Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
Vlao il 4 gennaio 2013 - 15:49
Testone

Testone

Vlao e Zander hanno la memoria lunga e per festeggiare degnamente l’arrivo del 2013 non si sono lasciati sfuggire l’invito che i laotiani Mr.Linux e Mrs.Postamat avevano accennato durante il raduno anconetano di maggio (link).

Ed è così che il 29 Dicembre si sono presentati a Milano, anche se in realtà dovevano andare a Cologno Monzese, solo un piccolo disguido tecnico che ha fatto si che i milanesi e FulvioAbbestia dessero fondo alla prima bottiglia di vino toscano in anticipo rispetto all’arrivo dei marchigiani che fanno irruzione in casa giusto in tempo per azzannare l’aperitivo e consumare la susseguente cena in compagnia.

Dopo il lauto pasto Vlao porta i suoi onori al testone laotiano, che per l’occasione è agghindato a festa, e si accomoda sul divano insieme agli altri ammirando l’avventura Venezuelana sapientemente portata sullo schermo da Mr.Linux con l’ausilio di video degni della National Geographic… o forse proprio della National Geografic??? Mah…

Per la domenica, dato che Zander e FulvioAbbestia avevano già visitato Milano nell’occasione del primo Laoraduno, i milanesi o meglio i colognomonzesi propongono una gita a Como con tanta pace per Vlao ansioso di ammirare il duomo di Milano completamente scartato in vista dell’Expo.

Como dal faro

Como dal faro

La giornata è bellissima, anche se il freddo è pungente. Grazie alla funicolare i nostri salgono in alta quota e da li su su fino al faro punto ideale per ammirare quel ramo del lago di Como.

Ritornati a valle per rimpinzare il tassametro e la pancia, si da il via all’esplorazione del centro città e del mitico nuovo lungolago, un fantastico cantiere che dal 2008 impedisce la visuale delle acque cristalline solcate a suo tempo dai promessi sposi. Sfortunatamente la consegna dei lavori è prevista per fine 2012, bastavano altri 2 giorni dopo sarebbe stato tutto molto più bello, ma così è… bisogna accontentarsi.

Sfiniti dalla giornata fuoriporta si ritorna alla base per cibarsi, rivangare i vecchi fasti del Laos-Cambogia 2011 (link) e impoltrirsi sulle note del Signore degli Anelli.

Per impegni lavorativi FulvioAbbestia lascia il gruppo prima di capodanno, ma verrà sapientemente rimpiazzato da un bizzarro gruppo di giovani capitanato dagli ingegneri gestionali made in posteitaliane attratti dal veglione a base di anni 70 e 80.

Niente è lasciato al caso, l’intera collezione di CD vintage di Mr.Linux è stata sapientemente spezzettata da Mrs.Postamat che, seguendo gli insegnamenti di artattack, ha creato una fantastica palla psichedelica degna di John Travolta e della febbre del sabato sera. La taverna è agghindata per le grandi occasioni con tanto di carta da parati originale anni 70. Il comparto tecnico è all’avanguardia non mancano il proiettore, il mixer, il cantatù, e il pc.

All’arrivo degli ospiti si da il via alle danze. Si fanno subito fuori le 6 canzoni da karaoke che sarebbero dovute durare tutta la sera e comincia l’assalto alle pietanze portate dagli invitati. L’alterego del cantatù, implementato da Mr.Linux, non da le garanzie sperate, per fortuna ci viene in aiuto youtube e i presenti che si alternano come disc jockey fino a tarda notte.

2013-new-year-300

Problemi di buffering non ci permettono di capire esattamente quando sia lo scoccare esatto della mezzanotte, così facciamo 2 distinti conti alla rovescia, per non sbagliare… ma è il Ferrari magnum, stappato dal padrone di casa e spruzzato a 360°, che segna l’arrivo ufficiale del 2013 e dà il via al trenino per tutta casa.

I video si susseguono e youtube si rivela una fonte infinita di chicche, dal Ballo del qua qua ai video contro le Poste, dal Fichi fichi al maledetto cinesegangam. Tutto questo fintantoché la gente non comincia a scemare verso le rispettive abitazioni riportando la quiete che regnava a fine 2012.

Il day after è all’insegna del ripristino dell’ordine e dello smaltimento degli avanzi. I superstiti si mettono all’opera e con le loro mandibole fanno quello che possono. Vlao e Zander, prima di andarsene, non rinunciano a rimettere in moto la fontana di cioccolata e, per iniziare bene il nuovo anno, ci inzuppano il panettone alle noci, ci aggiungono una spatola di mascarpone e completano il tutto con una spruzzata di panna montata. Oh… adesso si che sono pronti per il ritorno a casa… ciao ciao Cologno Monzese e grazie di tutto!

Share |
Categorie: all, cenozze, sciapate

Lascia un commento