Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
  • Australia Pt.7 – Canguri e spese pazze l’ultimo giorno a Melbourne

    Chi l’avrebbe mai detto che il modo migliore per vedere i canguri sia recarsi ad un golf club? Invece è proprio così, la Lonely Planet non mente, ed è così che Vlao e Martimarti, a bordo di una macchinina elettrica, hanno provato l’emozione di avere un incontro ravvicinato con questi bipedi saltellanti. Vagando per le 18 buche, tra un green ed un bunker hanno potuto stalkerare una nutrita famiglia di canguri, avvistando anche la mamma col marsupio occupato. Ora si che […]

  • #Covid19: due settimane di quarantena

    Far passare due settimane di quarantena non è poi così facile, qualcosa bisogna inventarsi… Vlao e Martimarti, rinchiusi tra le quattro mura domestiche insieme a Nespola, si sono impegnati in vari campi con alterne soddisfazioni SERIE TV finalmente c’è tempo in abbondanza per una full immersion che consenta di non perdere il filo del racconto The Man in the High Castle. Archiviata anche la stagione 2 di questa serie tratta da un romanzo di P.K.Dick, scrittore tra i più presenti […]

  • Cronache del Coronavirus

    Saranno stati i primi di febbraio quando Vlao coglie la notizia di un virus che sta mietendo vittime in una città sperduta della Cina, Wuan. Città per modo di dire, in realtà è una metropoli di 11 milioni di abitanti, che i cinesi stanno mettendo in quarantena per arginare il rischio contagio. Video di strade deserte, posti di blocco per entrare ed uscire dalla zona, ospedali in costruzione con decine di ruspe in movimento sincronizzato. Sembra un film. Alcuni ipotizzano […]

  • Top of the Rock ’19

    Per iniziare il nuovo anno discografico per prima cosa bisogna tirare le somme di quello passato. Per questo Vlao non si esime nemmeno questa volta nello stilare la sua personalissima classifica che contiene gli album nati nel 2019 e che gli hanno tenuto compagnia negli ultimi 12 mesi. 10 posizioni per riassumere quel che di nuovo ha colpito il suo orecchio, da vecchi marpioni tornati alla ribalta, a nuove band tutte da scoprire, una classifica più rock rispetto alle ultime […]

  • Il podio acquisti memorabili 2019

    E’ tempo di classifiche e, mentre ancora dovete attendere qualche giorno per l’immancabile chart musicale, in quest’epoca di consumismo sfrenato ho deciso di rendere ufficiale il podio degli acquisti memorabili dell’anno trascorso. Non c’è un criterio univoco per l’assegnazione dell’agognato premio, infatti alcuni oggetti si sono meritati la menzione per il loro incomparabile rapporto qualità/prezzo, altri per la loro innegabile utilità e altri ancora per il loro fantasmatico costo, ma ognuno dei tre eletti ha il merito di aver segnato indelebilmente […]

Top of the Books ’11

Postato da Vlao IL 18 Dicembre 2011 - 17:45 Aggiungi Commento

Siamo ormai a metà dicembre… è tempo di bilanci annuali… niente stato patrimoniale, conto economico e nota integrativa… niente ratei e risconti… quelli si fanno a mezzanotte del 31.12 come da manuale di ragioneria…

Qui parliamo di classifiche… per quella rock è ancora presto, c’è bisogno tempo per assimilare le ultime uscite, ma nell’attesa posso deliziarvi con la top of the books edizione 2011 sperando magari di darvi qualche spunto di lettura per il 2012. Come al solito la mia classifica dei libri si limita alla presentazione del podio, non ho così tanto materiale per stilare una top ten, però in questo modo andate sicuri sulla qualità delle mie “prescrizioni”:

Il Ciclo delle Fondazioni

il-ciclo-delle-fondazioni-180Non avevo letto nient’altro di Isaac Asimov a parte qualche racconto, ma visto il mio debole per la fantascienza era una macroscopica lacuna che dovevo assolutamente colmare. In realtà Il Ciclo delle Fondazioni non è un libro… ma una raccolta di ben quattro romanzi: Prima Fondazione, Fondazione e Impero, Seconda Fondazione e L’Orlo della Fondazione. Per me, però, conta come uno visto che una volta iniziato non sono stato in grado di interromperne la lettura. Difficile riassumerne una trama che si sviluppa lungo centinaia di anni e che coinvolge l’intera umanità. Tutto ha inizio quando Hari Seldon, scienziato inventore della psicostoria, si accorge che, anche se il singolo individuo è imprevedibile, le reazioni delle masse possono essere studiate statisticamente. E più grandi sono le masse considerate, più precisi saranno i calcoli. Seldon prese in considerazione tutti i milioni di abitanti della galassia e vide che le equazioni dicevano chiaramente che l’Impero Galattico sarebbe crollato e che ci sarebbero voluti trentamila anni di miseria e sofferenza prima che sorgesse il Secondo Impero. L’unica possibilità per ridurre questo periodo a soli mille anni era quella di modificare alcune delle condizioni esistenti. Per questo Hari Seldon fondò due colonie di scienziati, le Fondazioni, che di proposito collocò ai lati opposti della Galassia e a cui affidò il compito di ridurre la strada che portava al Secondo Impero Galattico.

Non Lasciarmi

non-lasciarmi-180Al secondo posto dell’annata 2011 metto senza dubbio Non Lasciarmi dello scrittore inglese, nonostante il nome, Kazuo Ishiguro. Nel romanzo è Kathy che ci racconta la storia della sua vita e di quella dei suoi amici di infanzia Ruth e Tommy. Cresciuti come orfani in un centro d’educazione chiamato Hailsham, a sedici anni vengono trasferiti nei “Cottages” per il completamento della loro formazione che li porterà prima a diventare assistenti e successivamente dei donatori. Un percorso già scritto per loro e per tutti gli altri compagni, che nonostante abbiano sentimenti, anima e sensibilità artistica per il mondo non sono altro che cloni umani creati in laboratorio con l’unico scopo di donare gli organi. Un triste destino dal quale non si può fuggire?

L’Uomo a Rovescio

Vargas---L'uomo-a-rovescio-180

Terzo gradino del podio per L’Uomo a Rovescio della scrittrice francese Fred Vargas. Chi ama le storie di investigazione non può assolutamente perdersi quelle dell’ispettore Adamsberg, curioso commissario che questa volta si trova coinvolto in una storia di lupi mannari. Si perchè le pecore sgozzate, e i segni delle mandibole lasciate sulle vittime fanno pensare ad un grosso lupo… o a qualcosa di più inquietante. Per risolvere l’arcano partono all’inseguimento del sospetto, a bordo di un carro bestiame, Camille ex fiamma di Adamsberg, El Guarda e Soliman, ma sarà solo con l’intervento del commissario che riusciranno alla fine a risolvere l’enigma.

 pulsante books 08

pulsante books 09

pulsante books 10

Per le olive

Postato da Vlao IL 10 Dicembre 2011 - 12:45 2 Commenti

occhiali-300

Ho fatto i documenti falsi… ora sono Pinco Pallino, ho 31 anni, vivo a Nontelodico, in Via Fattigliaffari Tuoi 3… mi sono procurato occhiali da secchione con naso e baffi incorporati… ho camuffato la targa della macchina nascondendo con un adesivo di Radio Conero la sigla AN…

Non ho tralasciato niente… in modo da non essere intercettato ho schermato il cellulare (forse troppo a dir la verità…), ho fatto anche un corso accelerato di dialetto di Castel di Lama e sono partito…

Un po’ come un’agente segreto mi sono spinto dietro le linee nemiche… con la collaborazione della basista Singer… abbiamo attraversato il fiume su un ponte di legno… e, dopo aver schivato decine di mozzarelle, ci siamo introdotti di soppiatto in centro

Per restare lontani da orecchie indiscrete l’appuntamento con l’altra oliva era fissato in un luogo tranquillo… scartando le chiese e i cimiteri, troppo inflazionati dalle ultime produzioni cinematografiche… avevamo concordato per una biblioteca

Fiordigransasso ci aspettava mimetizzata tra i 4 spettatori intenti a seguire un predicatore totalmente concentrato nell’arduo tentativo di parafrasare il libro primo dell’Etica Nicomachea di Aristotelee di chiarire, una volta per tutte, cosa sia il “bene in se

Alla fine della lezione con la mente triturata e incapace di intendere e di volere sono stato trasportato per le vie del centro… ricordo le luci stroboscopiche e gli agghindamenti a festa per l’incombente Natale… l’Anisetta Meletti e il mercatino chiuso… da li in poi ho un buio totale intervallato da qualche lampo… stesso problema che riporta il mio cellulare…

ricordo PascalLeopoldus… un baffuto venditore di tappeti indiano… un naso, forse due… uno spelacchiato cameriere tunisino… il panuozzo… una Bonne Esperance, forse due… Còrri… e qualcos’altro…

Ascoli-natale-300Un vuoto mentale di diverse ore… quando riacquisto la piena lucidità… mi ritrovo a 90 Km/h sulla prima corsia delle tre della A14… è mezzanotte e mezza… in un modo o nell’altro (?) sono sano e salvo…

la rischiosa irruzione ad Ascoli è stata portata a termine? Pare di si… ma il vuoto di memoria mi impedisce di darmi una risposta assoluta… getto dal finestrino gli occhiali da secchione con naso e baffi incorporati e il documento di Pinco Pallino

Che incoscente… ma quanti rischi ho corso per le olive???

Domani, a freddo, avrò tutto il tempo per fare mente locale… per ricostruire cronologicamente gli eventi… e per togliere l’adesivo di Radio Conero

 

Ravanhatta

Postato da Vlao IL 5 Dicembre 2011 - 20:42 Aggiungi Commento
Mi ero dimenticato di dirvi una cosa... mentre in Laos l'importazione dello strumento musicale era miseramente fallita (lo xilofono), sta volta in India ho centrato l'obiettivo! Non avevo una missione specifica... e forse è per questo che non l'ho fallita... sta di fatto che non sono tornato a mani vuote e mi sono accaparrato lo strumento tradizionale del Rajasthan... il Ravanhatta. Per chi non lo sapesse si tratta di una sorta di rudimentale violino... si suona con l'archetto infatti, ha due corde principali e altre nove che suonano per risonanza un po’ come nel sitar... Esteticamente non è un gran che, con ...

Boicottiamo Ticket One

Postato da Vlao IL 25 Novembre 2011 - 15:13 4 Commenti
Vlao ha fatto un tacito accordo con i suoi gruppi preferiti… in realtà è stata una sua decisione unilaterale… ma visto il silenzio assenso degli interessati… l’accordo è diventato definitivo. Vlao giura di non comprare dischi originali, se non sfruttando clamorose opportunità tipo 5 x 24 euro (Il CD non ha senso di esistere) o calamità del genere, e si impegna a devolvere i suoi soldi agli artisti essenzialmente mediante la sua partecipazione ai concerti. Chiaramente Vlao si riserva la facoltà di scaricare tutto in maniera illegale, ma solo allo scopo di ampliare i suoi orizzonti musicali e poter quindi foraggiare attraverso ...

Niente è per sempre: Splinder chiude

Postato da Vlao IL 17 Novembre 2011 - 19:55 4 Commenti
Domani saranno 4 anni da quando Vlao ha iniziato a scrivere questo blog. Era il lontano 18.11.2007 il giorno in cui è stato tagliato il nastro per l'inaugurazione ufficiale del locale... Allora non era questo moderno loft multicolor ad ospitarvi, ma il monolocale subaffittato da Splinder, i più affezionati se lo ricorderanno di sicuro... quello verde cacca... in fondo non è da tanto che c'è stato il trasloco e lui è ancora li (link)... sfitto da mesi... L'ispirazione per questa malsana idea del sito era nata grazie al positivo influsso di Danco il titolare dell'omonimo blog e del suo fido seguace Danske. Erano tempi in cui non passava un giorno ...

Berlusconi 1993-2011

Postato da Vlao IL 10 Novembre 2011 - 18:23 7 Commenti
Sarebbe stato meglio che si fosse dimesso quando andava a baldracche invece di attendere che l’Italia arrivasse ad un passo dal baratro. Fatto sta che questa sembra proprio la volta buona per liberarci di lui per sempre. Mi fa sorridere la gente che sostiene che comunque non cambierà niente… Sono d'accordo anche io che non sarà stata solo colpa sua se ci siamo ridotti così, ma sono sicuro che se invece di utilizzare il parlamento per farci essenzialmente i fatti propri avesse perlomeno abbozzato una legge qualunque per l'interesse del paese… magari adesso qualcosa sarebbe diverso… Di sicuro, questo è chiaro ed è sicuro, chiunque ...

Halloween dal Cometa

Postato da Vlao IL 1 Novembre 2011 - 13:14 3 Commenti
Per festeggiare il suo XXXI compleanno il Cometa ci ha invitato per una succulenta cena nella sua dimora con vista sul Papa. Ci ha accolto in tuta e pantofole, seguendo il più rigoroso dei cerimoniali di corte. Ci ha fatto subito sentire a casa nostra, con un super aperitivo imbastito per ingannare l'attesa dell'arrivo del lavoratore Baletta che, dato il leggero ritardo sul gruppo, ha dovuto sgomitare per racimolare gli avanzi rimasti dopo il passaggio di Attila Bartelt, più affamato che mai. Sarà la nouvelle cousine di Nico la causa di tutta questa ingordigia??? Fatto stà che non si registrano superstiti nè tra la pasta brisè al prosciutto cotto nè tra quella ...

42 ore di Spagna

Postato da Vlao IL 25 Ottobre 2011 - 18:59 Aggiungi Commento
Forse il viaggio internazionale più corto della storia... senza considerare le gite a San Marino e Città del Vaticano, le 42 ore passate a Madrid con lo sposo Bartelt e il testimone Danske entreranno di diritto nel guinness dei primati. Ma 42 ore sono bastate a Vlao per capire che a Madrid ci ritornerà, perchè Madrid gli è piaciuta. A parte il Santiago Bernabeu non gli rimangono in mente altri monumenti da ricordare, ma il bello della capitale è la città stessa, il suo centro. Vivibile e visitabile tranquillamente a piedi, tant'è che l'investimento nell'abbonamento bigiorno alla metro è stato un ...

In viaggio coi testimoni

Postato da Vlao IL 19 Ottobre 2011 - 14:36 Aggiungi Commento
Non ha fatto in tempo a tornare che è ora di ripartire… e non farà in tempo a partire che sarà già ora di ritornare… Eh si perché al viaggio dei testimoni non si può assolutamente rinunciare… ma non si può nemmeno mancare al matrimonio del cugino DJRouge… Così Vlao, per salvare capra e cavoli, non ha trovato soluzione migliore che opzionare un volo di ritorno per sabato mattina che lo catapulterà direttamente da Porta del Sol al Poggio per le nozze. Due giorni a Madrid, uno e mezzo in realtà, non saranno abbastanza per vedere tutto, ma saranno sufficienti per  saggiare la ...