Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
Vlao il 3 gennaio 2012 - 15:09
la tavola imbandita

la tavola imbandita

Sotto sotto sapevamo tutti che il rudere proposto dalla Singer sarebbe stata la soluzione prescelta, ma le sterili polemiche via mail servivano ad allietare gli ultimi giorni del 2011.

Alla fine un’accozzaglia di personaggi si è aggregata in quel di XXX (capoluogo di provincia delle Marche che non è AN, PU, MC, FM) addirittura c’è chi ha fatto 600 km da Atalanta per non mancare al famigerato partialrudere… altri hanno fatto meno di 300 metri, ma con tanto di cuscino e piumone sotto braccio…

Ognuno ha contribuito all’evento, chi ha portato i casoncelli, chi i salumi e lo sciroppo, chi la lenticchia e lo zampone, chi le lasagne, le olive e la torta, chi il vino, chi lo spumante, chi la brandina, chi il sacco a pelo. Ognuno ha messo del suo, chi ha fatto spesa, chi ha cucinato, chi ha apparecchiato, chi ha lavato, chi ha sporcato, chi ha russato, chi ha guidato, chi ha suonato e chi ha mimato. Di sicuro tutti hanno pelato, tutti hanno mangiato e festeggiato.

Probablimente per finiere le scorte alimentari sarebbe stata necessaria una settimana di soggiorno intera. Nonostante le buone forchette presenti in sala e gli innumerevoli animali della fattoria, la parte più dura di tutto il weekend è stata lo smaltimento degli avanzi. Malagrotta, i bergamaschi e la valtellinese se ne sono tornati a casa con la torta salata, le olive ascolane e il capocollo, Vlao e Zander si sono dileguati con le salsiccie, le patate arrosto e le mozzarelle, a Fiordigransasso è stata appioppata la lenticchia, mentre la Singer e gli autoctoni (o presunti tali) si sono spartiti le bistecche, i casoncelli e le lasagne.

Tutto sommato possiamo dire che è andato tutto bene… abbiamo passato un bel weekend, abbiamo visitato XXX, ci siamo divertiti e non abbiamo fatto avanzare niente… no?!?!?

 

Share |
Categorie: all, cenozze, sciapate

2 commenti

  1. danske ha detto:

    insomma… sei diventato un ascolà…

Lascia un commento