Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
Vlao il 10 agosto 2012 - 16:12

Diario di bordo – Giorno 2

Medina di Meknes

Medina di Meknes

Oggi si visita Meknes che alla mattina è tutt’altra cosa che alla sera, la medina è deserta e dopo la baldoria notturna i negozi aprono alle 11! Si gira tranquilli e Abdel ci immerge nella vita marocchina, impariamo che in ogni quartiere degno di tale nome dobbiamo trovare la fontana, la scuola coranica, la moschea, il forno e l’hamman (un giorno lo proveremo, ne parlano tutti benissimo…), visitiamo i granai e le scuderie della città e ci facciamo un pieno di cultura.

Finito il giro Abdel ci lascia, non prima di averci portato in quella che sarà la prima polleria del viaggio. (dicesi polleria: negozio super turistico con prezzi super gonfiati dal quale una buona percentuale del gruppo esce alleggerito nel portafoglio).

Riprendiamo il nostro pulmino e salpiamo alla volta di Moulay Idriss, la Mecca dei poveri, dicono che un mussulmano possa sostituire la visita alla città santa con 5 visite a questo borgo arroccato su una collina. Noi ci capitiamo all’ora di pranzo quando il sole non proietta ombre e il termometro infrange i 40°.

Spezie non identificate

Spezie non identificate

Assoldiamo una guida che parla un misto tra berbero, turco e spagnolo che dopo averci fatto visitare i migliori negozi di telefonia in città ci fa fare un giro per il paese dove ammiriamo il minareto rotondo e la vista panoramica dalla terrazza più calda dell’universo. Abbiamo un po’ di appetito e al centro storico ci aspettano una serie di ristorantini… chiusi, non abbiamo intenzione di aderire al ramadam, ma l’unica cosa che riusciamo a rimediare è un po’ di frutta al mercato e il solito pane, dobbiamo accontentarci anche se la tentazione di assaggiare i bomboloni alle vespe è tanta!

La giornata culturale non è ancora finita, in programma abbiamo Volubilis, il più grande sito archeologico d’Europa… in Africa, come ci fa notare saccente una certa udinese. Arrivati sul luogo la temperatura e la mancanza di alberi nel giro di 60km ci consigliano di rifocillarci al bar godendoci un bollente the alla menta. Rimaniamo seduti per un po’ notando le facce stravolte dei superstiti che tornano dal sito. Alla fine solo 8 su 12 se la sentono di affrontare la visita, gli altri rimangono all’ombra in compagnia di Carmelo impegnato nella sua 16° preghiera pomeridiana.

Volubilis

Volubilis

Il sito romano si rivela interessante, e seguendo di soppiatto un altro gruppo munito di guida, riusciamo a non perderci i pezzi migliori e in una mezzoretta, dopo autoscatti in serie, raggiungiamo gli altri che stanno ancora poltrendo al bar.

Si parte alla volta di Fes dove ci aspetta un super hotel che voci di corridoio dicono sia dotato di piscina. Voci fondate! Così alcuni decidono di godersela (ottima scelta), altri optano per l’hamman (superturistico), altri ancora fanno i fatti propri. Prima di cena ci godiamo una birretta in terrazza, altro che avventure… qui ci stiamo sbragando proprio, c’è chi rimpiange di non far parte del gruppo Marocco Discovery incrociato a Volubilis che dorme in una topaia nella medina e cena risparmiando più di un euro a cranio rispetto a noi, che ci fidiamo dei discutibili consigli culinari di Carmelo.

Visto che una passeggiata per la medina è altamente sconsigliabile dato l’alto numero di baby gang presenti sul territorio, la nostra esperta di arabo ci propone una serata alternativa dedicata allo spippacchiamento dello shisha. Carmelo ci asseconda in questa nostra alternativa idea e dopo un lungo peregrinare in cerca di parcheggio ci lascia davanti ad un losco locale vietato ai minori di anni 18. Entriamo titubanti e troviamo ad attenderci Zaccaria che ci fa strada tra la nebbia e ci allestisce un comodo divano dove accompagniamo l’immancabile the con un assortimento di narghilè caricati a menta, mela e uva. Quando il fumo nel locale comincia ad impedirci di riconoscere il nostro dirimpettaio decidiamo di smontare le tende, risvegliamo Carmelo dal sonno profondo e ci fiondiamo a riposare.

Un’altra giornata se n’è andata… maremma bucaiola!

continua…

MARRAKECH DISCOVERY 2012

Indice

Giorno 1 Casablanca, Rabat, Meknes link
Giorno 2 Meknes, Moulay Idriss, Volubilis, Fes sei qui
Giorno 3 Fes, Ifrane, Gole dello Ziz link
Giorno 4 Gole dello Ziz, Merzouga, Erg Chebbi link
Giorno 5 Erg Chebbi, Rissani, Gole di Todra e Dades link
Giorno 6 Gole di Dades, Ait Ben-Haddou, Marrakech link
Giorno 7 Marrakech link
puntata speciale L’hammam link
Giorno 8 Marrakech, Casablanca, Roma link

Potrebbero interessarti:

Share |
Categorie: all, sciapate, viaggi

Lascia un commento