Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
Vlao il 6 settembre 2018 - 12:48

Vlao è andato in fissa con i giochi da tavola, anzi da tavolo per la precisione! Colpa di Nicorougeche per primo gli ha instillato questo interesse parlandogli entusiasticamente di Shadow over Camelot. Vlao, incuriosito, invece ha deciso di iniziare con Pandemic, che ha abbinato a Sea of Clouds… (e beh era in offerta…) dopo di che ha contagiato il Cometache, a sua volta, si è accaparrato Sherlock Holmes Consulente Investigativo… non soddisfatto da ciò Vlao ha proseguito provando qualche versione Android di board game “moderni” e si è perdutamente innamorato di Carcassonne.

Successivamente, seguendo le sapienti mosse di Ali, si è aggregato al gruppo facebook Giochi da Tavolo e ha scoperto un nuovo mondo fatto di gente in fissa più di lui, con collezioni di decine e decine di giochi inscatolati, librerie stracolme, tavoli professionali.

Vlao non è (ancora) a questi livelli, non ha nemmeno pledgiato un progetto Kickstarter… ma dal gruppo ha carpito un sacco di informazioni. Ora sa che differenza c’è tra giochi cooperativi e competitivi, tra german e american, tra simmetrici e asimmetrici etc etc…

Seguendo i consigli dei più esperti ha deciso di alzare la posta in tavola e di passare al vaglio un bel cinghialotto, uno di quei giochi pesanti da digerire, ma che grazie alla loro complessità possono regalare grosse soddisfazioni essendo basati per lo più sul ragionamento e lasciando l’alea, cioè il fattore C, in secondo piano.

Vlao voleva una bel gioco che durasse più di un’ora, che non prevedesse tiri di dadi a determinare le battaglie, niente giochi di carte, che avesse una bella plancia e che potesse essere giocato anche in due… con sommo piacere di Martimarti.

Alla fine la scelta è ricaduta su Progetto Gaia, un gioco del 2017 che sta avendo un grande successo tra gli amanti del genere essendo ritenuto erede ed evoluzione di Terra Mystica, un cult per i boardgamers.

Vlao si è convinto all’acquisto dopo aver seguito il tutorial di venti minuti e passa in cui MissMeeple prova ad illustrare le regole del gioco. Un video (link) che non fa altro che distruggervi il cervello cercando di spiegarvi, in modo semplice, la fase rendita, il ciclo del potere, l’utilizzo del gaiaformer, i pianeti transdim, le aree di ricerca, le tessere tecnologia e i cubi CIQ.

Vlao, rapito dall’incomprensibile spiegazione, non ha resistito e si è portato a casa la scatola contenente tutta una serie di pedine colorate, segnalini, tessere, plance fazione, tabellone componibile, per un totale di 5 Kg di componenti. Un setup imponente che una volta intavolato vi lascerà ben poco spazio per bicchieri e stuzzichini 

Il tutto potrebbe spaventare il giocatore principiante, questo Vlao lo sa e, infatti, obbliga sempre i potenziali avventori a sorbirsi preventivamente il tutorial di missmeeple prima di potersi sedere al tavolo. Solo dopo aver passato quello scoglio e aver certificato di avere una grande motivazione, solo allora Vlao attribuirà la fazione da far progredire fino alla vittoria.

Certo, oltre a tutto questo, serve anche un bel pomeriggio, o una lunga serata, dato che una partita in tre dura minimo un’ora e mezzo, tempo che però giocando, Vlao vi garantisce, passerà in un battibaleno. Tra colonizzazioni, terraformazioni e federazioni è sicuro che perderete la cognizione spazio temporale… provate per credere!

Martimarti, Leorol, Loribeth, Mirkovic e il Cometa sono già stati contagiati… hanno fatto la partita di prova, ma Vlao si sta ancora chiedendo se qualcuno di loro vorrà affrontarne una seconda

Share |
Categorie: novità, partitozze, sciapate

Lascia un commento