Vidrar Vel Til Loftarasa

Ora Vlao abita qui

bookmark bookmark
Vlao il 6 febbraio 2018 - 17:08

Pandemic-scatolaI giochi da tavola stanno tornando in auge e Vlao e combriccola non potevano esimersi dal buttarsi nella mischia. Niente Monopoli, Risiko o Cluedoquesta è preistoria… il passatempo del momento si chiama Pandemic.

Niente bisca clandestina sotto le feste, il livello di sfida si è alzato, non ci sono più in palio i 3 euro della tombola, qui in ballo c’è il futuro dell’umanità.

In Pandemia il mondo è contaminato da 4 ceppi virali e solo una coordinata equipe di esperti può riuscire a scongiurare il peggio. Tutti uniti per raggiungere un unico obbiettivo, la sopravvivenza della specie.

Ma il male si espande velocemente e le città si contaminano a vicenda, quando il rischio di Outbrakes raggiunge livelli di allarme, una sola carta pescata può portare ad una lunga serie di reazioni a catena. Trovare il vaccino non è una cosa da niente, non basta avere le carte giuste, occorre trovare anche un laboratorio a portata di mano per sintetizzare la cura. E nel frattempo il tempo passa e la situazione si ingarbuglia inevitabilmente.

pandemic-tabellone4 mosse non sono tante e molto spesso è necessario venirsi incontro, darsi appuntamento a Mumbai per trovare il vaccino nero potrebbe essere un’idea, ma se nel frattempo esplode il focolaio giallo a Bogotà si rischia grosso.

Se poi si pesca l’Epidemic… il circolo vizioso IncreaseInfectIntesify… può innalzare l’allarme da arancione a rosso.

Quando i dadi di infezione stanno per finire occorre giocare sulla difensiva, ma per vincere bisogna trovare le cure. Bisogna fare delle scelte, limitare i disease o puntare alla ricerca. Solo con una giusta strategia si può salvare il mondo.

Vlao e Martimarti ne sanno qualcosa e, solo dopo svariati tentativi a vuoto con Cometa e Bratz, hanno clamorosamente, per la prima volta,  portato a termine la missione grazie all’aiuto di Leorol, nel ruolo di Quarantine Specialist e Lorybeth nelle bistrattate vesti del Dispatcher.

Il livello “idiota” è stato poi superato egregiamente anche con la collaborazione di Cometa, Zander e Manu ed è diventato ormai una cosa semplice.

Fatte proprie le dinamiche del gioco adesso è giunta l’ora di innalzare la difficoltà… la prossima volta 5 carte Epidemic invece di 4 e vedremo se saremo in grado di salvare di nuovo il mondo.

Share |

Lascia un commento