Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
Vlao il 17 aprile 2011 - 14:54

Devo confessarvi che non ho gran feeling con gli sport indoor… posso solo dirvi che non vedevo una partita di volley, basket, palla a mano, o palla avvelenata dai tempi di educazione fisica alle scuole medie. E a questi sport minori l’unica cosa che associo immediatamente è la puzza di polvere barra plastica che ti rimane in mano quando provi a giocarci.

NBA: NOV 16 Pistons v LakersFatto sta che quando Bartelt mi ha proposto la partecipazione all’evento cestistico 2011, il derby marchigiano ad Ancona, è riuscito stimolare la mia curiosità. A dire il vero nemmeno al Palarossini c’ero mai stato e questa mi è sembrata subito una buona occasione per visitare il palazzetto ed aggiungere un’altro sport tra quelli a cui ho assistito live.

Così abbiamo raggruppato un po’ di gente motivatissima, ho preso i biglietti in prevendita, e io, Bartelt, Zander, Sasù, l’Avvocata e Baletta ci siamo fiondati in curva per tifare… non so bene chi.

Dovete sapere che la pallacanestro è uno sport molto strano, non è come il calcio dove le squadre hanno il nome delle città che rappresentano (a parte qualche caso di megalomania, tipo Internazionale), qui i nomi li cambiano ogni anno e per identificare una squadra servono quattro cinque epiteti. Quindi solo per il derby marchigiano si trovavano di fronte Sutor, Montegranaro, Fabi, Shoes, Scavolini, Pesaro, e Siviglia. Scegliere quindi per chi parteggiare era un po’ come azzeccare un terno al lotto!

Montegranaro---PesaroAlla fine, più il caso che la ragione, ci ha appioppato un biglietto a testa per la Curva B che, abbiamo scoperto, accoglieva il tifo organizzato di Scavolini, Pesaro e Siviglia.

Nonostante la netta minoranza dei “nostri” nel palasport, il tifo si è fatto sentire, e anche grazie all’andamento della partita i suturini, così almeno venivano chiamati i tifosi in giallo blu, si sono presto ammutoliti… Alla fine mi pare di aver capito che abbiamo espugnato 66 a 56. Olè!

Tutto sommato è stata una bella esperienza, certo il basket è il basket… ma il pallò è il pallò… e l’emozione di un gol vale quella di cento canestri… ma la bolgia del palarossini è stata folkloristica!

Chi sa che il prossimo anno non ci siano altre occasioni per riabbracciare questo sport minore… si vocifera che i suturini potrebbero trasferirsi ad Ancona… nel qual caso non si esclude una rimpatriata al Palarossini… però nella curva giallo blu questa volta!

 

Share |
Categorie: all, partitozze, sciapate, sport

Lascia un commento