Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
Vlao il 24 aprile 2011 - 17:47

In concomitanza con i festeggiamenti per i 31 anni di Danco si è svolto il primo Memorial Anto80 calciatore per celebrare in modo degno l’ormai imminente addio al calcio giocato del Sergio Muniz di Via Panoramica.

grazie antoMolti sono stati gli amici corsi al capezzale di Anto80calciatore… da tutta Italia… tutti al Dorico per quella che nelle intenzioni doveva essere una festa di sport e solidarietà.

Una partita di beneficenza con l’incasso devoluto all’Ente Italiano Raffreddore Cronico, di cui Anto80 è testimonial da anni, alla quale però è corrisposta una tiepida partecipazione popolare (la foto è tarocca ndr). Un peccato per l’EIRC che dovrà tirare avanti con il solo aiuto del 5 per mille, ma allo stesso tempo una fortuna per tutta la gente rimasta a casa che si è risparmiata la visione di una delle più scarse partite di calcio a cinque del XXI secolo.

Zizza promoter dell’evento costruisce le squadre appositamente per non prenderle e relega la star della giornata a capitanare un’accozzaglia di elementi non meglio identificati. La partita inizia subito in salita per gli Anto80boys che vanno immediatamente sotto grazie ad un paio di cappelle del loro uomo simbolo tra le quali ci piace ricordare un tiro di Bigdog che Anto, in porta per l’occasione, cerca di disinnescare buttandosi plasticamente dalla parte opposta.

Le perdita di rapidità del palestrato Danco, la prestazione opaca di Sasù, l’imprecisione di Vlao, il vagabondare per il campo senza meta di Johnny e Rizzato fanno si che la partita non abbia storia.

Rimarranno nelle menti dei partecipanti solo gli sparuti spunti di Zizza, che una volta innescato dall’asse Chiappa-Dome-Bigdog, si toglie il cappello, estrae il coniglio e con lanci tanto belli quanto lunghi imbecca i suoi compagni con palloni con su scritto spingimi… messaggio non sempre decifrato dai suoi, si rammenta in particolare il caso in cui Dome, da sotto la traversa, riesce a sparare alto.

golf-cart-alke-euroMa la partita purtroppo verrà ricordata per il grave finto infortunio occorso ad Anto80calciatore che, per dissociarsi dalla inevitabile sconfitta, durante una delle sue caratteristiche scorribande, cade a terra come un sacco di patate e contorcendosi in preda agli spasmi si tocca il ginocchio malconcio.

Il cambio è forzato. L’uscita avviene tra gli applausi, misti ad insulti, e ha il sapore agrodolce dell’addio oltre che al calcio, anche al calcio a cinque, al tennis e ad ogni altra attività ludica. Il pubblico è commosso è l’ultima volta che vedrà il suo campione calcare un campo di plastica verde.

Ma Anto80 non può lasciare i suoi fan così con una vile sceneggiata, dopo un breve periodo di finta convalescenza stringe i denti e stoico decide di riscendere in campo per dare man forte ai suoi. Nei minuti rimanenti riesce a mettersi finalmente in luce chiudendo in bellezza la sua ultima prestazione rifilando una acrobatica zampata in bocca a Gamba che stramazza al suolo.

Dopo poco arriva il triplice fischio dell’arbitro che manda tutti negli spoiatoi… 9-2 il risultato finale per i Zizzaboys… stretta di mano tra i partecipanti e appuntamento alla Braceria per la cenozza in onore di Danco dove una buona dose di Rosso Conero e tanta voglia di fare bene saranno di aiuto per dimenticare il tutto… il più presto possibile!

 

Share |
Categorie: all, partitozze, sciapate, sport

2 commenti

  1. Zizza ha detto:

    MAi lette tante verità in un post solo.

  2. Anonimo ha detto:

    ahahahhaha, questo post mi e’ piaciuto!!!!!

Lascia un commento