Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
  • Birrificio Artigianale Il Doganiere

    Visto il momento attuale che prevede l’abolizione dei viaggi, Vlao si è trovato in difficoltà nello spendere il suo tempo libero, niente itinerari da pianificare, escursioni da organizzare, viaggi da capitanare… e così, approfittando di un azzeccato regalo per il suo quarantennio, si è buttato a capofitto sulla pratica dell’homebrewing, ovvero della birrificazione casalinga! Un hobby che in realtà nasconde un mondo in esponenziale sviluppo in cui Vlao si è addentrato in punta di piedi da perfetto niubbo. Ha vagato […]

  • Top of the Rock ’20

    Il 2020, anche non essendo un anno da annoverare tra i migliori, non può andare in pensione senza la classifica musicale di Vlao. Nonostante il nostro paladino abbia un po’ perso il vizio di aggiornare le pagine del blog, ci sono tradizioni che meritano di non essere abbandonate. Anche perché nei mesi di lockdown la musica non è mancata in casa Vlao ed anzi, proprio le lunghe sessioni di puzzle in compagnia di Martimarti, hanno influenzato pesantemente la classifica annuale, […]

  • Weekend in Chianti – Il Pagellone

    Passata la fase acuta dell’epidemia bisogna ricominciare a muoversi! E con il primo weekend fuori ritornano anche, a grande richiesta, le immarcescibili pagelle! Sede del ritiro spirituale, un agriturismo nella campagna toscana dotato di tutti i confort, con tanto di piscina e cene “fusion” servita in terrazza. Il Weekend in Chianti, ideato e diretto da Martimarti ha coinvolto una serie di personaggi che si sono distinti per indubbie qualità ed eterogenee abilità. Ma ora veniamo al dunque e analizziamo nel dettaglio […]

  • #Covid19: sette settimane di quarantena

    Buongiorno a tutti da Vlao.it, la reclusione continua, nonostante si vedano i primi spiragli di luce, ancora la vita normale è sostituita da quella sotto Covid19 (qui a destra in una foto di repertorio) Qui, nella casa, Martimarti ha ormai sfondato quota 50 giorni di “ferie forzate”, in pratica sta facendo un corso accelerato di pensionamento, mentre Vlao è diventato un esperto di smartworking e fa un salto al porto solo di tanto in tanto. Da questa situazione, quella che viene […]

  • Australia Pt.7 – Canguri e spese pazze l’ultimo giorno a Melbourne

    Chi l’avrebbe mai detto che il modo migliore per vedere i canguri sia recarsi ad un golf club? Invece è proprio così, la Lonely Planet non mente, ed è così che Vlao e Martimarti, a bordo di una macchinina elettrica, hanno provato l’emozione di avere un incontro ravvicinato con questi bipedi saltellanti. Vagando per le 18 buche, tra un green ed un bunker hanno potuto stalkerare una nutrita famiglia di canguri, avvistando anche la mamma col marsupio occupato. Ora si che […]

Sciopero

Postato da Vlao IL 6 Settembre 2011 - 13:25 5 Commenti

Oggi Vlao fa sciopero… è il suo primo sciopero da lavoratore… Ne ha fatti anche altri da studente, ma quelli del sabato alle superiori non valgono mica per le statistiche…

sciopero-6-settembre

Sta volta è diverso… Vlao rinuncia ben volentieri al suo giorno di paga… sperando di dare un minimo contributo ad un segnale forte e chiaro…

 

avete rotto le palle!

 

E’ da un mese che si parla di manovra, ed ogni giorno se ne sente una nuova… prima le feste nazionali, poi le pensioni, poi l’IVA, il contributo di solidarietà, la Robin tax, l’abrogazione delle province, quella dei piccoli comuni, il riscatto della laurea, la tassa sulle rimesse degli immigrati, la lotta all’evasione, i licenziamenti…

Un giorno si dice… quello dopo si smentisce. Vlao è indignato davanti a tutto questo e come lui parecchi italiani… ma probabilmente i problemi reali sono altri e tali che la crisi, il default del paese non sono niente in confronto alla preoccupazione di perdere prima del tempo le comode poltrone che si hanno sotto il sedere!

 

Fantacalciamo

Postato da Vlao IL 3 Settembre 2011 - 10:05 Aggiungi Commento

Dinamo Erceg36Sedotto e abbandonato dal fantacalcio della fettina

brutta storia quella di Vlao e del fantacalcio bene di Ancona. In estate viene ingaggiato dopo un lungo corteggiamento, viene investito del titolo di allenatore rivelazione 2012 o di pollo da spennare 2012 a seconda delle versioni. Poi, a due giorni dall’asta, si ritrova esonerato come Pioli… il patron Zizza-Zamparini è stato perentorio… con un breve comunicato stampa… ha liquidato il guru torrettano… “serve un nuovo progetto e nuovi stimoli, ringraziamo il tecnico per quello che ha fatto e gli facciamo i nostri migliori auguri, per lui c’è sempre un posto in società“.

Il magnate dell’energia fotovoltaica gli propone un contratto Co.co.co da banditore d’asta, in affiancamento a Danco addetto al software Excel (programma all’avanguardia in grado di calcolare in tempo reale i crediti rimasti a ciascuna squadra!). Vlao stizzito rifiuta… non ha la minima intezione di seguire le pantomime degli astanti… gli basta ampiamente immaginarsele…

Di certo non rimarrà a spasso aspettando che salti la panchina di Valvola, Anto80 o Dome… si butterà a capofitto nel fantacalcio, quello vero, quello a 12 (link). L’obiettivo dichiarato è quello di riportare la Dinamo Erceg nel calcio che conta… infatti dopo il terzo posto nel 2009, il secondo posto nel 2010, la disastrosa annata 2011 si è conclusa con la mesta retrocessione in B… adesso occorre ricostruire e calarsi nell’ostico campionato cadetto dove, dopo anni di assenza, tornerà il derby marchigiano con la G.M. 93 di Zander.

torneo12-340

Il primo passo per la creazione delle rose saranno le riconferme… per la Dinamo sono pochi quelli che si sono salvati nella passata stagione… ma bisogna pur sempre partire da uno zoccolo duro… Buffon, Spolli, Isla, Martinez ???, Cavani e Bergessio… meglio di niente… saluta dopo 3 anni di militanza El Principe Milito, saranno poi le buste a completare la rosa che sarà artefice della rinascita dinamoerceghiana!

 

Giorno 8 – La poltrita, Erice bis e la cenozza finale

Postato da Vlao IL 30 Agosto 2011 - 14:02 2 Commenti
Siamo arrivati alla fine… non abbiamo più energie… per noi è l'ottavo giorno quello dedicato al riposo. La sveglia è volontaria… oggi niente mare! Abbiamo però ancora due sfizi da toglierci prima di tornare alla base: 1- Vedere Erice con clima consono. 2- Mangiare finalmente il tonno! [caption id="attachment_7526" align="alignright" width="300"] Veduta da Erice[/caption] Erice senza nuvole è tutta un'altra cosa... pensate che oggi Anto80 non ha nemmeno bisogno della tuta del Ponterosso! Facciamo il giro del paese per le stradine che l'altra volta nemmeno si vedevano e ci godiamo ill panorama davvero notevole! Ci trasferiamo a valle e chiudiamo la vacanza in bellezza con la ...

Giorno 7 – Zingaro bis, le api e il WC

Postato da Vlao IL 27 Agosto 2011 - 09:11 1 Commento
Oggi non sappiamo che fare… in sei giorni abbiamo scandagliato tutto… non ci rimane più niente! Occorre fare un bis. All'unanimità decidiamo di optare per la riserva dello Zingaro entrando da San Vito lo Capo però, e concentrandoci su una sola caletta… Torre dell'Uzzo! [caption id="attachment_7529" align="alignleft" width="300"] Cala tonnarella dell'Uzzo[/caption] Con tattiche ormai consolidate conquistiamo mano a mano territori e già verso metà mattinata il nostro piano di espansione ci rende padroni della spiaggia. All'ora di pranzo veniamo attaccati da uno sciame di insetti attirati da Faith e Anto80 e dall'aroma del loro prosciutto cotto, che inebria api e vespe così tanto da ...
Il sole di San Vito lo Capo ci scalda ancora da dentro e quando ci svegliamo la mattina abbiamo una temperatura corporea pari a quella di un pannello fotovoltaico... Vlao e Valvola soprattutto dato che non hanno potuto usufruire dell'ombra rinfrescante dell'ombrellone da diesceuro di Anto80 e Faith. Il programma giornaliero quest'oggi prevede una doppia escursione, mattinata dedicata al mare, che ci manca tanto, a Scopello e pomeriggio tutto cultura con la visita delle rovine dell'antica città di Segesta. [caption id="attachment_2317" align="alignright" width="300"] Tonnara di Scopello[/caption] La tonnara di Scopello è uno dei posti più belli che abbiamo visitato, se non fosse per i parcheggi ...
Partiamo belligeranti alla solita ora… assaltiamo il panettiere sotto casa… e ci dirigiamo verso San Vito lo Capo muniti di pranzo fritto al sacco. Parcheggiamo e ci accomodiamo nello stabilimento che ci ispira di più, quello con la bandiera pirata. [caption id="attachment_2319" align="alignleft" width="300"] San Vito lo Capo - senza ombrelloni[/caption] Ci lettinizziamo come fossimo a Rimini e ci rosoliamo al sole con il ronzio perenne dell'infermiera palermitana emigrata a Milano che racconta vita morte e miracoli ai suoi amici e parenti entro il terzo grado. Ci informa su tutte le feste in programma fino a fine Agosto, lauree, schiuma party e ...

Giorno 4 – Mothia, la salina, il marsala e la nebbia

Postato da Vlao IL 19 Agosto 2011 - 17:25 2 Commenti
Al quarto giorno arriva l'inghippo. La visita di Mothia, consigliataci da una autoctona a Cornino, si trasforma nel punto più basso della vacanza… un furto legalizzato che ci costa 5 euro per il traghetto di Caronte e 9 per l'ingresso, il tutto per visitare un'isola di ruderi in avanzato stato di decomposizione e abbandono. Completiamo il percorso perchè dobbiamo farlo, ci dedichiamo anche dell'offroad, certificato dalle spine conficcate negli infradito di Valvola (euro 3,90 all'OVS n.d.r.). Il museo si salverebbe anche, se non altro per l'auto ritratto di Anto80, qui ribattezzato il giovane di Mozia, ma il resto è veramente ...
Il terzo giorno è quello ideale per mettere la spunta sulla Riserva dello Zingaro, un parco naurale, percorribile esclusivamente a piedi, che occupa ben 7 Km di costa da Scopello a San Vito lo Capo. [caption id="attachment_7540" align="alignright" width="300"] Riserva dello Zingaro - entrata[/caption] Entriamo dalla parte di Scopello... andiamo in macchina fin dove è possibile arrivare, ma quando uno stuart ci dice che da un certo punto in poi può proseguire solo il direttore, ci fermiamo e parcheggiamo. Proseguiamo a piedi verso l'ingresso, e scopriamo che il direttore ha a disposizione un parcheggio da 600 posti e altrettante autoblu di servizio... ...
Ci presentiamo all'appuntamento in perfetto orario… la tensostruttura, cioè il tendone, lo troviamo subito… parcheggiamo sotto lo spiombo del sole e salpiamo accompagnati dal soave ritmo latino americano in direzione delle Isole Egadi, Favignana e Levanzo i nostri obiettivi. [caption id="attachment_7542" align="alignleft" width="300"] Favignana - piazza[/caption] La prima sosta del tour prevede lo shopping per il centro di Favignana, i prodotti tipici siciliani impazzano, ma 25 euro per una scatoletta di tonno sembrano esagerati, Vlao e Valvola decidono presto di dirottare verso il bar indicato da una parrucchiera come il miglior fornitore di granita dell'isola. Dopo la delusione Colicchia troviamo finalmente un prodotto all'altezza, ...