Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
Vlao il 8 dicembre 2016 - 13:16

astratto-natale-alberoCome ogni anno è arrivato Natale ed è ora di fare l’albero. Il simbolo della festa per eccellenza, quello che non può mancare in ogni casa che si rispetti… dove mettete i regali se no???

Più o meno tutti lo fanno… c’è chi ricicla sempre il solito conservato in cantina sotto le pinne, la maschera e il materassino da mare, chi ogni anno compra quello mini già confezionato al supermercato, chi va a spasso al mare e cerca un legno che possa adattarsi allo scopo o chi addirittura va direttamente nel bosco ed estirpa un pino secolare da piazzare in salotto e appesantire con chili e chili di addobbi.

Vlao è un sostenitore dell’opzione albero naturale, lui ama entrare a casa e sentire quell’odore di conifera che pare di stare in Finlandia. Non essendo però un taglia legna, preferisce rifornirsi con la classica spedizione all’IKEA.

Nel parcheggio del colosso svedese, infatti, è possibile trovare facilmente una serie di abeti accuratamente insaccati utilissimi a portare il clima natalizio direttamente a casa vostra prima di diventare truciolato il 7 Gennaio.

Il loro obiettivo è rimanere intatti, se non vivi, fino alla befana e con una serie di semplici accorgimenti, un adeguato annaffiamento, il divieto di sfioramento e la consapevolezza che il clima natalizio è inversamente proporzionale alla vicinanza del termosifone tutti ci possono riuscire agevolmente.

Molta gente però pensa che l’albero vero sia troppo “impegnativo”, che sporca o, semplicemente, per combattere l’effetto serra preferisce non sradicare arbusti dal terreno di origine e propende così per l’opzione n° 2: l’albero finto.

natale-pallineCerto qui dovete scordarvi l’odore di bosco e abbassarvi ad addobbare un filo di ferro travestito da abete.

Con questo piccolo sforzo psicologico però vi eviterete la gita annuale all’IKEA e vi dovrete sobbarcare solo la discesa in cantina, in qualsiasi caso obbligatoria per riesumare palle, palline e lucette varie.

Con l’albero artificiale avrete inoltre il vantaggio di trovarvi in casa il prototipo dell’albero perfetto, triangolare, slanciato, rotondo… come quelli che si vedono nei film… e non rischiate di dover far fronte a doppie punte, voragini tra le fronde, e le altre anomalie che garantisce madre natura.

Quale sia la vostra scelta vi troverete comunque di fronte al solito dilemma finale:

il puntale sull’albero ci va oppure no??? 

Nel lasciarvi con questo atavico dubbio che assilla tutti sotto le feste vi auguro un buon addobbo… prima le luci e poi le palle mi raccomando… e infine rispondete all’ultima domanda e fatemi saper come è andata.

Share |
Categorie: all, opinioni, sciapate

Lascia un commento