare 10 grammi, dal raduno namibiano di Como saremmo tutti tornati a casa con 80 kg di foto a testa. Per fortuna, con l’avvento del digitale, le foto pesano soltanto pochi kilobyte e si possono trasportare comodamente in una minuscola chiavetta usb. La tecnologia ha facilitato di gran lunga il trasporto, ma non ha fatto niente per ridurre i tempi. Anzi, il gran numero di scatti consentiti dalle macchine digitali ha impedito a diversi avventurieri non solo di “sistemare” le foto, ma anche di selezionarle. Un'impresa titanica per molti e soprattutto per Blabladaniele ...

Candy Crush Regularis

Postato da Vlao IL 4 Dicembre 2015 - 15:41 1 Commento
La popolazione mondiale è divisa a metà… c’è chi gioca a Candy Crush e chi non ci gioca. Il problema è che la metà che gioca rompe le palle all’altra metà che non gioca pregandola di giocare. Questo fa si che le due fazioni si trovino in conflitto. Davanti alla necessità di sbloccare i livelli successivi, i giocatori non possono fare altro che interpellare il più ampio numero di amici su Facebook, tra i quali saranno molti quelli che ricambieranno con un insulto ogni volta che ricevono una notifica dall’odiata applicazione. La soluzione b sarebbe quella di pagare fior fior di denari ...

Namibia Discovery – L’epilogo

Postato da Vlao IL 24 Novembre 2015 - 15:33 Aggiungi Commento
[caption id="attachment_6635" align="alignright" width="300"] L'ultimo accampamento[/caption] Cavolo, bisogna smontare la tenda… ma è l’ultima volta, è ufficiale. Tra qualche giorno ci mancherà questo rituale, cava i picchetti, scoperchia la tenda, smonta i tubi telescopici, piega ben bene, infilza tutto dentro l’apposito sacchetto. Ci mancheranno anche le canzoni gospel che Nuno ci mette in loop per le prime ore del mattino e che noi accettiamo di buon grado pur di evitare il cd di musica africandeephouse che i nostri driver si passano giornalmente. Per l’ultimo tratto di strada che porta fino a Windhoek Vlao, Martimarti e il ministro delle finanze sono fortunati, il cd ...

Namibia Discovery – Solitaire e Sesriem

Postato da Vlao IL 12 Novembre 2015 - 18:50 Aggiungi Commento
[caption id="attachment_6636" align="alignright" width="300"] Solitaire city[/caption] Solitaire, già il nome è tutto un programma. Un paesino di 92 anime, così almeno recita il cartello posto al suo ingresso. Un piazzale disseminato di auto d’epoca in decomposizione, una pompa di benzina e una pasticceria in mezzo al niente. Uno scalo fondamentale per chi da Swakopmund o Windhoek va verso Sesriem. Tappa forzata, nonché rinomata per la squisita torta di mele che il gruppo non si lascia sfuggire e divora voracemente lasciando le briciole agli uccellini presenti. La sosta mangereccia fuori cassa comune, meglio specificare, è l’unica prima di entrare nel parco del Sesriem. Anche qui, ...

La carne rossa fa male???

Postato da Vlao IL 29 Ottobre 2015 - 18:47 3 Commenti
[caption id="attachment_6644" align="alignright" width="207"] Il mitico chef Dario Cecchini con la carne incriminata[/caption] Notiziona! La carne rossa è cancerogena! Anzi per essere precisi è probabilmente cancerogena, mentre se volete stare sul sicuro dovete andare su quella lavorata. Cancerogena al 100% al pari di arsenico, amianto e tabacco! Salsicce, wurstel, pancetta, mortadella e prosciutto vi stanno piano piano uccidendo. E se non siete diventati vegetariani, o meglio vegani, per compassione per quegli animali che vengono squartati e macinati per trasformarsi nei vostri piatti preferiti, questa sarà una motivazione in più. Perché se non ve ne frega degli animaletti, magari vi importerà di voi stessi. ...

Namibia Discovery – Swakopmund e Sandwich Harbour

Postato da Vlao IL 20 Ottobre 2015 - 16:50 Aggiungi Commento
[caption id="attachment_6648" align="alignright" width="300"] Swakopmund[/caption] La ridente cittadina di Swakopmund ci accoglie con le sue vie orizzontali e le sue vie verticali. Finalmente incontriamo un po’ di gente, di negozi e di turisti. Alloggiamo nel caratteristico Municipal Rest Camp dove, nelle nostre casette da 4 persone, ci concediamo il lusso di sdraiarci per ben due notti in un letto come si deve. Senza nulla togliere al materassino autogonfiante del Lidl… un materasso lana e molle è un’altra cosa. Ci sfiora l’idea di passare queste quarantotto ore sdraiati sul comodo giacilio, invece ci rimbocchiamo le maniche e ci riversiamo in quattro e quattr’otto per le vie del centro. Questa è ...